ViaggiNews

L’Australia è il Paese migliore dove andare a vivere: ecco come fare

sabato, 1 aprile 2017

Bronte Beach, Sydney (Thinkstock)

Se state cercando il posto giusto dove andare a vivere e ricominciare una nuova vita, smettete di cercare. Il Paese giusto trasferirsi è l’Australia. Forse in molti già lo avevano intuito e negli ultimi anni infatti sono stati tanti gli italiani che hanno scelto l’Australia come nuova America.

L’Australia è infatti sempre di più il Paese delle nuove opportunità. Se l’Europa è ormai in una crisi economica stagnante, se gli Stati Uniti stanno sempre più cedendo il passo, se le nuove economie ruspanti non offrono tutti gli agi che uno si sogna, in tanti sognano quel Paese lontanissimo, ma che promette di far vivere benissimo.

Quando si sceglie di cambiare vita ci vuole molto coraggio. Ed è indubbio che il fattore lontananza ha il suo peso. Ma uno studio di ‘Go Study Australia’, un’associazione che offre assistenza e consigli a studenti di tutto il mondo, ha evidenziato come l’Australia sia la Nazione migliore dove trasferirsi.

E’ indubbio che nell’elenco di quello che volete un Paese potrebbe fare più al caso vostro che un altro. Ad esempio ci sono Paesi del sud-est asiatico in cui potreste vivere da nababbi con pochi soldi, o luoghi in cui conviene più di altri andare in pensione o altri ancora che offrono soprattutto opportunità lavorative. Detto ciò è probabile che l’Australia vi accontenti sotto ogni aspetto e comunque nella classifica ‘dove andare a fare fortuna e vivere felici’, al primo posto c’è proprio l’Australia!

I 6 motivi per trasferirsi in Australia

Niente crisi economica

Se l’Occidente è stretto dalla morsa della crisi economica, l’Australia ne è ancora indenne. Anzi secondo l’economist il Paese australe è in crescita: nel 2016 ha registrato il 25esimo anno consecutivo di trend positivo di crescita economica. Un record mondiale.

Si vive bene

Anche in Europa – in determinate città – si vive bene. Secondo la società Mercer che stila ogni anno secondo 39 diversi criteri (dalla sicurezza ai divertimenti)  la classifica delle città con la migliore qualità della vita al primo posto – e per l’ottavo anno consecutivo – si è piazzata Vienna. E nelle prime dieci città ben 6 sono europee (qui la classifica). Sydney secondo questa ricerca è decima. Il che non è male se si pensa che Roma è 55esima e Milano 41esima. Ma c’è anche un’altra classifica molto attendibile che è quella redatta dall’Economist. In questa vediamo al primo posto Vancouver, seguito da Vienna e al terzo Melbourne. L’Australia torna poi al quinto posto con Perth e all’ottavo con Sydney. L’Italia in questa classifica si piazza al 50esimo con Milano e al 52esimo con Roma. Insomma se vi trasferite in Australia la vostra qualità della vita subirà un notevole sbalzo in avanti.

Si lavora

Dato il trend positivo di crescita è chiaro che il lavoro ce n’è ed in abbondanza. Il tasso di disoccupazione è basso (circa il 5%), meno della metà del nostro. Inoltre il governo incentiva con corsi e rendendo pubbliche le richieste per le figure più ricercate.

La Scuola

Grandissima attenzione è posta dal Governo australiano nel settore educativo ed uno dei temi più caldeggiati è quello dell’internazionalità. L’Australia si distingue infatti per il gran numero di studenti di tutto il mondo che ospita grazie a innumerevoli programmi basati su un visto studentesco che permette ai ragazzi di poter studiare per un certo periodo in Australia

Lo stile di vita

A differenza di molte altre Nazioni in cui il lavoro ed il guadagno portano ad uno stress continuo, in Australia viene data molta importanza al tempo libero, alla gestione autonoma del lavoro e a tutto ciò che consente di vivere serenamente. Se lavorerete in Australia quindi non diventerete un ingranaggio del sistema, ma avrete modo di godere del vostro tempo.

La bellezza del luogo

C’è da ricordare inoltre che l’Australia è un paese bellissimo, enorme, sconfinato con scenari che vi lasceranno a bocca aperta (qui trovate quello che proprio non potete perdere!). Dai deserti al mare, dalle foreste alle città metropolitane avrete tutto quello che Madre Natura può offrirvi.

I documenti necessari per trasferirsi in Australia

Elencate le bellezze ed i motivi per cui vale la pena trasferirvi in Australia starete già facendo le valigie. Fermatevi perché non è così semplice. Ovvero per entrare in Australia serve un visto e non è tutto così facile. Quello per vacanza, valido fino a 90 giorni, viene rilasciato senza problemi. Se siete studenti potete utilizzare lo Student Visa, se avete sotto i 30 anni, una somma da parte (minimo 3500 dollari) e un anno da investire, potete chiedere il Working Holiday Visa. Ma se non rientrate in nessuna di questa categoria la faccenda si complica perché potrete richiedere o il visto Sponsorship – se avete già qualcuno disposto ad assumervi permanentemente – o il visto Skilled nel caso abbiate meno di 42 anni, un perfetto inglese e le caratteristiche professionali ricercate in questo momento in Australia.  Per tutte le informazioni sui visti vi consigliamo di leggere qui e poi di consultare il sito del Governo Australiano.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: