Viaggi in Australia: niente più tampone prima della partenza

L’ultima novità sulle regole per i viaggi in Australia: niente più tampone prima della partenza. Tutte le informazioni utili da conoscere.

Arrivano altre buone notizie sulle semplificazioni delle regole per viaggiare all’estero. Sempre più Paesi, dopo le riaperture iniziali delle frontiere, continuano ad allentare le restrizioni per i turisti internazionali. Questa volta tocca all’Australia.

viaggi australia niente tampone
Viaggi in Australia: niente più tampone prima della partenza (Veduta di Sydney. Adobe Stock)

Sembra impossibile, eppure l’Australia, uno dei Paesi con le regole anti-Covid più rigide al mondo, ha deciso di allentare le restrizioni di viaggio, a meno di due mesi dalla riapertura dei suoi confini ai turisti internazionali. Una novità di cui approfittare.

Per quasi due anni, infatti, l’Australia è stata del tutto inaccessibile ai turisti provenienti dall’estero. Anche gli australiani residenti all’estero che volevano rientrare in patria così come gli stranieri residenti in Australia che volevano tornare al loro Paese di origine sono stati impossibilitati a viaggiare. Il rientro nel Paese di origine è stato concesso solo per giustificati e gravi motivi. Australiani all’estero e residenti stranieri in Australia sono potuti tornare nel loro Paese di origine solo lo scorso novembre. Da questa data, inoltre, anche gli australiani hanno potuto viaggiare di nuovo all’estero.

Nel frattempo, le frontiere al turismo internazionale sono state chiuse fino al 21 febbraio scorso. Da questa data, il Paese ha riaperto ai turisti stranieri vaccinati, con tutta una serie di regole, tra tamponi prima della partenza e all’arrivo. Ora, anche queste regole sono state semplificate. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

Viaggi in Australia: niente più tampone prima della partenza

Ottima notizia per chi sta pensando di organizzare un bel viaggio in Australia. Dopo la riapertura del Paese a tutti i viaggiatori, anche per turismo, lo scorso 21 febbraio, l’Australia ha deciso di semplificare le regole di viaggio.

Dal prossimo 17 aprile, domenica di Pasqua, ai turisti che hanno completato il ciclo vaccinale non sarà più richiesto il tampone negativo prima della partenza. Come riporta TTG Italia. Una semplificazione non da poco in un Paese che richiede molte regole di ingresso agli stranieri.

Per completamento del ciclo vaccinale si intende aver ricevuto almeno due dosi di vaccino.

Fino al 17 aprile, i viaggiatori vaccinati che vorranno entrare in Australia dovranno presentare il risultato negativo di un tampone molecolare o antigenico, effettuato rispettivamente 72 o 24 ore prima della partenza. Inoltre, dovranno sottoporsi a un test antigenico all’arrivo, isolandosi in attesa del risultato. Stati e Territori hanno regole autonome che possono essere diverse, pertanto si consiglia di visitare il portale https://www.australia.gov.au/states. 

I viaggiatori non vaccinati o senza ciclo vaccinale completo dovranno richiedere una esenzione per poter entrare in Australia e una volta arrivati dovranno sottoporsi a quarantena.

Per le regole di viaggio aggiornate verso l’Australia, rimandiamo alla pagina relativa sul portale Viaggiare Sicuri: https://www.viaggiaresicuri.it/country/AUS

Infine, l’altra importante, buona notizia di viaggio è che dal mese di aprile le navi da crociera potranno attraccare di nuovo nei porti australiani. Anche in questo caso il divieto di accesso era in vigore da due anni.

Leggi anche –> Vacanze all’estero a Pasqua 2022: tutte le regole di viaggio da conoscere

Sydney, Australia (iStock)