I 3 luoghi più insoliti e curiosi della Toscana: vi cattureranno

La Toscana non è solo la regione dell’arte, al suo interno custodisce dei luoghi insoliti e curiosi che non troverete in altri posti.

Le destinazioni curiose della toscana
I 3 luoghi più insoliti e curiosi della Toscana (Credits Adobe Stock)

Se siete alla ricerca di luoghi dove accendere la vostra curiosità e venire letteralmente catturati, la Toscana è la regione che fa per voi. Non solo un faro per quanto riguarda le bellezze artistiche e paesaggistiche ma anche una vera e propria fucina di ambientazioni bislacche e insolite, destinazioni che non dimenticherete facilmente e che desteranno la vostra attenzione alla prima occhiata.

Leggi anche -> I 10 luoghi bellissimi da vedere in Toscana <<

Toscana insolita: 3 cose da vedere che accenderanno la vostra curiosità

Tutte le destinazioni elencate sono di interesse storico, artistico e anche naturale, ma hanno qualcosa in più: ovvero una storia oppure un vecchio mito, dettagli che arricchiranno la vostra visita.

  • Ponte Sospeso di San Marcello Pistoiese
  • Bottini di Siena
  • L’abbazia di Galgano

Ponte di San Marcello Pistoiese: l’insolito ponte da record

In questa regione possiamo trovare il Ponte Sospeso di San Marcello Pistoiese, chiamato anche il Ponte delle Ferriere. In pochi sanno che è il più lungo ponte sospeso pedonale d’Europa. Percorrerlo è un’esperienza unica nel suo genere, dove la sola cosa richiesta è di non soffrire (troppo) le grandi altezze. Di fatto è un percorso pedonale sospeso che venne costruito nel 1920 per collegare le sponde del torrente Lima. Ha un larghezza si avvicina agli 80 centimetri e misura 227 metri in lunghezza ed è collocato ed è collocato ad un’altezza di 37 metri rispetto al fiume.

Le destinazioni curiose della toscana
I 3 luoghi più insoliti e curiosi della Toscana (Credits Adobe Stock)

Bottini di Siena: una zona curiosa sotto la città

Se avete tutta l’intenzione di passare una gita diversa dal solito, la meta ideale è sicuramente Siena. Non solo è una città che vanta tantissimi punti di interesse, come ad esempio il Palio e Piazza del Campo. Con la sue origini medievali Siena è un luogo che cova qualcosa sotto la sua superficie. Infatti custodisce al suo interno ben 25 km di cunicoli sotterranei, i quali vennero scavati proprio nel tufo ai tempi dell’antica Roma. È un’opera che venne costruita con un’obiettivo ben preciso, ovvero raccogliere l’acqua piovana per poi distribuirla nelle case dei cittadini. Questa struttura e la presenza dei Bottini sottoterra ispirò Dante Alighieri nella Divina Commedia, il quale fece dei riferimenti proprio a quest’opera ingegneristica.

L’Abbazia di San Galgano: storia del mito toscano

L’Abbazia di San Galgano, è uno dei luoghi più d’atmosfera di tutta la regione. È una struttura religiosa in stile gotico. La sua particolarità risiede in ciò che è rimasto di questo edificio, ovvero solo le mura esterne, questa mancanza crea un effetto davvero affascinante. Ma ancora di più lo fa la storia leggendaria che vanta questo luogo, ovvero quella di ospitare la spada nella roccia. La riproduzione si trova nell’Eremo di Monteselpi.

Sicuramente la Toscana è una regione che ha moltissimo da offrire in termini di attrazioni, ma è importante non limitarsi solamente alle destinazioni più tradizionali. Esistono dei veri e propri tesori curiosi e insoliti che potrebbero stupirci.