CONDIVIDI
mostre d'autunno
Vincent van Gogh, Il ponte di Langlois a Arles, 1888 olio su tela (Mostra Van Gogh a Vicenza, Linea d’ombra)

Mostre d’autunno in Italia. Se siete appassionati di arte e di mostre vi segnaliamo quelle più belle che non potete assolutamente perdervi questo autunno. Eventi di grande richiamo, dalle esposizioni più tradizionali a quelle più originali e innovative, ecco le mostre d’autunno da visitare nelle principali città italiane.

Mostre d’autunno in Italia: dove andare

Van Gogh, tra il grano e il cielo. Vicenza, Basilica Palladiana. Nella suggestiva cornice della Basilica Palladiana di Vicenza, è stata inaugurata il 7 ottobre una grande mostra dedicata al celebre pittore olandese: Van Gogh. Tra il grano e il cielo, curata da Marco Goldin, con un numero eccezionalmente elevato di opere, 43 dipinti e 86 disegni. La mostra è promossa dal Comune di Vicenza e da Linea d’ombra, che la produce, e ricostruisce con precisione l’intera vicenda biografica di Van Gogh, ponendo dapprincipio l’accento sui decisivi anni olandesi, che dall’autunno del 1880 nelle miniere del Borinage, per la verità in Belgio, fino all’autunno del 1885 a conclusione del fondamentale periodo di Nuenen. Le opere provengono dal Kröller-Müller Museum in Olanda e da altri musei europei.
Periodo: 7 Ottobre 2017 – 8 Aprile 2018. Orari: da lunedì a giovedì: 9 – 18; da venerdì a domenica: 9 – 20; chiuso il 24 dicembre 2017. Biglietto: € 14; ridotti € 11 e € 8 (info)

México “La Mostra Sospesa” Orozco, Rivera, Siqueiros. Bologna, Palazzo Fava. Apertura il 19 ottobre, la prima edizione in Europa di quella che fu definita ‘la exposicion pendiente’, la mostra sospesa, che doveva aprire a Santiago del Cile il 13 settembre 1973 per celebrare l’amicizia Messico e Cile con i quadri dei messicani José Clemente Orozco, Diego Rivera, David Alfaro Siqueiros. Ma l’11 settembre ci fu il colpo di stato e i quadri furono imballati in tutta fretta per essere riportati in Messico. La mostra esporrà 68 opere tra le più significative della pittura muralista messicana, riconosciute patrimonio nazionale messicano e appartenenti al Museo Carrillo Gil, al Museo Nacional de Arte e al Museo de Veracruz.
Periodo: dal 19 ottobre al 18 febbraio 2018. Orari: da a Martedì a Domenica: 10 – 20. Biglietti: € 13 intero, € 10 ridotto (info).

Dentro Caravaggio. Milano. Palazzo Reale. La mostra propone venti capolavori di Caravaggio, provenienti dai maggiori musei italiani ed esteri, affiancati per la prima volta dalle relative immagini radiografiche. Il visitatore si trova così davanti all’opera finita ma anche all’interno del viaggio che il Merisi compiva davanti la tela, in mano il pennello. E può seguire e scoprire, grazie a un uso innovativo di apparati multimediali, la strada percorsa da Caravaggio, dall’ideazione alla realizzazione finale dell’opera.
Periodo: dal 29 settembre al 28 gennaio 2018. Orari: lunedì 14.30-22.30; martedì e mercoledì 9.30-20.00; giovedì-venerdì-sabato 9.30-22.30; domenica 9.30-20.00 Biglietti: intero € 12; ridotto € 10 studenti (info)

Toulouse Lautrec. Il mondo fuggevole. Milano. Palazzo Reale. Una mostra monografica dedicata al pittore francese Henri de Toulouse-Lautrec (1864-1901) che ne evidenzierà l’intero percorso artistico e i tratti di straordinaria modernità. Saranno esposte oltre 250 opere di Toulouse-Lautrec, con ben 35 dipinti, oltre a litografie, acqueforti e la serie completa di tutti i 22 manifesti realizzati dall’artista ‘maledetto’, provenienti dal Musée Toulouse-Lautrec di Albi e da importanti musei e collezioni internazionali.
Periodo: dal 17 ottobre 2017 al 18 febbraio 2018. Orari: lunedì 14.30-19.30; martedì-mercoledì-venerdì 9.30-19.30; giovedì-sabato 9.30-22.30; domenica 9.30-19.30 Biglietti: intero € 12; ridotto € 10 studenti (info)

Lucio Fontana – Ambienti/Environments. Milano. HangarBicocca. Inaugurata il 21 settembre negli Spazi di HangarBicocca a Milano la mostra è dedicata al Lucio Fontana degli ambienti. Nello spazio delle Navate per la prima volta saranno visibili nove Ambienti spaziali e due interventi ambientali, realizzati dall’artista tra il 1949 e il 1968 per gallerie e musei italiani e internazionali. Si tratta di spazi, stanze e corridoi alla fine degli anni 40 e quasi sempre distrutti al termine dell’esposizione.
Periodo: dal 21 settembre 2017 al 25 febbraio 2018. Pirelli HangarBicocca. Orari: da giovedì a domenica 10-22; da lunedì a mercoledì: chiuso. Ingresso libero (info).

