Home Idee di viaggio Il labirinto più grande del mondo è in Italia. Ecco dove

Il labirinto più grande del mondo è in Italia. Ecco dove

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:49
CONDIVIDI

labi

In Italia si trova il labirinto più grande del mondo. Se vi affascina l’idea di perdervi nella natura e di camminare per trovare l’uscita – metafora dell’esistenza -, ma anche solo vi piace l’idea di di osservare l’intrigo di stradine e vicoli ciechi allora non potete perdervi il labirinto più grande del mondo, quello della Masone, a Fontanellato, vicino Parma.

Si tratta del labirinto ideato da Franco Maria Ricci – e realizzato con gli architetti Pier Carlo Bontempi e Davide Dutto – e non solo è il più grande del mondo, ma anche il più apprezzato. Il labirinto creato da Ricci si trova in un immenso parco in cui sono stati piantati più di 20 mila bambù. Il labirinto ha una forma a stella, si snoda per 3 km di percorsi e si ispira all’impianto del labirinto romano, ma rispetto a questo è arricchito di bivi e vicoli ciechi.  All’interno del labirinto c’è una Cappella a forma di piramide dove è possibile celebrare delle cerimonie.

La zona dove sorge il labirinto è uno splendido scorcio d’Italia: il centro storico di Fontanellato, la Rocca Sanvitale e gli affreschi del Parmigianino sono da non perdere.

Come arrivare- Il Labirinto della Masone si trova al seguente indirizzo:Strada Masone 121 43012 Fontanellato, Parma. Dall’autostrada prendere l’uscita per la via Emilia direzione Fidenza venendo da Bologna, direzione Parma venendo da Milano.

Quanto costa – Il complesso del Labirinto della Masone è aperto ogni giorno dalle 10.30 alle 19.00. Chiuso il martedì.Biglietto Intero, € 18. Ha valore per un giorno e permette l’accesso all’intero complesso e alle collezioni d’arte e bibliofile. Il labirinto non presenta barriere architettoniche e può quindi essere agevolmente visitato anche da persone diversamente abili. Biglietto gratuito per l’accompagnatore. Nel labirinto sono ammessi i cani.

 

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteCortili Aperti a Roma: visite gratuite nei palazzi storici
Articolo successivoGrey’s Anatomy: un altro addio. Ecco chi lascia
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.