ViaggiNews

Come arrivare in Sardegna: tutte le informazioni utili

giovedì, 15 giugno 2017

come arrivare in sardegna

Porto Palmas, Sassari (enrico_sirola, www.flickr.com, CC BY-SA 2.0, Wikicommons)

In vista delle prossime vacanze estive vi abbiamo già segnalato le mete di ideali dove andare in Italia. Se la vostra meta di vacanza è la bellissima Sardegna, ecco alcuni consigli pratici su come arrivare sull’isola. La Sardegna offre spiagge da sogno e paesaggi naturali spettacolari. Baie, insenature, calette, isole e isolotti, siti archeologici dell’antica civiltà nuragica, città storiche, borghi caratteristici. Non è un mistero come mai l’isola sia tanto amata e desiderata. Sia che siate diretti al mare o vogliate esplorare il selvaggio entroterra, ecco le informazioni utili su come arrivare in Sardegna.

Gli altri suggerimenti per una vacanza sull’isola:

Come arrivare in Sardegna: le informazioni utili

Le informazioni su come arrivare in Sardegna dal resto d’Italia. Una volta si arrivava in Sardegna prevalentemente in traghetto. Oggi i voli low cost hanno incrementato notevolmente il trasporto aereo. Ecco come raggiungere la bellissima isola

Come arrivare in Sardegna in aereo

Il mezzo più veloce per raggiungere la Sardegna è sicuramente l’aereo. Da quasi tutti gli aeroporti italiani ed europei partono voli, di linea e low cost, per le principali località sarde. Quindi l’isola è facilmente raggiungibile i poche ore. Dall’Italia, mediamente, in un’ora. Gli aeroporti della Sardegna.

  • Cagliari, Elmas (Sud)
  • Olbia, Costa Smeralda (Nord-Est)
  • Alghero, Fertilia (Nord-Ovest)

Negli aeroporti si possono noleggiare auto presso diverse agenzie. L’aeroporto di Cagliari-Elmas è dotato anche di stazione ferroviaria esterna.

Come arrivare in Sardegna in traghetto

Numerosi sono i traghetti in partenza dai porti italiani per la Sardegna. I porti maggiormente collegati con l’isola sono Genova, Livorno, Piombino, Civitavecchia, Napoli, Trapani e Palermo. Il porto più vicino all’isola è quello di Civitavecchia. Poi ci sono i porti della vicina Corsica: Bonifacio, Ajaccio e Porto Vecchio. Gli altri porti esteri con più frequenti collegamenti con la Sardegna sono quelli di Marsiglia e Barcellona. Nuovi collegamenti sono stati attivati da Nizza e Tolone.

I principali porti di sbarco dei traghetti in Sardegna da nord a sud:

  • Olbia (Nord-Est)
  • Golfo Aranci (Nord-Est)
  • Porto Torres (Nord-Ovest)
  • Santa Teresa di Gallura (Nord)
  • Arbatax (Centro)
  • Cagliari (Sud)

Poiché ogni estate la Sardegna è presa d’assalto dai turisti, è bene prenotare il vostro posto in traghetto con largo anticipo. Così come è bene presentarsi con congruo anticipo alla partenza, soprattutto se dovete imbarcare un veicolo.

Le rotte principali per arrivare in Sardegna in traghetto sono le seguenti:

  • Civitavecchia – Olbia , attiva tutto l’anno. La traversata dura circa 5 ore di giorno e circa 8 ore la notte.
  • Livorno – Olbia, attiva tutto l’anno. La traversata dura circa 6-7 ore di giorno e circa 7-10 ore la notte.
  • Genova – Porto Torres, attiva tutto l’anno. La traversata dura circa 11 ore in notturna.

Altre rotte per la Sardegna: Genova – Olbia; Genova – Porto Torres; Genova – Arbatax; Livorno – Golfo Aranci; Piombino – Olbia; Civitavecchia – Golfo Aranci; Civitavecchia – Arbatax; Civitavecchia – Cagliari; Fiumicino – Golfo Aranci; Napoli – Cagliari; Napoli – Olbia; Bonifacio (Corsica) – Santa Teresa di Gallura.

VIDEO: Come arrivare in Sardegna, i traghetti

Tags:

Altri Articoli Interessanti: