ViaggiNews

Firenze: guida ai musei più belli della città

sabato, 29 ottobre 2016

Uffizi, Firenze (iStock)

Uffizi, Firenze (iStock)

Firenze: la guida ai musei. Per la vostra visita a Firenze, vi segnaliamo tutte le informazioni sui musei principali della città. I musei sono davvero tanti e tutti molto importanti. Impossibile visitarli tutti in un solo viaggio a Firenze, occorrerebbe soggiornare in città per mesi. Quelli che i elenchiamo qui sotto, però, sono imperdibili e almeno uno dovete vederlo durante il vostro soggiorno fiorentino.

Firenze: i musei da non perdere

Galleria degli Uffizi

Galleria degli Uffizi, interno (Luca Aless, CC BY-SA 4.0, Wikipedia)

Galleria degli Uffizi, interno (Luca Aless, CC BY-SA 4.0, Wikipedia)

La Galleria degli Uffizi è uno dei musei più importanti e conosciuti al mondo. Si trova accanto a Palazzo Vecchio, in pieno centro storico, ed è una pinacoteca che racchiude i capolavori più importanti del Rinascimento, come la Nascita di Venere e la Primavera di Sandro Botticelli, insieme alla maggiore collezione delle opere del pittore. Le sale della Galleria sono divise per scuole e stili, in ordine cronologico. Il museo raccoglie le collezioni d’arte accumulate nei secoli dalla famiglia dei Medici che con il tempo si sono arricchite di lasciti e donazioni, in particolare l’importante gruppo di opere religiose derivate dalle soppressioni di monasteri e conventi tra il XVIII e il XIX secolo. Oltre ai celeberrimi quadri di Giotto, Cimabue, Leonardo da Vinci, Michelangelo, Raffaello, Mantegna, Tiziano, Caravaggio, Rubens, Rembrandt e tanti altri, gli Uffizi ospitano anche una serie di sculture antiche e un Gabinetto dei disegni e delle stampe. L’architettura del museo è opera di Giorgio Vasari. Orario: Da martedì a domenica ore 8.15 -18.50. Chiusura: tutti i lunedì, 1 gennaio, 1 maggio, 25 dicembre. Prezzo del biglietto € 8.00 ridotto € 4.00 Informazioni: www.uffizi.it

Musei di Palazzo Pitti

Palazzo Pitti, Firenze

Palazzo Pitti, Firenze

Il monumentale Palazzo Pitti, situato Oltrarno, passato Ponte Vecchio, ospita diversi musei al suo interno che possono essere visitati due biglietti cumulativi, ai quali si aggiunge lo stupendo Giardino di Boboli. I Musei sono: la Galleria Palatina, con capolavori del tardo Rinascimento e del Barocco, gli Appartamenti Reali o Monumentali, 14 stanze usate dalla famiglia dei Medici e dal Granduca di Toscana, la Galleria d’Arte Moderna, con dipinti e sculture dalla fine dell’Ottocento ai giorni nostri, questi parti di Palazzo Pitti sono visitabili con un biglietto unico di € 8,50 ridotto € 4,25 (Info: qui), aperto da da martedì a domenica, ore 8.15-18.50, chiusura: tutti i lunedì; 1 gennaio, 1 maggio e 25 dicembre; il Museo degli Argenti o Tesoro dei Granduchi, con una vasta collezione di oreficeria, argenteria, cammei, cristalli, e il Museo della Moda e del Costume, una collezione di abiti antichi, accessori, costumi teatrali e cinematografici anche di famosi stilisti, che danno accesso anche al Giardino di Boboli, al Museo delle Porcellane e al Giardino Bardini con un biglietto unico di € 7,00 ridotto € 3,50 (Info qui), aperto da da lunedì a domenica ore 8.15 – 16.30 (inverno) 17.30 (marzo e ottobre) 18.30 (fine primavera e inizio autunno) 18.50 (estate).

Galleria Dell’Accademia

Il David di Michelangelo, Galleria dell'Accademia (Korido, CC BY-SA 4.0, Wikicommons)

Il David di Michelangelo, Galleria dell’Accademia (Korido, CC BY-SA 4.0, Wikicommons)

La Galleria dell’Accademia è famosa perché custodisce il David di Michelangelo, la scultura simbolo dell’artista toscano. Oltre al David e ad altre opere, nel museo si trova anche una delle Pietà dello scultore, la Pietà di Palestrina. La Galleria dell’Accademia ospita una eccezionale collezione di dipinti provenienti da conventi, monasteri e altre istituzioni religiose, come i capolavori di Cimabue, Giotto, Beato Angelico, Gentile da Fabriano, Masaccio per citarne alcuni. Custodisce la raccolta più vasta ed importante al mondo di opere pittoriche a fondo oro, tra cui le  icone russe. Al primo piano ci sono sei sale dedicate all’arte moderna. Nel circuito museale è compreso anche il Museo degli strumenti musicali. La Galleria dell’Accademia si trova vicino all’Accademia di Belle Arti di Firenze. Orari: mercoledì, giovedì, sabato e domenica: 8:15-18:50; martedì e venerdì: 8:15-22:00; entrata ogni 15 minuti. Chiusura: tutti i lunedì, 1° gennaio, 1° maggio, 25 dicembre. Prezzo del biglietto: € 8,00 ridotto € 4,00. Info a questa pagina.

