Guida di Pesaro: la Capitale Italiana della Cultura 2024

Alla scoperta della Guida di Pesaro: la Capitale Italiana della Cultura 2024. Tutte le informazioni utili.

La città marchigiana di Pesaro, capoluogo della provincia di Pesaro Urbino, è al centro delle cronache di questi giorni grazie alla sua elezione a Capitale Italiana della Cultura 2024.

guida di pesaro
Guida di Pesaro: la Capitale Italiana della Cultura 2024 (Veduta di Pesaro e della costa. Adobe Stock)

Pesaro si trova nel nord delle Marche, al confine con la Romagna, affacciata sulla costa adriatica, è capoluogo, con un importante centro storico, meta di turismo culturale ma anche importante località balneare.

È conosciuta per essere la città natale del celebre compositore Gioacchino Rossini, a cui è dedicato un importante festival operistico, e della soprano Renata Tebaldi. A Pesaro si svolge anche un importante festival del cinema. Non è dunque un caso che abbiano scelto la città come Capitale Italiana della Cultura 2024.

Qui vi proponiamo la guida di Pesaro, per imparare a conoscere la città, la sua storia e i luoghi da visitare. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

Guida di Pesaro: la Capitale italiana della Cultura 2024

Pesaro la sfera di Arnaldo Pomodoro (Foto da Wikipedia, licenza. CC BY-SA 2.5)

Alle volte sottovalutata, Pesaro occupa un ruolo importante nella storia d’Italia. Città di mare e di cultura, Pesaro offre numerose attrazioni e tante forme di turismo.

La città si affaccia sul Mare Adriatico, alla foce del fiume Foglia e il nome Pesaro, dal latino Pisaurum, deriverebbe dall’antico nome del fiume, Isaurus o Pisaurus. Gli storici fanno risalire lo sviluppo dell’antica città all’età del ferro, quando Pesaro molto probabilmente era un insediamento dei Piceni. Di questo antico popolo sono stati trovati reperti negli scavi in città ma soprattutto nella vicina Novilara, dove è presente una vasta necropoli picena.

Nel IV secolo a.C. la zona settentrionale delle Marche fu occupata dai Galli. Successivamente, tra il III e il II secolo a.C: arrivarono i Romani. Fino alla conquista definitiva di Cesare, dopo aver passato il Rubicone nel 49 a.C. Caduto l’Impero Romano, dopo l’occupazione dei Goti, nel VI secolo d.C. Pesaro formò la Pentapoli Bizantina con le città di Rimini, Fano, Senigallia e Ancona.

Fu libero Comune nel XII secolo e poi conobbe un periodo di importante sviluppo sotto le signorie dei Malatesta, degli Sforza, dei Borgia e infine dei Della Rovere. Quindi passò allo Stato della Chiesa, nella metà del XII secolo, fino all’unità d’Italia.

Cosa vedere a Pesaro

guida di pesaro
La piazza del Popolo a Pesaro con Palazzo Ducale (Adobe Stock)

Il centro storico di Pesaro offre numerosi monumenti e luoghi di interesse da visitare. Il cuore della città è a grande piazza del Popolo con al centro la fontana rinascimentale chiamata “La Pupilla”. Sulla piazza si affaccia lo storico Palazzo Ducale, risalente alla seconda metà del XV secolo e fatto erigere da Alessandro Sforza. Il palazzo ha un porticato a sei arcate sormontante da cinque finestre, che danno sulla piazza. Oggi è sede della Prefettura.

Su piazza del Popolo si trova anche il Comune di Pesaro, ospitato in un palazzo di architettura contemporanea, costruito nel 1954 su progetto di Cesare Pascoletti. Sul lato della piazza di fronte a Palazzo Ducale sorge Palazzo Baviera, costruito tra il XVI e il XVII secolo sotto i Della Rovere. Il palazzo fa angolo via San Francesco.

Numerosi sono i palazzi storici da ammirare nel centro di Pesaro. Naturalmente non può mancare la visita alla Casa natale di Gioacchino Rossini, lungo l’omonimo corso Rossini, dove ammirare le stanze e i cimeli del compositore. A pochi passi dalla casa museo si trovano i Musei Civici di Pesaro, ospitati nel seicentesco Palazzo Mosca, con collezioni permanenti e mostre.

Nella stessa zona del centro sono da visitare anche il Duomo di Santa Maria Assunta, il Museo Diocesano e la Domus di Via dell’Abbondanza, un’area archeologica di recente scoperta, aperta al pubblico nel 2015, nel luogo che ospitava un’abitazione signorile della prima età imperiale romana.

guida di pesaro
Villino Ruggeri, Pesaro (Adobe Stock)

Numerose le chiese da vedere nel centro storico, tra cui la chiesa di Sant’Agostino e il Santuario della Madonna delle Grazie. Anche la chiesa dell’Annunziata e quella di San Giuseppe.

Sempre nel centro storico, poi, trovate lo storico Teatro Rossini e il Museo Nazionale Rossini, ospitato a Palazzo Montani Antaldi. Ai margini del centro storico, invece, sorge Rocca Costanza, la fortezza quattrocentesca degli Sforza.

Sul lungomare di Pesaro, invece, potete ammirare diverse ville in stile Liberty, su tutta spicca il Villino Ruggeri, costruito fra il 1902 e il 1907 e affacciato su Piazzale della Libertà davanti alla celebre scultura contemporanea Sfera Grande di Arnaldo Pomodoro.

Dintorni di Pesaro

Castello di Gradara (Adobe Stock)

Appena fuori la città di Pesaro, sono da visitare l’imponente Villa Imperiale, costruita tra il XV e il XVI secolo, sulle colline del Monte San Bartolo, e Villa Cattani Stuart che sorge sulle colline della frazione di Trebbiantico e ospita un hotel di lusso.

Lungo la costa a nord di Pesaro va visitato assolutamente lo spettacolare Parco del Monte San Bartolo, con la sua area naturale di colline a picco sul mare l’incantevole borgo di Fiorenzuola di Focara e la spiaggia sottostante.

Appena dietro il San Bartolo, sorge il famoso borgo di Gradara, con la sua Rocca Malatestiana. Mentre sule colline dell’entroterra di Pesaro troviamo il grazioso borgo di Candelara. Più a sud, invece, la città di Novilara con la sua area archeologica dei Piceni.

Eventi

La città di Pesaro è famosa per i suoi eventi culturali di portata internazionale. Dal 1965 si organizza la Mostra del Nuovo Cinema, tra i principali festival cinematografici italiani e internazionali sul cinema sperimentale e di ricerca.

Mentre dal 1980 si svolge il Rossini Opera Festival, che attira appassionati della lirica da tutto il mondo.

Pesaro è anche una tappa importante di eventi sportivi nazionali e internazionali, legati anche alla sua lunga tradizione nel basket. Gare e manifestazioni sportive si tengono al Palazzetto dello Sport di Pesaro, che dal 2019 è chiamato Vitrifrigo Arena.

Come arrivare

La città di Pesaro è facilmente raggiungibile da Nord e da Sud con l’autostrada adriatica A14 o con la ferrovia adriatica. Chi parte da Roma può anche passare per Perugia, prendendo la E45, un percorso di strada statale e superstrada.

Per ulteriori informazioni: www.comune.pesaro.pu.it

Monte San Bartolo Pesaro
Il Parco del Monte San Bartolo, Pesaro (Adobe Stock)