ViaggiNews

Vacanze in Sardegna: dove andare ad agosto

mercoledì, 21 giugno 2017

vacanze in sardegna

Cala Luna, Golfo di Orosei, Sardegna (Marrabbio2 at Italian Wikipedia, GFDL)

Le vacanze in Sardegna d’estate sono il sogno di tutti. L’isola offre un territorio meraviglioso, ancora ricco di paesaggi selvaggi e incontaminati. Sulle sue coste si aprono spiagge favolose, distese di sabbia o calette rocciose, mentre l’entroterra offre scenari suggestivi, di aspre montagne, antichi insediamenti e caratteristici paesini, dove si custodiscono tradizioni secolari. Un viaggio in Sardegna è l’occasione per scoprire luoghi bellissimi e conoscere civiltà perdute. Ogni stagione è quella giusta Se potete andare in vacanza solo ad agosto e desiderate fortemente andare in Sardegna, vi lasciamo qui alcuni suggerimenti.

Qui vi lasciamo altri suggerimenti per le vostre vacanze in Sardegna:

Vacanze in Sardegna: ecco dove andare ad agosto

Andare in vacanza in Sardegna ad Agosto non è certo facile. Si tratta del mese di alta stagione, quello più affollato di turisti e anche il più caro. Nelle strutture e nelle spiagge c’è il pienone e i prezzi salgono vertiginosamente. Se proprio volete andare in Sardegna e non avete altra scelta al di fuori del mese di agosto, ecco qualche suggerimento.

In primo luogo, se volete godervi la vacanza e soprattutto non spendere un occhio della testa, dovete evitare le località più famose, quelle frequentate dai vip, come la Costa Smeralda, e quelle dove si affolla il turismo di massa, nelle spiagge intorno a Cagliari, come Villasimius. La Sardegna è piena di luoghi appartati, meno frequentati di altri. Località al di fuori dagli itinerari turistici più battuti, ma non per questo meno belle.

Le zone di vacanza della Sardegna meno affollate o comunque meno prese d’assalto dai turisti sono quelle della costa sud-occidentale e dell’Ogliastra. Qui trovate inoltre i territori più incontaminati, insieme alle calette più difficili da raggiungere, quindi meno affollate. Non aspettatevi di trovare luoghi deserti. I turisti ci saranno sempre, ma avrete un po’ di respiro.

La zona sud-occidentale della Sardegna è quella del Sulcis Iglesiente, una delle zone più antiche dell’isola, dove si trovano ancora grotte di insediamenti fenici, punici e resti romani. Qui trovate percorsi storici e naturalistici affascinanti, dove il mare incontra montagne rocciose e scogliere a strapiombo, tra gli aromi di mirto e ginepri. Una zona selvaggia e bellissima, con ampi tratti di spiaggia libera.

Spiaggia di Portixeddu

Spiaggia di Portixeddu (Urizen81, CC BY 3.0, Wikicommons)

La stupefacente spiaggia di Portixeddu è un’ampia e lunga distesa di sabbia chiara, affacciata su una grande baia del Golfo del Leone, nel comune di Fluminimaggiore. Alle spalle sorge una fitta pineta, dove trovare riparo dal sole. Essendo molto spaziosa non c’è mai la calca. L’acqua è limpida con il fondale basso, ma il mare è soggetto a correnti e la spiaggia è battuta dal maestrale, quindi bisogna fare attenzione nei giorni di mare mosso. Un posto ideale per i surfisti.

Spiaggia di Fontanamare

Da Punt’e S’arena, Fontanamare (Alex10, CC BY-SA 3.0, Wikicommons)

Più sud sulla costa occidentale, un’altra spiaggia bellissima e selvaggia è quella di Fonatanamare, località del comune di Gonnesa. Si tratta di una grande spiaggia sabbiosa, bagnata da un mare azzurro intenso e circondata da un paesaggio selvaggio. Anche qui c’è la pineta. La spiaggia è suddivisa in quattro parti: Porto Paglia, Punt’e S’arena, Plagemesu (spiaggia di Mezzo in sardo) e Fontanamare. Anche questa spiaggia  è molto battuta dal vento e frequentata dai turisti.

