ViaggiNews

Terme a primavera: dove andare tra gratuite, low cost e spa

lunedì, 27 marzo 2017

Terme (iStock)

Andare alle terme a primavera, ecco i posti più belli dove andare in vacanza in Italia. Da Nord a Sud la nostra Penisola offre scenari bellissimi e terme perfette per rilassarsi. La bella stagione invoglia a fare il bagno nelle piscine naturali all’aperto. In Italia ne trovate tante ad ingresso libero o pagando una tariffa di pochi euro. Oltre alle acque curative, trovate strutture attrezzate con spa, piscine, sauna, bagno turco, solarium e tanto altro. Per una vera e propria vacanza, un weekend o anche solo una giornata per staccare dalla routine e ricaricare le batterie.

Terme a primavera: dove andare in Italia

Ecco i luoghi imperdibili per le vostre terme a primavera. Località affascinanti ed accoglienti dove fare il bagno in piscine naturali o con acque curative, dove prendersi cura di sé, rilassarsi e ricaricare le batterie. Diverse terme sono libere e ad ingresso gratuito, altre low cost, altre ancora delle vere e proprie spa con molti servizi.

Ischia

Ischia (OnTheWind, iStock)

A Ischia si può fare il bagno in mare già a primavera, grazie al clima caldo del Golfo di Napoli. Le fumarole dal sottosuolo assicurano una costante temperatura bollente sulla spiaggia omonima vicino alla località di Sant’Angelo. Qui si possono fare sabbiature, vere e proprie saune all’aperto e un bagno termale direttamente in mare.  Attenzione a non avvicinarsi troppo, perché la temperatura arriva fino a 100°. Le sorgenti termali all’aperto sono libere e accessibili a tutti. L’isola di Ischia, poi, è dotata di numerosi centri benessere e spa, molti di lusso, dove sottoporsi a trattamenti specifici.

Terme libere di Viterbo

Piscine Carletti (www.termediviterbo.it)

La zona di Viterbo è ricca di sorgenti termali. A pochi chilometri dalla bella città del Lazio, troviamo molte piscine all’aperto, libere e ad accesso gratuito oppure pagando una piccola tariffa di ingresso o sottoscrivendo una tessera. Fanno parte delle Terme di Viterbo: le Piscine Carletti, a 2,5 km dalla città, vasche all’aperto ad ingresso gratuito con acqua termale a 58° non c’è illuminazione notturna né altri servizi; Terme del Bullicame, sempre ad ingresso gratuito, si trovano nel parco omonimo e ospitano due vasche, una con acqua molto calda l’altra con acqua fredda; Terme di Bagnaccio, sono a 8 km da Viterbo e hanno 5 vasche di acqua termale calda e una fredda, l’accesso all’area e il bagno nelle vasche sono gratuiti, ma per l’utilizzo dei servizi bisogna essere tesserati o pagare una piccola tariffa per i frequentatori occasionali; Terme delle Masse di San Sisto sempre ad 8 km da Viterbo, sono terme libere, con vasche a temperatura diversa da 38° a 18°, l’ingresso prevede il pagamento di una piccola tariffa per la pulizia e manutenzione. Per accedervi tutto l’anno liberamente si sottoscrive la tessera dell’associazione Le Masse.

Terme di Saturnia

Terme di Saturnia (iStock)

Le terme per eccellenza sono quelle di Saturnia, in provincia di Grosseto. Qui trovate un’ampia e bellissima piscina naturale a cascata all’aperto, ad ingresso libero e gratuito, quella delle famose Cascate del Mulino. Qui potete fare un bel bagno rigenerante in acque sulfuree, circondate dallo spettacolo della natura e vicino ad un antico casale in pietra, il mulino. La zona è sempre aperta e accessibile a tutti, durante la bella stagione, tuttavia, dovete arrivare qui presto, perché le Cascate del Mulino sono molto affollate, soprattutto durante il weekend. Nelle vicinanze si trova anche lo stabilimento termale a pagamento, con tutti i servizi e i comfort e i trattamenti da spa.

Terme di Vulcano

Terme di Vulcano (Tripadvisor)

Se capitate alle Isole Eolie in primavera, non dovete lasciarvi sfuggire le Terme di Vulcano, situate sull’omonima isola dell’arcipelago. Le terme aprono ad aprile, fino ad autunno inoltrato, e per l’accesso si paga una piccola tariffa di 5 euro. Qui si fanno i bagni in pozze di acqua sulfurea, anche in mare, e soprattutto si fanno fanghi curativi, contro reumatismi, artrosi e per la cura di problemi articolari. La Pozza dei Fanghi è una piscina fangosa, dall’acqua con ottime proprietà minerali.

Terme del Calidario

Calidario Terme Etrusche (Facebook)

Una pregiata località termale che risale al tempo degli Etruschi è quella delle Terme del Calidario, situate a Venturina, frazione del comune di Campiglia Marittima, in provincia di Livorno. Qui si trova una grane vasca circondata da un paesaggio suggestivo, formata da un antico laghetto termale con acqua a 36°. Le terme sono aperte tutto l’anno, con ingresso a pagamento. Sulla vasca si affaccia una struttura con hotel ristorante e spa e centro benessere con piscina al coperto.

Terme di Sirmione

Terme di Sirmione

Se capitate al Lago di Garda, per una vacanza o un weekend, non potete perdervi un salto alle Terme di Sirmione. Qui trovate piscine di acqua termale con vista sul lago e sul bellissimo castello scaligero della cittadina. Del resto questa è una zona termale fin dall’antichità. L’ingresso alle terme è a pagamento e tra i servizi offerti ci sono anche quelli di centro benessere e spa, con trattamenti curativi ed estetici.

Terme dei Papi

Terme dei Papi (Facebook)

Infine, tornando a Viterbo, non potete perdervi le Terme dei Papi. A pochi chilometri dalla città trovate uno stabilimento con una grande piscina all’aperto di oltre 2.000 mq chiamata Monumentale e alimentata dalle sorgenti del Bullicame. La piscina è aperta tutto l’anno tutti i giorni, il sabato fino a notte fonda, con chiusura il martedì. Per l’accesso si paga una piccola tariffa di ingresso. La piscina delle Terme dei Papi è dotata anche di un centro termale al coperto, con vari servizi, tra cui alcune vasche più piccole, sale per trattamenti e cure, centro benessere e spa.

Cascate del Mulino, terme di Saturnia – VIDEO

Tags:

Altri Articoli Interessanti: