ViaggiNews

Meteo, Attila sconvolge l’Italia con burrasche e venti fino a 100 km/h: cosa ci aspetta

martedì, 14 novembre 2017

immagine di repertorio

L’Italia sta vivendo un periodo di inverno anticipato. Se fino a qualche settimana fa molte regioni godevano ancora del bel tempo e qualcuno riusciva persino ad andare al mare, ora è tutto cambiato. Attila, così si chiama questa irruzione artica che sta flagellando l’Italia ha portato infatti un crollo termico di anche 15 gradi e nei giorni scorsi sono arrivate anche le prime nevicate sui colli bolognesi. Ma non solo. In questi giorni gran parte del nostro Bel Paese è spazzato da venti fortissimi di burrasca che raggiungono anche i 100 chilometri orari.

Venti fortissimi sull’Italia: le regioni più colpite

Venti di Bora incredibili stanno flagellando gran parte delle regioni del nord Italia: soprattutto su medio-alto Adriatico, Liguria e regioni tirreniche. Da nord-est il vento soffia sempre più impetuoso e, da lunedì 13, abbiamo avuto un primo assaggio di questa tempesta con raffiche fino ai 100 chilometri orari sulle coste adriatiche. Sul Mar di Sardegna e sul Tirreno, maestrale e tramontana soffieranno impetuosi soprattutto in Liguria con punte anche di 90 chilometri orari. 

Venti di Ponente invece  soffieranno sul basso Tirreno con raffiche meno intense, ma comunque forti fino ai 60 chilometri orari su Campania, Lazio e Sicilia. Il Libeccio colpirà essenzialmente le coste adriatiche.

Maltempo, Attila: nubifragi e crollo termico

A cominciare da questa sera, martedì 14 novembre, piogge abbondanti si aggiungeranno al forte vento e le province più colpite saranno quelle dell’ascolano, il pescarese, l’aquilano e il fermano. Nubifragi sono attesi anche sul Gargano e sulla Sardegna. Anche le temperature, come abbiamo visto e come stiamo provando sulla nostra pelle, sono scese notevolmente con le massime che non superano i 14 gradi. Si arriverà al sottozero su Lombardia e Piemonte mentre nel resto del nord di notte le minime si attesteranno sui sette gradi. 

Ravenna, Forlì, Cesenatico, Bologna e Urbino sono le città più a rischio per quanto riguarda le piogge che cadranno abbondanti e intense per tante ore di fila. È bene quindi fare attenzione, controllare i modelli meteo locali e non uscire nelle ore in cui sono segnalate le perturbazioni e le piogge più abbondanti.

Previsioni Meteo, Attila e maltempo: cosa sapere

Per sapere tutto su questa ondata di maltempo che sta colpendo l’Italia leggi anche:

Tags:

Altri Articoli Interessanti: