Meteo weekend 1-3 aprile: torna l’inverno con freddo e neve

Le previsioni meteo del weekend 1-3 aprile: torna l’inverno con freddo e neve. Tutto quello che bisogna sapere.

Primavera ciao ciao. Nel primo weekend di aprile torna l’inverno con freddo e ancora neve. Le piogge saranno diffuse e intense e questo è un bene al Nord, colpito da una lunga siccità.

meteo weekend 1-3 aprile
Meteo weekend 1-3 aprile: torna l’inverno con freddo e neve (Adobe Stock)

Dobbiamo ancora aspettare, prima di goderci le belle giornate di primavera, con clima mite e giornate soleggiate. Come avevamo già anticipato, sarà un aprile invernale.  Certo, non farà freddo come nella prima metà di marzo, ma sarà ancora piuttosto freddo per il mese di aprile.

Il maltempo sull’Italia è portato da un vortice di bassa pressione proveniente dal Mediterraneo, alimentato da una corrente di aria fredda di origine artica. Di seguito le previsioni del tempo in dettaglio per il weekend del 1-3 aprile. Cosa dobbiamo aspettarci.

Meteo weekend 1-3 aprile: torna l’inverno con freddo e neve

Torna l’inverno ad aprile, sull’Europa centro-settentrionale e sull’Italia. La nuova ondata di maltempo sarà la conseguenza di una perturbazione provocata da una corrente fredda di origine artica che formerà un vortice ciclonico nel Mar Mediterraneo, portando diffuso tempo instabile sull’Italia. Come riporta 3bmeteo.

Avremo piogge, temporali e rovesci, le temperature diminuiranno sensibilmente e sui rilievi nevicherà anche a basse quote. Il tempo comincerà a peggiorare nella giornata di venerdì 1° aprile e l’instabilità si intensificherà sabato. Le condizioni di maltempo saranno quelle tipiche dell’inverno, anche con forti raffiche di vento, di Libeccio o Maestrale, fino a 100 km orari sulle regioni occidentali. Oltre a piogge, temporali e nevicate è prevista anche grandine. La neve è prevista anche a quote molto basse sulle regioni tirreniche centrali.

Venerdì 1° aprile, il tempo sarà instabile al Nord, con piogge e rovesci, anche a carattere temporalesco sulla Liguria e le Prealpi. Nevicherà su Alpi e Appennino settentrionale sopra quota 1.000 metri. Le temperature scenderanno. Al Centro diffusa instabilità, con piogge e rovesci soprattutto sulle regioni tirreniche, in estensione a quelle adriatiche. Le temperature saranno stabili. Piogge e temporali colpiranno anche il Sud, soprattutto sul versante tirrenico. Anche qui temperature ancora stabili.

Vi ricordiamo che venerdì 1° aprile è finito lo stato di emergenza dovuto alla pandemia ed entrano in vigore le nuove regole su Green pass.

Previsioni per sabato 2 e domenica 3 aprile

Nel finesettimana, in particolare sabato, avremo una ulteriore intensificazione del maltempo.

Nella giornata di sabato 2 aprile, il tempo sarà fortemente instabile al Nord Italia, con piogge, rovesci e temporali ma anche momentanee schiarite. Al mattino presto nevicherà a quote molto basse, fino a 400 metri. Dal pomeriggio la quota neve salirà a 600-900 metri. Piogge e temporali intensi con forti raffiche di vento colpiranno la Sardegna e le regioni centrali sul Tirreno. I fiocchi di neve cadranno anche in Sardegna a quote collinari. Tempo instabile ma con maggiori aperture sul versante adriatico. Sulle Marche sono previsti rovesci. Sull’Appennino centrale la quota neve scenderà fino a 500 metri.

Al Sud Italia, il maltempo colpirà soprattutto Campania, Basilicata tirrenica, Calabria e Sicilia, con piogge intense e temporali, ma saranno presenti anche schiarite. Maggiori aperture sul versante adriatico e quello ionico, dove le piogge saranno più sparse e isolate. Sull’Appennino meridionale nevicherà a 800 metri sui rilievi della Sicilia a 1.200 metri. Le temperature scenderanno in tutta Italia. I venti di burrasca soffieranno sulle coste occidentali, con mari mossi o agitati.

Per domenica 3 aprile avremo un graduale miglioramento del tempo. Al Nord la giornata si aprirà con tempo più variabile, tra piogge sparse e schiarite, poi le piogge torneranno tra pomeriggio e sera. Nevicherà in serata sulle colline delle regioni di Nord-Ovest e dell’Emilia. Tempo variabile al Centro, tra piogge sparse, annuvolamenti e schiarite. Le regioni più colpite dalle piogge saranno Toscana, Umbria e Lazio. Sull’Appennino centrale nevicherà ancora a quote collinari. Al Sud, il tempo sarà più variabile sulle regioni peninsulari, con piogge in transito. Maggiori schiarite sulla Sicilia. Ancora neve a quote collinari. Le temperature minime scenderanno ancora, quelle massime risaliranno al Nord. I venti soffieranno forti da Ovest, con mari agitati o molto mossi.

meteo weekend fin marzo
Meteo del weekend di inizio aprile (Adobe Stock)