Maiori: la città gioiello Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO

Un territorio vivo e vivace che sembra incastonato, come una cartolina, lungo la Costiera Amalfitana. Uno dei luoghi più belli da scoprire e visitare, soprattutto in estate. Scopriamo tutto quello che c’è da sapere per un viaggio

Maiori è famosi per avere la spiaggia più lunga della Costa d’Amalfi, si tratta di una zona molto caratteristica che ha assunto questa forma in seguito all’alluvione del 1954. La sabbia in questo lembo di terra è scuro perché vulcanico.

Maiori
Maiori (adobe stock)

La leggenda la collegata alla dea Maia, la storia dice che i greci avessero qui uno dei templi più importanti, le narrazioni locali invece raccontano che il figlio di Zeus restò così affascinato dalla bellezza di questa località da costruirci il proprio tempio personale.

Maiori: la città gioiello in Costiera amalfitana

Maiori si trova tra Amalfi e Cetara, in provincia di Salerno, la sua spiaggia come le sue acque sono tra le attrazioni più gettonate ma non sono le uniche. La zona costiera è perfetta d’estate con le sue piccole calette, le rocce e le acque cristalline. La zona è attrezzata quindi completamente agevole per le famiglie, sul lungomare ci sono tantissimi bar, negozi e ristoranti e l’atmosfera è sempre molto conviviale.

Oltre al Corso Regina è ideale passeggiare lungo le viuzze che si irradiano su tutto il perimetro, il centro storico brulica di negozi e attività di ogni tipo. Inoltre la sua posizione è privilegiata anche per gli spostamenti ad esempio rispetto ad Amalfi. Tra le spiagge da vedere assolutamente ci sono quella di Erchie che è molto famosa, quella di Capo d’Orso e quella di Bellavaia che è più selvaggia.

Tra i luoghi più iconici ci sono la Torre Normanna costruita nel 1563 per proteggere la costa dall’arrivo dei pirati, le Grotte di Pandora che sono a pochi minuti di barca dalla costa e rappresentano uno spettacolo naturale incredibile. Con piccole barchette è possibile anche entrare nella Grotta Sulfurea.

Incredibili anche la Chiesa di San Nicola e la cupola maiolicata che è uno stile che si può trovare in molti edifici sacri del posto. In zona ci sono molti hotel, strutture, B&B disponibili e i prezzi spesso sono più convenienti di altre città più famose per questo molti utilizzano Maiori come base per poi spostarsi nelle aree vicine.

Come arrivare a Maiori

Con l’auto è possibile muoversi liberamente, sia per arrivare che per visitare tutte le città vicine. È il modo migliore, si può arrivare con l’autostrada A3 e poi dirigersi alla 163 quindi uscire a Vietri sul Mare e poi in direzione Amalfi. Ci sono anche bus SITA che fermano in tutte le città e hanno un ottimo prezzo.

Chiesa di Maiori
Chiesa di Maiori (Adobe stock)