I Caraibi dell’Umbria: lo spettacolo della Mole di Narni

Vicino Terni si trova uno dei luoghi più spettacolari dell’Umbria: la Mole di Narni. Una piscina dai colori smeraldo in mezzo alla natura

Un luogo incantevole dove la natura si specchia e i riflessi spaziano dallo smeraldo all’azzurro. Benvenuti alla Mole di Narni uno dei luoghi più spettacolari dell’Umbria, dove Madre Natura si è davvero superata.

A pochi chilometri dal bel borgo di Narni lungo il corso del fiume Nera si trova una piscina naturale famosa per i suoi straordinari colori. Tanto che questo luogo è rinominato i Caraibi dell’Umbria. Ecco tutto quello che c’è da sapere per visitare questo posto incantevole.

La Mole di Narni, i Caraibi dell’Umbria: dove si trovano e come arrivare

La natura in Umbria è lussureggiante e quando si incontra con l’acqua il risultato non può che essere eccezionale. Basti pensare alle Cascate delle Marmore o alle Fonti del Clitunno per rendersi conto della grandiosità. E ovviamente alle Mole di Narni.

Ci troviamo nella Bassa Umbria in provincia di Terni, fra Narni e Stifone. Oltre la Valnerina si trovano le Gole del Nera: il fiume Nera corre fra il Monte Maggiore e il Monte di Santa Rosa creando anse e paesaggi bellissimi.

Un percorso ciclo-pedonale di 6 km si snoda lungo la vecchia ferrovia Roma-Orte proprio a ridosso del fiume e toccando il bel borgo di Stifone affacciato sul fiume. Questo incantevole borgo era ai tempi dei romani un cantiere navale. E tuttora l’acqua è l’elemento imprescindibile di Stifone. Oltre al fiume dove si affaccia ha una sorgente sotterranea.

Al termine del percorso – partite dal Ponte Augusto a Narni se volete intraprenderlo- si arriva alle Mole. Ovvero a questa piscina naturale che è una meraviglia da non perdersi. Qui infatti l’acqua ha una colorazione bellissima e la natura è rigogliosa. Se non avete voglia di camminare dalla strada regionale Narni-Orte girate per Strada dello Stabilimento in località Nera Montoro. Potete lasciare l’auto lungo la strada.

Alle Mole di Narni stato costruito un solarium in legno lungo la riva per potersi fermare a prendere un po’ di sole e rimirare questo spettacolo della natura. Ma le Mole di Narni sono uno spettacolo più da vedere che da toccare.

Già perché la balneazione in queste acque è sconsigliata. Al di là della temperatura glaciale (in piena estate non si va oltre i 15 gradi), c’è il rischio di inondazioni. Le acque del fiume Nera alimentano infatti una centrale idroelettrica che rilascia improvvisamente grandi quantitativi d’acqua. Il livello sale improvvisamente anche di qualche metro costituendo un grave pericolo per i bagnanti. Per questo è meglio fermarsi a vedere la bellezza del luogo senza fare il bagno.

Gita in Umbria a Narni

In questo angolo di Umbria oltre ai Caraibi delle Mole di Narni, potrete visitare il borgo di Narni, le cascate delle Marmore e il lago di Piediluco. E poi a poca distanza vi aspetta Spoleto. Una gita in Umbria vi ritempra sotto ogni punto di vista.

Previous articleI 3 luoghi più incredibili della Puglia da vedere assolutamente
Next articleMare da sogno e prezzi bassi: ecco la destinazione mozzafiato di quest’estate
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.