Hokusai. Sulle orme del Maestro. Roma. Museo dell’Ara Pacis. Importantissima mostra dedicata al maestro giapponese, negli spazi dell’Ara Pacis, con 200 opere esposte, tra cui la celeberrima Grande Onda. L’opera di Katsushika Hokusai (1760-1849), maestro indiscusso dell’ukiyoe, (che letteralmente significa “immagini del Mondo Fluttuante”), attivo tra la fine del Settecento e la prima metà dell’Ottocento, è vastissima e versatile, ed ebbe grande diffusione nel tempo grazie ai numerosi seguaci. La mostra si inaugura il 12 ottobre.
Periodo: dal 12 ottobre al 14 gennaio 2018. Orari: Tutti i giorni 9.30-19.30; 24 e 31 dicembre ore 9.30-14.00 Biglietti: intero solo mostra € 11, con visita anche all’Ara Pacis € 17; ridotto rispettivamente € 9 e € 13 (info).

L’Icona russa: Preghiera e Misericordia. Museo di Roma – Palazzo Braschi. Inaugurata il 10 ottobre la mostra presenta una quarantina di splendide icone russe, realizzate tra il XVII e XIX secolo. I temi sono quelli della preghiera e della misericordia, componenti imprescindibili nella vita spirituale cristiana. Le opere provengono dal Museo Centrale di arte e cultura russa antica ‘Andrey Rublev’ e il Museo Privato dell’Icona Russa “, fondato da Mikhail Abramov.
Periodo: dal 10 ottobre al 3 dicembre 2017. Orari: dal martedì alla domenica 10-19; lunedì chiuso. Biglietti: tariffe museo: intero non residenti € 9,50 ridotto non residenti € 7,50 (info)

Joan Mirò, Sogno e colore. Torino. Palazzo Chiablese. In mostra 130 opere, quasi tutti olii di grande formato, esposte nelle sale espositive di Palazzo Chiablese grazie al prestito della Fundació Pilar i Joan Miró a Maiorca, che conserva la maggior parte delle opere dell’artista catalano create nei 30 anni della sua vita sull’isola. Tra i capolavori, Femme au clair de lune (1966), Oiseaux (1973), Femme dans la rue (1973).
Periodo: dal 4 ottobre al 14 gennaio 2018. Orari: lunedì 14.30 – 19.30; martedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica 9.30 – 19.30; giovedì 9.30 – 22.30 Biglietti: intero € 14; ridotto € 12 (info).

Arrivano i paparazzi! Fotografi e divi dalla Dolce Vita a oggi. Torino. CAMERA Centro Italiano per la Fotografia. La mostra propone centocinquanta immagini che raccontano l’epopea della “fotografia rubata”, da la Dolce Vita a oggi, in Italia e nel mondo, dove il mondo è soprattutto, anche se non solo, quello dello scandalo e del gossip. Sono le immagini private e i ritratti dei personaggi che hanno segnato l’immaginario popolare come Anita Ekberg, Marilyn Monroe, Jackie Kennedy, Lady D, in mostra accanto a scatti di famosi fotografi come Tazio Secchiaroli, Marcello Geppetti, Ron Galella, Lino Nanni.
Periodo: dal 13 settembre al 18 gennaio 2018. Orari: tutti giorni 11-19; martedì chiuso. Biglietti: intero € 10; ridotto € 6 (info).

Giovanni Boldini. Reggia di Venaria (Torino). Inaugurata lo scorso 29 luglio la mostra dedicata al pittore italiano della Belle Époque espone oltre 100 opere, tra pastelli e olii, nella splendida cornice della Reggia di Venaria, nella Sala delle Arti. Una esaltazione della bellezza e del fascino femminile, tra abiti sontuosi e atmosfere di un’epoca. Periodo: dal 29 luglio al 28 gennaio 2018. Biglietti: intero € 14; ridotto € 12 e 8 (info).

Il Cinquecento a Firenze. Firenze. Palazzo Strozzi. Una grande mostra evento, organizzata dalla Fondazione Palazzo Strozzi, che popone più di 70 capolavori provenienti dai maggiori musei d’Italia e d’Europa, ma anche da storiche chiese fiorentine e prestigiose collezioni private. Sono esposte opere di grandi maestri come Michelangelo, Andrea del Sarto, Pontormo, Bronzino, Rosso Fiorentino, Giorgio Vasari, Santi di Tito, Benvenuto Cellini. La mostra si svolge nella cornice di uno dei capolavori dell’architettura rinascimentale fiorentina, negli spazi del Piano Nobile e della Strozzina.
Periodo: dal 21 settembre al 21 gennaio 2018. Orari: tutti i giorni inclusi i festivi 10-20; Giovedì 10-23. Biglietti: intero € 13; ridotto € 10,50 (info)

Marino Marini. Passioni visive. Pistoia. Palazzo Fabroni. Nell’ambito delle celebrazioni di Pistoia Capitale italiana della Cultura 2017 si tiene la mostra dedicata allo scultore Marino Marini, a Palazzo Fabroni, organizzata dalla Fondazione Marino Marini di Pistoia e dalla Fondazione Solomon R. Guggenhei di Venezia, dove la personale si trasferirà dal 27 gennaio al 1° maggio 2018.
Periodo: dal 16 settembre al 7 gennaio 2018. Orari: da domenica a venerdì 10-20 sabato 10-22. Biglietti: intero € 12; ridotto € 9 (info).

Lucio Fontana. “Ambienti/Environments”