Pasquetta in Toscana: dove andare, cosa vedere e fare per la classica gita

Proposte per Pasquetta in Toscana: dove andare, cosa vedere e fare per la classica gita del lunedì di Pasqua. Tutti i suggerimenti.

Manca poco a Pasqua e ai viaggi tradizionali di questo periodo. Con l’arrivo della primavera e delle prime vere vacanze dell’anno, sono in molti a organizzare viaggi e partenze. Anche per un weekend o semplici gite di una giornata. Il Lunedì di Pasqua o Pasquetta è l’appuntamento consueto con la gita fuori porta.

pasquetta toscana dove andare gita
Pasquetta in Toscana: dove andare, cosa vedere e fare per la classica gita (Veduta di Siena a primavera. Adobe Stock)

Dopo i pranzi in famiglia della Domenica di Pasqua, gli italiani si prendono una giornata, il Lunedì di Pasquetta, da trascorrere in libertà con gli amici o con i familiari. Si organizzano i tradizionali picnic in mezzo alla natura o si visitano città d’arte e borghi storici.

Cosa fare dipende molto dalle condizioni climatiche. In ogni caso, l’Italia offre una incredibile varietà di luoghi da visitare, anche non lontano da casa, e di attività da fare all’aria aperta.

Qui vi segnaliamo alcune proposte su come trascorrere la Pasquetta in Toscana. Dove andare, cosa vedere e cosa fare. Ecco tutti i consigli da non perdere.

Vi ricordiamo le nostre proposte per Umbria, Marche e dintorni di Roma.

Pasquetta in Toscana: dove andare, cosa vedere e fare per la classica gita

Il lunedì successivo alla domenica di Pasqua, Lunedì dell’Angelo, chiamato popolarmente Pasquetta, è la giornata dedicata dagli italiani alla classica gita fuori porta. In questo giorno è usanza fare picnic all’aperto, tempo permettendo, escursioni nei parchi naturali, visite a città d’arte, mostre e borghi caratteristici.

Tante sono le attività da fare, qui vi segnaliamo cosa vedere e cosa fare in Toscana. La splendida regione, con le sue famosissime città d’arte, i borghi storici e le aree naturali ha un’offerta incredibile di luoghi da visitare.

Escursioni in mezzo alla natura

Foreste Casentinesi (iStock)

Come abbiamo detto, Pasquetta è il giorno dedicato alle gite fuori porta in mezzo alla natura. La Toscana ha tante e bellissime aree naturali, riserve e parchi prestigiosi da visitare. Si possono organizzare escursioni per tutti, dalle semplici passeggiate ai più impegnativi trekking. Tra le zone più spettacolari e con una ricchissima biodiversità segnaliamo il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, condiviso con l’Emilia Romagna. Qui si organizzano numerosi percorsi escursionistici. In zona, poi, è da visitare un luogo della spiritualità come l’Eremo di Camaldoli.

Da non perdere per nulla al mondo la meravigliosa Val d’Orcia, in provincia di Siena, che in questa stagione si tinge di un colore verde intenso, coni suoi tanti percorsi escursionistici, tra colline e borghi antichi. Sempre in provincia di Siena, poi, consigliamo la visita al Parco fluviale Alta Val d’Elsa, con un sentiero affascinante lungo il corso del torrente Elsa.

Gita al mare

pasquetta toscana dove andare gita
Parco della Maremma (iStock)

La lunghissima costa della Toscana, con molti tratti liberi e selvaggi, offre innumerevoli occasioni per gite, passeggiate ed escursioni al mare e in mezzo alla natura dei parchi marini. La Maremma è sicuramente uno dei luoghi più suggestivi con il suo Parco regionale di foreste fin sulla spiaggia, oasi, lagune, torri di avvistamento e sentieri che si perdono nella macchia mediterranea. Anche la famosa Costa degli Etruschi, più a nord, offre scenari spettacolari, con ampie spiagge selvagge ombreggiate da pinete e antichi borghi che svettano su promontori rocciosi, come quello di Populonia, tra i borghi marinari più belli della Toscana da visitare a primavera.

Borghi da visitare

pasquetta toscana dove andare gita
San Gimignano a primavera (Adobe Stock)

Dopo i borghi sul mare, non possiamo non citare tutti gli altri borghi incantevoli, della Toscana, tra i luoghi dove andare a Pasquetta. La regione ha un patrimonio sconfinato di piccoli centri ricchissimi di storia, arte e cultura. Tra i più importanti, ricordiamo San Gimignano, con le sue torri, Montepulciano e Montalcino, famosi per i loro vini, poi la storica Pienza, San Quirico d’Orcia e la sua frazione di Bagno Vignoni, e Chiusdino con la vicina Abbazia di San Galgano. Tutti in provincia di Siena e qui ci può scappare anche la visita alla splendida città del Palio. Probabilmente molto frequentata nei giorni delle vacanze di Pasqua.

Altri borghi da visitare sono Pitigliano, Montemerano, frazione di Manciano vicina alle Terme di Saturnia, e il borgo sull’acqua di Santa Fiora, tutti in provincia di Grosseto. Mentre nel nord della regione sono da vedere Bagni di Lucca, i borghi della Garfagnana e Marradi, sull’Appennino Tosco-romagnolo.

Eventi da non perdere

Cortile del Palazzo del Bargello, Firenze (Paolo Villa, Wikipedia, CC BY-SA 4.0)

Tra gli eventi da non perdere a Pasquetta in Toscana, segnaliamo in primo luogo le bellissime mostre in corso in questo periodo nei principali musei della regione. Attenzione a verificare le aperture, perché alcuni importanti musei sono chiusi il lunedì, come gli Uffizi e Palazzo Pitti a Firenze. Tra i musei fiorentini aperti di lunedì, segnaliamo il Museo del Bargello, dove è in corso la mostra su Donatello, insieme all’altra sede di Palazzo Strozzi, sempre aperta per il periodo della mostra.

In tutta la regione, poi, trovate eventi, sagre, mercatini e fiere di primavera.

Torrente Elsa Toscana
Torrente Elsa in Toscana (Adobe Stock)