Avete mai visto nel cielo una nuvola a forma di onda? È un fenomeno rarissimo

Cosa sono le nuvole di Kelvin-Helmholtz e perché assumono questa forma così particolare che ricorda le onde del mare?

Nuvole a forma di onda
Cosa sono le strane nuvole a forma di onda nel cielo? – AdobeStock

Avete mai visto nel cielo delle nuvole che assomigliano a delle onde del mare? Se sì, sappiate che siete stati molto fortunati perché si tratta di uno fenomeno naturale molto raro e soprattutto incredibilmente spettacolare. Viene riconosciuto come “nuvola di Kelvin-Helmholtz” ed è, senza dubbio, una delle formazioni nuvolose più belle in assoluto. Se vi dovesse capitare di avvistarle vi consigliamo di godervi lo spettacolo, perché durano pochissimo e rischiano di sparire in pochi istanti.

Il raro avvistamento in Repubblica Ceca

L’ultima volta che è stata avvistata questa formazione nuvolosa, come riporta il Daily Mirror è comparsa sopra la Repubblica Ceca ed è stata immortalata immediatamente da un falegname, Lukas Gallo, di 35 anni, che ha ripreso la scena con il suo cellulare. Un tempismo fondamentale visto che questi fenomeni nel cielo durano solitamente pochi secondi e si formano, soprattutto, durante le giornate particolarmente ventose.

Quando si verifica la nube di Kelvin-Helmholtz?

La nube Kelvin-Helmholtz, o nube fluttuante, si verifica nel cielo quando due diversi strati di aria si muovono a diverse velocità. Quando lo strato superiore è molto più veloce di quello inferiore, si crea questo fenomeno perché l’aria che si muove più rapidamente è come se catturasse i “ciuffi” di nuvole e cercasse di portarle alla sua velocità. Così si creano queste particolari formazioni nuvolose. Essendo un fenomeno che si verifica praticamente solo grazie al vento, è chiaro come anche la durata sia assolutamente minima e vedere questo spettacolo è un evento speciale.

Perché si chiama così? 

Perché si chiamano nuvole di Kelvin-Helmholtz? Il nome arriva da due scienziati, studiosi di fisica per la precisione, Hermann von Helmholtz e William Thomson, detto Lord Kelvin che hanno studiato proprio questi particolari flussi di aria turbolenti.