Meteo, Italia di fuoco: arriva l’Apocalisse, i giorni più caldi della storia

Le previsioni meteo per i prossimi giorni. Arriva una nuova ondata di caldo africano e sarà la più rovente di sempre

Godetevi questi ultimi giorni di caldo piacevole, di serate fresche e di notti in cui si può dormire senza sudare. Assaporatele bene perché fra qualche giorno le rimpiangerete. E rimpiangerete perfino l’ultima ondata di caldo africano. Già perché quella che sta per arrivare è l’Anticiclone più rovente della storia.

Gli esperti del meteo hanno infatti rivelato che l’ondata di caldo proveniente dall’Africa sarà la più intensa di tutta l’estate e probabilmente la più rovente mai registrata in Italia. Il record dell’estate 2003 sta così per essere frantumato. Ma quando arriverà questa ondata di caldo e quanto durerà? Ecco le previsioni per i prossimi giorni.

Meteo caldo da record sull’Italia: quando arriva e quanto dura

Il nome che questa volta è stato affibbiato alla quarta ondata di caldo africano dice tutto: Apocalisse. Non è certo tranquillizzante questo soprannome, ma d’altronde non lo è nemmeno questa Alta Pressione. Dall’Africa Subsahariana si sposterà sul Mediterraneo abbracciando tutta l’Italia con temperature elevatissime ed un alto tasso di umidità.

Ma quando arriva l’Anticiclone Africano? Secondo le previsioni meteo i primi segnali di un cambiamento li avremo già mercoledì 13 luglio quando le temperature inizieranno a rialzarsi leggermente. Questo perché il nostro caro Anticiclone delle Azzorre, responsabile dell’estate piacevole, tenderà a ritirarsi lasciando così campo libero al ben poco apprezzato Anticiclone africano.

Tra giovedì 15 e venerdì 16 l’aumento termico diventerà più marcato soprattutto al Centro e al Nord. Nelle aree interne e in Val Padana il termometro schizzerà fino a 37 gradi. Nel weekend il caldo esploderà su tutta la Penisola, ma saranno ancora le regioni settentrionali e centrali a far registrare i valori più elevati: a Roma sono attesi 36 gradi, a Bologna addirittura 38 gradi.

La settimana successiva quella che inizierà lunedì 18 luglio dovrebbe essere per gli esperti la più calda di sempre. Le temperature massime toccheranno i 40 gradi sulla Pianura Padana e nelle zone interne di Sicilia e Sardegna. I valori più elevati saranno ancora al Nord e al Centro. Ma nel corso dei giorni anche il Sud sarà investito dal super caldo.

Questa ondata rovente sarà caratterizzata da minime molto alte anche fino a 24 gradi in Sicilia, a Firenze, a Venezia e Torino. Segno che nemmeno di notte si riuscirà a tirare il fiato dall’afa. L’umidità infatti sarà molto elevata rendendo l’aria davvero irrespirabile e aumentando la sensazione di caldo. Il rischio dopo giorni di caldo così intenso di colpi di calore è dunque molto elevato.

L’Apocalisse dovrebbe finire intorno al 24 luglio quando l’Anticiclone africano finalmente tenderà a ritirarsi. Qualche breve parentesi perturbata prima del ritorno dell’Alta Pressione delle Azzorre, ovvero di un cielo soleggiato e di temperature nella media.

Il super caldo nell’estate 2022

Superata dunque questa ondata rovente l’estate 2022 dovrebbe presentare il suo lato migliore. In Agosto sono previste altre ondate di caldo dall’Africa, ma non saranno bollenti come questa. Insomma, secondo le previsioni meteo per i prossimi giorni bisogna solo resistere – a forza di condizionatori – e superata l’Apocalisse sarà tutto in discesa!

Previous articleCinghiali in spiaggia, ma non è un’attrazione: donna viene morsa in riva
Next articlePerché la spiaggia di Talmone è (per noi) meglio di altre destinazioni della Sardegna?
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.