Dove si può andare fuori Europa, i Paesi più sicuri

Viaggiare in tempi di Covid, tra green pass, tamponi e controlli non è di certo facile, soprattutto fuori dall’Europa. Ma dove si può andare? Ecco i Paesi più sicuri dove poter organizzare una vacanza.

Dove andare Fuori Europa
Dove si può andare fuori Europa, i Paesi più sicuri per le vacanze. Credits: Pixabay

Tutti vogliamo tornare a viaggiare senza pensieri, come succedeva prima della pandemia di Covid-19. Ma grazie alle regole, ai nuovi metodi di controllo, questo è possibile in alcuni Paesi, anche fuori Europa.

Per viaggiare fuori Europa basta scegliere come destinazione una delle mete dei nuovi corridoi turistici Covid-Free, oppure uno dei paesi che hanno abbassato o eliminato le restrizioni dovute alla pandemia. Ecco alcune mete che vi consigliamo se volete volare lontano dal nostro continente.

Leggi anche: Green pass sui traghetti per le isole: cambia tutto

Dove possiamo andare fuori Europa

In alcuni Paesi i viaggi sono ricominciati, ma ovviamente la Farnesina raccomanda sempre molta cautela, soprattutto di pianificare con massima attenzione ogni aspetto del viaggio, contemplando, anche la possibilità di dover trascorrere un periodo aggiuntivo all’estero, nonché di dotarsi di un’assicurazione sanitaria che copra anche i rischi connessi a COVID-19.

Per tutte le informazioni visitate sempre il sito Viaggiare Sicuri, che viene aggiornato in tempo reale. Detto questo, ecco le destinazioni in cui si può andare senza eccessive restrizioni, fuori Europa, dove trascorrere tranquillamente le proprie vacanze.

Grazie ai corridoi Covid-Free si può viaggiare nei seguenti paesi, soprattutto se si desidera trascorrere una vacanza al caldo e sulla spiaggia:

  • Aruba
  • Maldive
  • Mauritius
  • Seychelles
  • Repubblica Dominicana
  • Egitto (solo verso le zone turistiche di Sharm El Sheikh e Marsa Alam)

Per poter partire verso queste destinazioni è necessario essere in possesso di una certificazione che attesti il completamento del ciclo vaccinale oppure un certificato di guarigione. Nelle 48 ore precedenti la partenza sarà inoltre richiesto di fare un test molecolare. Questo dovrà essere ripetuto nel luogo di destinazione (se la permanenza supera i 7 giorni), prima di partire e in aeroporto al rientro. Grazie a queste precauzioni i viaggiatori saranno esentati dall’obbligo di quarantena.

Gli altri Paesi in cui si può viaggiare fuori Europa

Un altro Paese in cui si può andare fuori Europa è la Costa Rica, che consente l’ingresso ai viaggiatori di tutti i paesi del mondo senza restrizioni Covid. Tra i requisiti d’ingresso è prevista però la compilazione, 48 ore prima dell’imbarco, di un modulo digitale denominato Pase de Salud. Per entrare nel paese è obbligatorio avere un’assicurazione medica di viaggio che copra alloggio in caso di quarantena e spese mediche per COVID-19.

Anche il Messico vi aspetta, in quanto non è soggetto a particolari restrizioni Covid. Arrivando nel paese in aereo è richiesto soltanto di compilare un questionario di salute su un portale dedicato, 12 ore prima della partenza. In caso di voli non diretti dall’Italia è consigliabile informarsi presso la propria compagnia aerea riguardo le misure necessarie per entrare in Messico da paese diverso dall’Italia.

Anche in Colombia non è difficile poter entrare: è obbligatorio registrarsi all’applicazione CoronApp per il controllo del contagio, ma le restrizioni Covid sono state abbassate a partire dall’estate. Per rimanere aggiornati sulla situazione sanitaria nel paese è opportuno consultare il sito del Ministero della Salute Colombiano e dell’Ambasciata d’Italia a Bogotà.

Gli Stati Uniti d’America, inoltre, hanno riaperto i confini da poco. Sarà necessario per accedere dall’Europa aver completato l’intero ciclo vaccinale e presentare, entro tre giorni dall’arrivo, un tampone con esito negativo. Non ci sarà però obbligo di quarantena.