Cosa fare a Pasquetta nelle Marche: in gita nei luoghi più belli

Proposte su cosa fare a Pasquetta nelle Marche: in gita nei luoghi più belli e imperdibili. Tutti i suggerimenti da conoscere.

Ci stiamo avvicinando al periodo di Pasqua, con le prime vere e lunghe vacanze dell’anno e le gite fuori porta. Il Lunedì di Pasqua, chiamato Pasquetta, è il giorno che tradizionalmente gli italiani dedicano alle scampagnate, alle escursioni in mezzo alla natura e ai primi picnic all’aria aperta. Il territorio italiano offre innumerevoli occasioni per gite di una giornata, alla scoperta delle nostre bellezze naturali e artistiche.

cosa fare pasquetta marche
Cosa fare a Pasquetta nelle Marche: in gita nei luoghi più belli (Parco dei Monti Sibillini, Montemonaco. Adobe Stock)

Ogni regione italiana ha uno straordinario patrimonio di aree naturali e città d’arte. Luoghi ideali da visitare con la tradizionale gita di Pasquetta. Dopo avervi proposto i luoghi da vedere e le attività da fare nella bellissima Umbria, passiamo alla vicina regione Marche e alle cose da fare e da vedere a Pasquetta. Ecco alcune proposte imperdibili.

Cosa fare a Pasquetta nelle Marche: in gita nei luoghi più belli

La tradizionale gita del lunedì di Pasquetta può essere dedicata alla scoperta di tanti luoghi bellissimi, ad attività all’aria aperta, in mezzo alla natura, e alle visite culturali. La regione Marche offre tutto questo, avendo mare, colline, montagne, borghi storici e città d’arte. Dovete solo scegliere quello che preferite.

Escursioni in mezzo alla natura

cosa fare pasquetta marche
Sentiero lungo la Gola dell’Infernaccio, Monti Sibillini (Adobe Stock)

L’arrivo della primavera e, finalmente si spera, del clima mite, è l’occasione per fare passeggiate all’aria aperta. Le Marche hanno tanti parchi e aree naturali da visitare, con attività ed escursioni per tutti. Una delle zone più belle della regione è il Parco Nazionale del Monti Sibillini, situato nella parte meridionale della regione, al confine con l’Umbria.

Qui potete fare passeggiate o trekking vero e proprio lungo sentieri nei boschi che salgono fin sulla cima delle montagne. Imperdibile il percorso all’interno della stupefacente Gola dell’Infernaccio, fino al Monte Sibilla, esplorando anche la Grotta della Sibilla, nella località di Montemonaco. Più a sud, invece, trovate i percorsi escursionistici sul Monte Vettore fino al Lago di Pilato, mentre più a nord del Parco trovate il sentiero che dal Lago di Fiastra porta fino alle Lame Rosse, il piccolo Grand Canyon d’Italia.

Nel Nord delle Marche, al confine con Romagna e Toscana, consigliamo i sentieri sul Monte Carpegna, nell’area del Parco del Sasso Simone e Simoncello. Un’altra zona di suggestiva bellezza.

Gita al mare

Monte San Bartolo Pesaro
Il Parco del Monte San Bartolo, Pesaro (Adobe Stock)

Le Marche sono anche mare e sebbene sia ancora presto per le classiche attività balneari, una bella passeggiata in spiaggia o sui promontori boscosi a picco sul mare della regione è un’esperienza da fare. Prenderete il primo sole, tempo permettendo, e visiterete luoghi di grande bellezza, da ammirare quando sono ancora liberi e selvaggi prima che si riempiano di bagnanti come in estate.

Imperdibili, dunque, le escursioni al Parco del Monte San Bartolo, l’area naturale che confina con la città di Pesaro, nominata Capitale Italiana della Cultura 2024. Qui potete ammirare un paesaggio mozzafiato sul mare, immersi nella macchia mediterranea. Più a sud, invece, è imperdibile il Parco del Conero che occupa l’omonimo Monte Conero che forma il promontorio a sud della città di Ancona. Il parco offre numerosi sentieri da percorrere in a piedi o in mountain bike che attraversano il bosco fitto e si aprono con terrazze naturali sul mare, offrendo panorami spettacolari.

Borghi da visitare

cosa fare pasquetta marche
San Vittore delle Chiuse, Genga (Adobe Stock)

Tra le cose da fare a Pasquetta nelle Marche non può mancare la visita ai suoi borghi storici. Un patrimonio ricchissimo di piccoli centri, la maggior parte arrampicati su colline pittoresche, che offrono un patrimonio architettonico e artistico di grande pregio, con capolavori di grandi artisti della storia dell’arte italiana custoditi in chiese e palazzi storici.

Tra i borghi da visitare per una gita a Pasquetta, segnaliamo quello di Genga, nell’entroterra di Ancona, nel cuore del Parco Naturale Regionale Gola della Rossa e di Frasassi, dove visitare il centro e le pittoresche frazioni di San Vittore e Pierosara. Nel territorio di Genga trovate anche le stupefacenti Grotte di Frasassi.

Altri borghi da visitare sono Corinaldo (Ancona), Frontone (Pesaro Ubrino), Treia (Macerata), Cingoli (Macerata), Moresco (Fermo), Torre di Palme (Fermo), Grottammare (Ascoli Piceno), Offida (Ascoli Piceno). Nel Parco del Monte San Bartolo è imperdibile il borgo con vista sul mare di Fiorenzuola di Focara. Mentre sula Riviera del Conero non dovete perdervi il borgo di Sirolo.

Eventi da non perdere

offerta trenitalia santuari
Loreto, Basilica della Santa Casa (Adobe Stock)

Tra gli eventi e le manifestazioni del periodo pasquale, sono molto partecipate e sentite le celebrazioni religiose. Su tutte quelle alla Basilica della Santa Casa di Loreto. Questa, poi, è anche la stagione delle prime sagre e fiere di primavera, con mercatini e iniziative enogastronomiche. Mentre nelle località balneari riaprono i locali sul mare, con spettacoli, concerti e aperitivi tra musica e balli.

cosa fare pasquetta marche
Parco del Conero (iStock)