Museo Nazionale del Bargello

Museo nazionale del Bargello, Firenze (iStock)

Museo nazionale del Bargello, Firenze (iStock)

Il Museo Nazionale del Bargello è ospitato in uno storico palazzo medievale realizzato tra il XIII e il XIV secolo, denominato Bargello o Palazzo del Popolo. Al suo interno il museo custodisce una collezione eccezionale di sculture rinascimentali, con opere di Michelangelo, Donatello, come il famoso David di Donatello, Lorenzo Ghiberti, Benvenuto Cellini, Il Giambologna, Ammannati Michelozzo, Luca della Robbia e altri. Conserva anche importanti collezioni di arte applicata, dai gioielli alle armi, dalle ceramiche agli avori, e un medagliere tra i più prestigiosi in Italia. Si trova in via del Proconsolo. Aperto: dal lunedì alla domenica ore 8,15 – 17,00. Chiuso la seconda e la quarta domenica di ogni mese e aperto la prima, terza e quinta; chiuso il primo, terzo e quinto lunedì di ogni mese, aperto il secondo e il quarto. Prezzo del biglietto: € 8,00 ridotto € 4,00. Info qui.

Museo dell’Opera del Duomo

Museo dell'Opera del Duomo, Firenze (Sailko, CC BY-SA 3.0, Wikipedia)

Museo dell’Opera del Duomo, Firenze (Sailko, CC BY-SA 3.0, Wikipedia)

Il Museo dell’Opera del Duomo raccoglie le opere provenienti dal complesso di Piazza del Duomo e conserva capolavori di Michelangelo come la Pietà Bandini, una delle più vaste collezioni al mondo di Donatello, i pannelli originali in oro della Porta del Paradiso del Battistero, realizzati da Lorenzo Ghiberti, opere di Luca della Robbia, Andrea Pisano, Arnolfo di Cambio, Antonio del Pollaiolo, Nanni di Banco e molti altri. Il museo si trova sul lato nord-est della piazza del Duomo. Nelle stanze dell’attuale museo Michelangelo scolpì agli inizi del ‘500 la statua del David. Orari: 9.00 – 19.00/ 21.00 (gli orari possono variare), chiuso il primo martedì di ogni mese. Con un biglietto unico di € 15,00 è possibile visitare il Museo, la Cattedrale di Santa Maria del fiore e la cripta, la Cupola del Brunelleschi, il Campanile di Giotto. Per accedere alla Cupola è obbligatoria la prenotazione, mentre per il Campanile è facoltativa ma consigliata. Informazioni: www.ilgrandemuseodelduomo.it/organizza-la-visita

Cappelle Medicee

Cappelle Medicee, Firenze (iStock)

Cappelle Medicee, Firenze (iStock)

Le Cappelle Medicee sono il luogo di sepoltura dei membri storici della famiglia dei Medici, con le celebri sculture di Michelangelo. Si trovano dietro la basilica di San Lorenzo e vi si accede da piazza Madonna degli Aldobrandini. Le Cappelle Medicee sono un museo statale dal 1869, ma la loro storia è strettamente legata a quella della Chiesa di San Lorenzo, a cui appartengono. Il museo è costituito dalla Sagrestia Nuova, disegnata e concepita nel suo arredo scultoreo da Michelangelo, dalla Cappella dei Principi, monumentale mausoleo in pietre dure, dalla Cripta, dove sono sepolti i Granduchi Medici e i loro familiari, e dalla Cripta lorenese, che accoglie, oltre alle spoglie della famiglia dei Lorena, il monumento funebre a Cosimo il Vecchio “Pater Patrie”. Il museo conserva inoltre una parte del prezioso Tesoro della Basilica di San Lorenzo, costituito da parati sacri e magnifici reliquiari. Apertura: dal lunedì alla domenica ore 8,15 – 17,00. Chiuso la seconda e la quarta domenica di ogni mese e aperto la prima, terza e quinta; chiuso il primo, terzo e quinto lunedì di ogni mese, aperto il secondo e il quarto. Per informazioni: questa pagina.

Museo dell’Opera del Duomo – VIDEO

Tags:

Altri Articoli Interessanti: