Le montagne russe più terrificanti del mondo – VIDEO

montagnerusseSiete sempre alla ricerca di emozioni che vi facciano battere il cuore a mille? Vi piacciono tutte le situazioni adrenaliniche in cui gioia ed paura si mischiano in un mix irresistibile? Allora dovreste provare le nuove montagne russe definite le più spaventose del mondo.

Per arrivarci dovrete fare un po’ di strada perché le Valravn, ossia le nuove montagne russe dei record, si trovano a Cedar Point, il parco divertimento di Sandusky, in Ohio, Stati Uniti. Questa attrazione, fiore all’occhiello del parco, è la più lunga, la più alta e la più veloce del mondo: lunga 1 km , arriva a 120 km orari e fino a 60 metri di altezza con una caduta libera di 90° gradi.

Il roller coaster esegue diverse manovre da brivido: piegature a 180 gradi, cadute libere a inclinazione di 90 gradi, si arrotola su se stesso per 270 gradi e poi le continue alternanze fra pause e massima velocità. Insomma, non fate in tempo a riprendere il fiato che siete di nuovo catapultati a folle velocità.

Se arrivare fino in Ohio vi sembra troppo lontano potete scegliere il vostro Roller Coaster preferito fra le 10 migliori del mondo oppure scegliere la versione estiva delle montagne russe andando in uno dei migliori parchi acquatici d’ Italia o ancora optare per il roller coaster sulle Alpi.

 

Previous articleMercedesz Henger, uscita dall’Isola riceve una brutta notizia
Next articleMeteo, arriva l’anticiclone Ugolino: ecco cosa succederà
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.