L’isola nascosta della Grecia: tra natura e suggestioni

Non tutti la conoscono: l’isola nascosta della Grecia è un luogo di pace e suggestione. Nella stagione primaverile sboccia in tutta la sua bellezza.

La parte nascosta della Grecia
L’isola nascosta della Grecia: tra natura e suggestioni. Credits Adobe Stock

L’isola nascosta della Grecia di cui vogliamo parlare oggi è chiamata anche isola dei Grandi Dei, ma il suo nome ufficiale è isola di Samotracia. È un vero e proprio angolo di bellezza che tra una natura incontaminata e suggestioni, vi lascerà incantati. Soprattutto durante la primavera, potremo vedere dei colori della natura tingere letteralmente questa terra.

Un luogo caratterizzato da cascate, piscine naturali e santuari antichissimi. La Grecia è una di quelle mete amate da tantissimi turisti, un patrimonio naturale immenso. tanto che l’ente del Turismo greco ha stimato 6000 lembi di terra che si affacciano sul mare.

La parte nascosta della Grecia: un’isola che pochi conoscono

In tutto questo patrimonio di meraviglie che questa splendida nazione vanta, troviamo quest’isola quasi segreta. Nasce proprio nel mare Egeo settentrionale e dista pochi chilometri dalla zona di confine con la Turchia.

L’isola di Samotracia è nota per lo più agli appassionati di archeologia, e per la sua Nike: una scultura caratterizzata da ali che si trovava sull’altare dei Grandi Dei nel 1863, ad oggi è esposta dentro il museo del Louvre a Parigi. Ma quest’isola è sicuramente preziosa per tutta la sua natura incontaminata che è la vera protagonista di questo luogo.

Non è la Grecia che conosciamo

Dimenticate tutto quello che pensate sia caratteristico della Grecia, in questa isola non ci sono file di turisti e neanche le classiche casette bianche. Come anticipato è una zona che risente del confine con la Turchia, ed è un aspetto che si legge anche nelle case: con tetti rossi, balconi in legno e case in pietra. Le spiagge portano direttamente a dei boschi con fiumi e cascate e sono circondate da monti imponenti, un luogo che sembra incantato.
Se in questo luogo non troveremo i classici locali notturni e la movida, avremo la fortuna di trovare una natura silenziosa e affascinante, l’ideale per chi vuole rilassarsi.

Una natura selvaggia  e silenziosa

Questa isola è piena di bellezze naturali e storia, la prima tappa che possiamo consigliare è il monte Fengari, dalla sua vetta è possibile ammirare un panorama unico, per poi tornare giù, passando tra canyon, vallate e gole, un’esperienza selvaggia e meravigliosa. Percorrendo questo tragitto potremmo incontrare piscine naturali, fiumi e cascate. Il rumore delle foglie che sfiorano l’acqua è un dettaglio che non solo vi incanterà ma che non dimenticherete facilmente.

La vita cittadina e il santuario dei grandi Dei

Dopo tutta questa natura non c’è nulla di meglio che conoscere la cittadina e a tal proposito consigliamo Loutrá. È una tappa più turistica ma che non si lascia influenzare, questo luogo è fatto da taverne, locali all’aperto e ancora tanta natura.
Il capoluogo dell’isola è Hora, una cittadina che viene protetta da due falesie che l’abbracciano, sembra di essere dentro una favola. Non possiamo non consigliare il Santuario dei Grandi Dei, il luogo delle domande che non possono trovare risposta, uno scrigno di miti e riti molto antichi che affascinano ogni viaggiatore.

La parte nascosta della Grecia
L’isola nascosta della Grecia: tra natura e suggestioni. Credits Adobe Stock

L’isola di Samotracia è qualcosa di molto lontano non solo rispetto alla Grecia fatta di locali notturni e divertimento, ma anche rispetto a quello che conosciamo. È una vera oasi di bellezze naturali che vi conquisterà e nella stagione primaverile acquista un fascino in più.