ViaggiNews

3 esperienze di viaggio che devi aver provato prima di definirti un vero viaggiatore

mercoledì, 26 luglio 2017

esperienze-viaggio

iStock

Ci sono tante persone che amano viaggiare e si definiscono esperti viaggiatori. Però non sempre è vero. Spesso chi dice di aver visitato il mondo e di aver scoperto mete incredibili e sconosciute, in realtà si è dedicato e concesso solo dei viaggi organizzati o si è sentito un vero esploratore alla Indiana Jones per aver girato l’angolo rispetto alla via principale segnata da Google Maps.

Ecco perchè bisogna sempre diffidare da chi si dichiara un vero viaggiatore con la “V” maiuscola. Chi viaggia, chi ama il mondo, spesso non sbandiera ogni sua esperienza, anzi, la tiene per sè, custodendola come un segreto prezioso che lo arricchisce. Per definirsi quindi veri viaggiatori è bene farsi delle domande e chiedersi: nei posti dove sono andato, ho visto la vera vita locale o mi sono limitato ad esplorare le mete più famose. Non che ci sia qualcosa di sbagliato nell’andare in un luogo e fare il classico tour turistico, ma a quel punto, più che viaggiatori, siete vacanzieri ed è giusto così. Per essere viaggiatori, intediamo un po’ in stile SuperTramp del film Into The Wild, bisogna avere coraggio e voglia di mettersi alla prova.

Sei un viaggiatore? Allora hai fatto queste tre esperienze

Le esperienze di viaggio non sono meramente l’arrivare in un luogo, per quanto distante e misterioso. Sono vere e proprie avventure o disavventure che possono capitare durante un viaggio, davanti alle quali un viaggiatore sa come cavarsela e come reagire! Vediamole insieme:

  • Essere “fregati” : è praticamente impossibile riuscire a viaggiare in ogni parte del mondo senza subire, almeno una volta una fregatura. Anche solo il conto sbagliato al ristorante o un piatto che fa assolutamente schifo. Per non parlare di una contrattazione su un prezzo andata male o, in un caso estremo, essere anche derubati di qualcosa. Bisogna saper fronteggiare ogni disavventura.
  • Essersi persi: ok, se proseguo di là sicuro sono arrivato. E invece no. Poco male perchè perdendosi si possono scoprire luoghi che altrimenti non avresti mai visto. Cosa fare quindi se vi perdete? Niente, un vero viaggiatore non va in panico, soprattutto se non prende il telefono e non potete salvarvi con le mappe online. Basta chiedere, cercare di orientarsi in qualche modo.
  • Stare male: non vi stiamo augurando di ammalarvi in vacanza, ma se siete dei viaggiatori è probabile che una piccola influenza intestinale vi sia capitata. Cibi e bevande diverse dal nostro solito menù possono alterare il nostro intestino e farci ammalare, seppur lievemente. Rischi del mestiere per chi vuole veramente entrare con tutte le scarpe nella cultura del posto!

Tags:

Altri Articoli Interessanti: