3 fioriture di primavera alpine di cui ti innamorerai

Tre fioriture alpine di primavera in Trentino che trasformeranno la vostra vacanza in un’emozione indimenticabile

La primavera è sinonimo di fioriture. Ma non solo nei campi di tulipani o dei mandorleti, anche in montagna. Verso la fine di aprile e fino a metà giugno a seconda delle zone e dei versanti delle montagne, i fiori iniziano a sbocciare e la natura si risveglia in tutto il suo splendore.

fioriture alpine
Alba sulle Dolomiti di Brenta dalla cima del Monte Peller, primule in primo piano – Parco Naturale Adamello-Brenta ph. Alessandro Gruzza

Siamo in Trentino e, grazie ad un racconto dettagliato da parte dell’ufficio stampa regionale, abbiamo scoperto tre fioriture alpine spettacolari che non potete proprio perdervi.

La fioritura alpina del Monte Baldo

La prima fioritura del Trentino che vi proponiamo è collocata nel Parco Naturale Locale del Monte Baldo. Qui la biodiversità è talmente ampia che i botanici di tutta Europa hanno studiato i fiori e le piante della zona. Pensate che nel 1500 il medico e farmacista Giovan Battista Olivi aveva definito il Monte Baldo come il Giardino d’Italia. In primavera grazie alla fioritura di genziane, gigli, orchidee, gerani argentati il manto erboso si trasforma in un arcobaleno di colori da non perdere. La particolarità? Se vedete delle distese color giallo intenso è tutto merito del Botton D’Oro.

Un tappeto di colori sul Monte Casale

Seconda spettacolare fioritura la potrete ammirare sul Monte Casale, affacciato sulla valle delle Terme di Comano. Le praterie in alta quota in primavera esplodono di colori e profumi grazie ai tulipani di montagne, le orchidee, le peonie, i gigli, i rododendri, le ginestre e i mirtilli rossi. Potrete arrivare qui senza particolari difficoltà e l’escursione sul Monte Casale è perfetta anche per chi viaggia con i bambini. Attenzione, per arrivare al parcheggio Le Quadre dovrete acquistare un permesso all’Albergo Panorama, nella cittadina di Comano.

La fioritura dei meleti in Val Di Non

Ultima, ma non per bellezza, è la fioritura primaverile nella Valle di Non conosciuta da tutti per via delle mele. Qui sono proprio i meli a fiorire verso fine aprile e viaggiare per questa valle è un’esperienza spettacolare e unica nel suo genere. Tanti anche i piccoli borghi storici da visitare e dove assaggiare tutte le prelibatezze dolciarie realizzate proprio con le mele del Trentino.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Visit Trentino (@visittrentino)

 

Queste sono solo tre delle fioriture di primavera in Trentino che non potete perdervi. Gli spettacoli naturali di questa regione sono tantissimi e visitarli significa regalarsi una vacanza che rimarrà nel cuore.