Spiaggia La Bobba

Spiaggia La Bobba, Isola di San Pietro (Sergio N. Carlini, CC BY-SA 3.0, Wikicommons)

La spiaggia La Bobba si trova sull’Isola di San Pietro. Si tratta di una piccola e suggestiva baia che si apre sulla costa meridionale dell’isola, vicino a Punta delle Colonne, dove sorgono i faraglioni Le Colonne di Carloforte. La spiaggia è sabbiosa, con la vegetazione mediterranea che arriva fino sull’arenile. Il mare è limpidissimo con acque turchesi e blu, e fondale basso. L’isola di San Pietro offre coste rocciose con paesaggi spettacolari.

Spiaggia Grande di Calasetta

Spiaggia Grande di Calasetta, Isola di Sant’Antioco (TripAdvisor)

Sull’isola di Sant’Antioco, vicino all’isola di San Pietro, troviamo la bellissima Spiaggia Grande di Calasetta, quasi speculare a La Bobba. Si tratta di una delle spiagge più belle del Sulcis, formata da un ampio arenile di sabbia bianca finissima con dune, bagnata da un mare trasparente con fondale basso e circondata da una fitta vegetazione mediterranea.

Spiaggia di Tuerredda

Spiaggia di Tuerredda, Teulada (emmequadro61, CC BY 2.0, Wikicommons)

Sulla coste meridionale, affacciata sul Golfo di Teulada, troviamo la spiaggia di Tuerredda, davanti alla quale sorge l’isola omonima. La spiaggia è una vasta e spettacolare distesa di sabbia bianchissima, il un mare ha un fondale basso ed è trasparente, con sfumature di colore che vanno dal turchese al blu allo smeraldo. La spiaggia si affaccia su una baia protetta.

L’Ogliastra è una regione centro orientale della Sardegna, anche qui troviamo coste e paesaggi da sogno, tra lunghe spiagge sabbiose, calette rocciose e grotte raggiungibili solo dal mare. Anche qui il territorio è antichissimo, abitato fin dal neolitico, con diversi insediamenti nuragici, e selvaggio, con spettacolari formazioni rocciose e gole profonde. Una zona da esplorare sia lungo la costa che nell’entroterra. Le spiagge sono libere, selvagge e tranquille.

Marina di Tertenia

Spiaggia della Marina di Tertenia (Wikipedia)

La spiaggia della Marina di Tertenia è una baia sabbiosa protetta, con fondale basso e mare trasparente e azzurro. Il paesaggio è spettacolare, circondato da rilievi montuosi ricoperti di vegetazione mediterranea. Nell’immediato entroterra si trovano diversi complessi nuragici. La località si trova nella parte meridionale dell’Ogliastra. La spiaggia è molto tranquilla e non è affollata nemmeno ad agosto.

Lido di Orrì

Lido di Orrì, Tortolì (Wikipedia)

Più a nord sulla costa orientale, nel comune di Tortolì, si trova la lunga e bella spiaggia del Lido di Orrì. Una lunga distesa di sabbia bianca e fine, bagnata da un mare turchese e limpidissimo, dove affiorano scogli di granito grigio. Una spiaggia servita e tranquilla, perfetta per il relax.

Cala Goloritzé

Cala Goloritzè (Di Carlo Pelagalli, CC BY-SA 3.0, Wikicommons)

Sulla parte più settentrionale della costa, sul Golfo di Orosei, nel comune di Baunei, è imperdibile la meravigliosa spiaggia di Cala Goloritzé. Una meta turistica molto ambita, ma raggiungibile solo dal mare o percorrendo un lungo sentiero tra le rocce. Caratteristica che la rende più appartata e meno soggetta al turismo di massa. Un luogo paradisiaco che sembra uscito da un racconto fantastico. La cala si caratterizza per le originali formazioni rocciose e un mare smeraldo e azzurro intenso che fa venire subito voglia di tuffarcisi.

VIDEO: spiagge della Sardegna

Tags:

Altri Articoli Interessanti: