ViaggiNews

Vacanze 2017: le mete da evitare

lunedì, 15 maggio 2017

Islanda, Laguna Blu (iStock)

Vi abbiamo segnalato le mete dove andare in vacanza in Italia per la prossima estate. Se state pensando di programmare un viaggio all’estero ci sono alcune cose di cui dovete tenere conto: dalle norme da osservare per entrare nel Paese di destinazione, alle regole da rispettare una volta entrati, ai costi della vacanza. Se volete risparmiare, vi abbiamo già segnalato le spiagge low cost in Europa per le vostre vacanze al mare.

Oltre alle mete dove andare, tuttavia, ci sono anche quelle dove non andare. Località sconsigliate per una serie di ragioni.

Vacanze 2017: i Paesi dove non andare

Le mete sconsigliate per le vacanze 2017 sono segnalate dal sito web Fodor’s Travel che fa un elenco di località dove non andare. Non si tratta necessariamente di posti brutti né pericolosi o inospitali, ma che per il momento è meglio evitare, rimandando il viaggio ad altri momenti più opportuni. L’elenco vi sorprenderà. C’è anche una meta italiana, sulla quale non siamo molto, d’accordo. Scopriamo insieme qual è, insieme alle altre.

Islanda

Reykjavik, Islanda (iStock)

Da sempre una terra amatissima e che esercita grande fascino soprattutto sulle popolazioni mediterranee. L’Islanda ultimamente è stata presa d’assalto dai turisti e comincia ad essere sovraffollata. Durante l’estate ci sono più turisti che abitanti. Quindi anche la visita ai suoi bellissimi paesaggi naturali, dai geyser ai vulcani, alle sorgenti d’acqua e cascate, è diventata un’impresa. Difficile godere del paesaggio incontaminato con l’affollamento. Meglio soprassedere per ora e rimandare il viaggio ad un altro momento. L’alternativa proposta da Fodor’s Travel è la Nuova Zelanda, dall’altro capo del mondo. Una meta altrettanto bellissima e suggestiva e non così tanto più costosa dell’Islanda.

Times Square a New York

New York

Times Square (iStock)

New York è stupenda, ma è una metropoli estremamente caotica e affollata. Il flusso incredibile dei turisti in estate, il vortice di persone che abitualmente frequenta la metropoli per lavoro, il traffico impazzito. Se volete evitare lo stress dovete evitare anche New York. Non tutta la città, però. Se Manhattan è caotica, potete trovare inaspettati angoli di tranquillità altrove. Per non rinunciare alla vacanza nella Grande Mela, Fodor’s Travel consiglia di tenersi alla larga da Times Square, il fulcro di Manhattan e scegliere piuttosto gli altri distretti della metropoli, come la pittoresca Brooklyn con le sue case di mattoni rossi, i suoi musei e parchi, come il bellissimo e rilassante Prospect Park. Noi vi consigliamo anche il tour delle pizzerie di Brooklyn e gli altri luoghi di New York meno frequentati. Immancabile la tappa al museo dell’immigrazione di Ellis Island.

Ibiza

Ibiza (iStock)

Incredibilmente anche Ibiza è inserita nell’elenco di mete da evitare per le vacanze 2017. La splendida isola delle Baleari, nonostante le sue spiagge meravigliose è un luogo troppo affollato d’estate. Una marea di gente, soprattutto giovani da tutto il mondo, anche ubriachi e molesti, con il rischio che la vacanza sia rovinata e non si possa godere del pur bellissimo mare. Secondo Fodor’s Travel a Ibiza è meglio preferire Agua Amarga, delizioso villaggio di pescatori dell’Andalusia dove trovare sempre un mare stupendo, ma un’atmosfera molto più tranquilla e rilassata. Per chi non vuole rinunciare alla vacanza in Spagna.

Dubai

Dubai (iStock)

Altra meta gettonatissima e un po’ inflazionata è la città di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti. Una città spettacolare con i suoi altissimi grattacieli e il deserto sul mare. Tuttavia, in vista di Expo 2020, la città è più caotica del solito, per via dei numerosi cantieri aperti. Per i turisti questo significa andare incontro a numerosi disagi e correre il rischio di trovare alcune attrazioni chiuse. Inoltre, molte nuove attrazioni non apriranno prima dell’anno prossimo, come il nuovo grattacielo più alto del mondo che dovrebbe essere inaugurato nel 2018. Se cercate un’altra metropoli eccitante, piena di grattacieli e attrazioni moderne, Fodor’s Travel  consiglia Hong Kong. La città Stato asiatica è una meta sempre più di tendenza e anche se non trovate il grattacielo più alto del mondo, le attrazioni non mancano Tra queste segnaliamo, l’hotel più alto del mondo, il Ritz-Carlton Hong Kong, numerosi grattacieli e punti panoramici da togliere il fiato, poi i ristoranti di maggior tendenza del mondo e un0infinità di negozi, centri commerciali e mercati.

Grande Barriera Corallina

La Grande Barriera Corallina, Queensland, Australia (iStock)

La Grande Barriera Corallina al largo delle coste settentrionali dell’Australia è gravemente minacciata. L’inquinamento e i cambiamenti climatici l’hanno irrimediabilmente compromessa e c’è già chi ne ha dichiarato la morte. I suoi coralli sono diventati grigi, pertanto quella che una volta era una meraviglia della natura non lo è più. Se cercate barriere coralline e fondali spettacolari, l’alternativa è andare sull’isola Atauro, a Timor Est, compresa tra le isole indonesiane di Alor e Wetar. Anche qui i fondali non sono più colorati come una volta, ma restano tra i più belli del mondo. Un paradiso per gli amanti delle immersioni.

Miami

Miami (Istock by GettyImages)

A sorpresa, anche la città di Miami, in Florida, è una meta sconsigliata per le vacanze 2017, per un motivo molto pratico: la presenza del virus Zika. Il virus portato dalla zanzara Aedes aegypti che si è manifestato lo scorso anno in America latina ed è molto pericoloso per le donne incinte. Secondo Fodor’s Travel se si vuole andare in vacanza in Florida, evitando i rischi di Miami, basta spostarsi più a sud a Key West. La punta estrema della Florida sarebbe più sicura e al riparo dal virus Zika. Il paesaggio poi è meraviglioso.

Nuova Delhi

Lotus Temple (Delhi, India).

Nuova Delhi

Se volete visitare l’India ma volete evitare il caos eccessivo (seppure con il caos dovrete fare i conti), allora è meglio non andare a Nuova Delhi. Non solo per l’affollamento e la confusione, ma anche per l’inquinamento atmosferico. Lo smog è arrivato a livelli  così elevati da rendere l’aria della città irrespirabile. Addirittura nei giorni di inquinamento più intenso la visibilità è ridotta a pochi metri. Se volete visitare una città indiana, meglio scegliere Bangalore, la metropoli d’avanguardia dell’India, la città tecnologica per eccellenza. Qui ci sono molti locali, tra ristoranti, pub e birerrie dove trascorrere le serate, spendendo poco. La città ospita diversi templi e ha molti spazi verdi.

Pisa

Pisa (iStock)

Secondo Fodor’s Travel  un’altra meta da evitare è l’italianissima città di Pisa. Il motivo per cui è da evitare è che sarebbe una meta troppo inflazionata, dove tutti vogliono scattarsi selfie o le solite foto turistiche mentre fanno finta di sorreggere la Torre Pendente. Secondo il sito di viaggi, invece, a Pisa sarebbe da preferire Abu Dhabi. Anche qui infatti c’è una torre pendente, ancora più pendente di quella di Pisa e, inoltre, anche un’isola di divertimenti, Yas Island, con parchi, scentri commerciali, giochi e divertimenti e safari. Ovviamente una meta per chi ne capisce ben poco di arte e cultura (come il sito che l’ha consigliata) e cerca solo divertimento fine a se stesso. Per cui ci riserviamo di dissentire vigorosamente, sottolineando che Torre Pendente a parte, lo spettacolo di Pisa è il complesso architettonico in stile romanico pisano formato dalla Cattedrale di Santa Maria Assunta, il Battistero, la Torre e il Campo Santo. Se proprio volete evitare il caos di turisti venite qui nei giorni infrasettimanali o nei periodi di bassa stagione.

VIDEO: Pisa

Tags:

Altri Articoli Interessanti: