Le 3 città sul mare più spettacolari d’Italia, ma incredibilmente sottovalutate

Ci sono città d’Italia bellissime, ma poco considerate. Ecco le 3 città sul mare più belle e più sottovalutate

State cercando una città sul mare per un weekend o per una lunga vacanza? L’Italia con i suoi 8 mila chilometri di costa offre davvero l’imbarazzo della scelta. Dai borghi più suggestivi alle città più grandi è un susseguirsi di bellezza. Ma ci sono alcune città che nonostante siano bellissime, sono sempre sottovalutate.

Il lungomare di Taranto, una delle città più belle e sottovalutate d’Italia

Sarà la vicinanza con rivali blasonati o che nell’immaginario non sia un luogo da vacanza, fatto sta che sono città sottovalutate. Ed è un peccato. Dunque abbiamo individuato tre città italiane sul mare più belle e meno frequentate, dove andare quanto prima. E oltre a trovare luoghi stupendi, troverete anche prezzi accessibili.

Le 3 città sul mare più mozzafiato e meno valutate d’Italia

Sarà che ce ne sono talmente tanti di posti belli in Italia che qualcuno anche senza una ragione specifica scivola in basso alle preferenze. E poi per una serie di ragioni lì rimane. Invece vale la pena andare a vedere queste città più sottovalutate d’Italia, perché a volte sono estremamente belle.

E’ il caso delle 3 città mozzafiato sul mare che abbiamo scelto. Sono città famose, capoluoghi di provincia, eppure non vivono mai sulla cresta dell’onda. Anzi, vengono sempre snobbate. Noi vi invitiamo ad andarci e a ricredervi.

  • Salerno
  • Taranto
  • Termoli

Salerno, la porta per la costiera e il Cilento

Ha tutto. Un centro storico delizioso, un lungomare da urlo, un duomo, un giardino e perfino un castello. Eppure di tutta la Campania Salerno è assieme a Benevento la città più sottovaluta specie in estate. Invece ha tantissimo da offrire. A partire da uno splendido mare e un lungomare suggestivo. Poi a due passi si trova il Cilento da una parte e la Costiera Amalfitana dall’altra.

Poi c’è il centro storico da girare, con i suoi vicoli, il Duomo, o meglio la Cattedrale di San Matteo, una grandiosa opera risalente a fine 1600 costruita sulle macerie della precedente chiesa distrutta dal terremoto. Poi c’è da vedere la Chiesa di San Giorgio e obbligatoriamente dovete andare in cima al Castello Arechi per avere un panorama mozzafiato su tutto il golfo.

Taranto, la meraviglia della Puglia

Quando arriva l’estate la Puglia viene presa d’assalto. Orde di vacanzieri scendono nel tacco d’Italia occupando tutti i posti possibili, ma tralasciando il più delle volte una città bellissima e suggestiva: Taranto.

Taranto è un grande porto commerciale e forse questo spinge molti turisti ad andare altrove. Ma invece non è una buona ragione. Ora che è diventata tappa di diverse crociere nel Mediterraneo Taranto sta venendo scoperta dai viaggiatori.

D’altronde è bellissima e davvero mozzafiato. E’ detta città dei due mari per la sua posizione: a cavallo di due bacini d’acqua, detti Mar Grande e Mar Piccolo. Nel primo si trovano due isole e splendide spiagge.

La città offre tantissimo da vedere, anzi offre uno dei più diversificati panorami architettonici d’Italia: dai testi dei templi greci agli edifici rinascimentali e barocchi come la Cattedrale di San Cataldo ai palazzi in stile liberty. Simbolo della città il Castello Aragonese: una fortificazione antichissima che difende Taranto sin dai tempi degli antichi greci.

Termoli, la principessa dell’Adriatico

Il Molise è la regione – a torto – più sottovalutata d’Italia, quella della battuta ‘Ma il Molise non esiste’. Facile dunque capire come Termoli sulla costa molisana non goda di tanta considerazione. A Nord tra l’altro ha l’Abruzzo con località più note come Vasto e a sud il Gargano con i borghi di Rodi e Peschici.

Invece Termoli è una cittadina graziosa e incantevole che vi saprà offrire dei panorami mozzafiato. Si trova su un promontorio roccioso che domina il mare Adriatico e da cui avrete una vista spettacolare. Passeggiate per il borgo antico, i suoi vicoli – tra cui il più stretto d’Italia appena 41 cm – scoprite l’antica Cattedrale di Santa Maria della Purificazione e poi il simbolo della cittadina il Castello Svevo con l’antica torre longobarda.

E poi ovviamente il mare. Acque cristalline e spiagge dorate appena sotto il borgo, e andate a mangiare poi in uno dei trabocchi le antiche costruzioni a palafitta un tempo strumenti di pesca e oggi ristoranti suggestivi.

Uscite dunque dai soliti percorsi turistici e andate a scoprire le città d’Italia più belle e più sottovalutate. Avrete splendide sorprese.

Previous articleEscursione al Canyon? Non solo in America, ecco il più bello d’Italia
Next articleArrivano i voli low cost dall’Italia per due mete da sogno
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.