Dove andare al mare in Italia a settembre: 10+1 mete pazzesche

Le mete dove andare al mare in Italia nel mese di settembre. I posti migliori dove il clima è piacevole, l’acqua ancora calda e ci sono ancora servizi

Che meraviglia settembre! Quando il caldo diventa finalmente piacevole dopo mesi infuocati, quando i prezzi finalmente scendono e la folla che non fa trovare posto nemmeno in spiaggia è tornata in città. Benissimo, no? Fino ad un certo punto. Perché ci si pone la domanda: dove andare in vacanza a settembre in Italia?

Il mare di Tropea: acqua cristallina. Uno dei posti più belli dove andare a settembre

Già perché se è vero che l’estate si prolunga spesso fino a settembre inoltrato, l’incognita del tempo è dietro l’angolo. Poi alcune località sono più esposte di altre al maltempo, per non parlare di luoghi in cui con la fine di agosto si chiude tutto. Dunque dove andare in vacanza a settembre nel nostro Belpaese? Abbiamo scelto 10 +1 località spettacolari e baciate dal sole (fino ad ottobre!).

Le mete più belle dove andare al mare a settembre in Italia

L’Italia ha la fortuna di godere di un clima caldo – ormai perfino troppo – e settembre è decisamente un mese piacevole per poter andare al mare e rosolarsi in spiaggia. Non c’è quel caldo insopportabile di agosto o di luglio, ma finalmente si può godere del sole. Le perturbazioni però in questo periodo diventano inevitabilmente più frequenti, il tempo è meno stabile e in alcune zone più che in altre.

Se si scelgono però i posti giusti avrete delle vacanze al mare a settembre da sogno. Pagherete meno per i trasporti e per gli alloggi, non incontrerete fila al ristorante e non dovrete nemmeno battagliare per un posto in spiaggia. Insomma, settembre a vederla bene è il periodo migliore per andare in vacanza. Ecco, le 10+1 mete dove andare in vacanza in Italia:

  • Lampedusa, Sicilia
  • San Vito Lo Capo, Sicilia
  • Vieste, Puglia
  • Salento, Puglia
  • Isola del Giglio, Toscana
  • Costiera Amalfitana, Campania
  • Marina di Camerota, Campania
  • Ischia, Campania
  • Teulada, Sardegna
  • Villasimius, Sardegna
  • Tropea, Calabria

Sicilia, l’isola del sole: da Lampedusa a San Vito Lo Capo

Se c’è un posto in Italia dove andare ad occhi chiusi a settembre quello è la Sicilia. E’ la regione infatti dove l’estate dura più a lungo. Potrete finalmente visitare le zone interne senza soffrire di un caldo estenuante e potrete godervi un mare davvero paradisiaco.

Potrete andare a Palermo e scegliere la spiaggia di Mondello, o andare a Cefalù, così come andare a Taormina – con prezzi finalmente più abbordabili, ma sempre molto affollata. Nel mese di settembre vi consigliamo di andare a San Vito Lo Capo in provincia di Trapani: mare favoloso, spiagge da sogno il Cous Cous Fest, il festival del piatto marocchino ormai in uso in Sicilia.

La spiaggia dei Conigli di Lampedusa

Clima eccezionale anche sulle isole. L’arcipelago delle Eolie, Favignana e soprattutto Lampedusa. La sua posizione così vicina all’Africa rende quest’isola caldissima anche a settembre e perfino ad ottobre. E la spiaggia dei Conigli, una delle più belle del mondo, è a dir poco straordinaria.

Puglia, il paradiso di settembre

Il mare più bello d’Italia è in Puglia. E come resistere dunque a fare un tuffo in quelle acque cristalline che questa ragione sa offrire? Non dovete affatto resistere anche perché proprio a settembre la Puglia diventa ancora più bella.

Spiagge finalmente meno affollate e la possibilità di godere appieno di questa meraviglia. Nei centri più grandi Gallipoli in Salento e Vieste nel Gargano gli eventi non si fermano e troverete dunque ancora vita notturna.

La spiaggia di Pizzomunno a Vieste

Il Gargano, Vieste in particolare, ha solitamente l’acqua più calda. Ideale dunque se temete il freddo. In Salento farete bene ad essere disposti a muovervi da un fronte all’altro, ovvero dallo Ionio all’Adriatico in base alle condizioni del vento.

L’isola del Giglio protetta dai venti

La Toscana meridionale, ovvero tutta la costa Maremmana compreso l’Argentario, vanta solitamente un bel clima per tutto settembre. Ma è esposta a venti e perturbazioni e dunque non si può dire al riparo dai capricci del tempo.

Un piccolo approdo all’Isola del Giglio

Se volete evitare sorprese l’isola del Giglio vi accoglierà con le sue numerose baie. Queste sono molto riparate dai venti, l’acqua rimane calda e il mare calmo. Insomma l’ideale nelle giornate variabili di settembre.

Campania, dall’eterna primavera di Ischia ad Amalfi

Il posto ideale dove andare al mare a settembre è Ischia. E’ l’isola dell’eterna primavera, dove le estati sono lunghissime e gli inverni sono miti. Ha innumerevoli spiagge molte delle quali in piccole baie riparate dai venti. Vanta un mare straordinario e soprattutto ha le terme.

Il borgo di Sant’Angelo a Ischia

Se le temperature scendono, se il cielo si annuvola, potete andare in uno dei bellissimi complessi termali e immergervi in vasche dove l’acqua raggiunge i 35 gradi! Oppure andare a Sorgeto una baia con una sorgente termale naturale che sfocia in mare e rende l’acqua caldissima.

Se volete restare sulla costa due località top a settembre sono: la Costiera Amalfitana e Marina di Cammerota. La prima diventa finalmente accessibile, sia economicamente sia per il meno affollamento. Per il resto la magia è la stessa e il sole anche a settembre splende.

Il Cilento e dunque Marina di Cammerota è un susseguirsi di baie, dunque riparate dai venti e con il mare calmo: da quella del Buon Dormire a Cala degli Infreschi. Quest’ultima ad esempio si può raggiungere via mare o a piedi. Il percorso a piedi è impossibile da fare in luglio o agosto con le temperature bollenti, ma è fantastico a settembre.

Sardegna, al Sud l’estate di settembre

La Sardegna vanta un clima decisamente tiepido e piacevole anche in autunno, dunque a settembre è ancora tempo di tuffi al mare e giornate in spiaggia. Il problema è quando spira il Maestrale che se a luglio o ad agosto spezza la calura opprimente, a settembre può risultare fastidioso.

Per ovviare si possono scegliere spiaggia protette dai venti che si trovano in tutta l’isola. Ad esempio Porta Istana vicino Olbia, Capo Testa vicino Santa Teresa di Gallura o la costa dell’Ogliastra con Cala Brandinchi.

La spettacolare spiaggia di Teulada

Ma se volete essere sicuri vi consigliamo di andare nella Sardegna del Sud e del sud-ovest. Dalla cosa ovest con Cala Domestica alla penisola del Sulcis con la spettacolare spiaggia di Tuerredda a Teulada – la più protetta dai venti – a Cala Regina vicino Cagliari a Porto Sa Ruxi a Villasimius.

Calabria, lo spettacolo della Costa degli Dei

Anche la Calabria a settembre è un posto meraviglioso dove andare in vacanza. La costa tirrenica sembra essere più protetta dal maltempo rispetto a quella ionica e soprattutto la Costa degli Dei, quel tratto di litorale compreso fra Pizzo Calabro e Nicotera è un susseguirsi di calette e spiagge riparate.

Capo Vaticano, Tropea e Zambrone sono le località da non perdere. Il mare è calmo e la temperature più elevata così da poter fare il bagno anche nelle giornate apparentemente più fresche.

Il borgo e la spiaggia di Tropea

Tropea è una meraviglia che diventa irresistibile quando le sue spiagge non sono più invase dai turisti. Nel mese di agosto diventa impossibile perfino parcheggiare l’auto per salire alla rocca. Dunque ben venga settembre con il suo clima mite e la sua poca gente!

Se avete dunque rimandato le vacanze a settembre o se state pensando di regalarvi qualche giorno ancora di mare l’Italia ha posti meravigliosi dove andare al mare. Anche a settembre.

Previous article5 buone ragioni per cui il mare di settembre è il migliore che possiate desiderare
Next articleDove trovare il vero pistacchio di Bronte? Come riconoscerlo e quanto costa
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.