La classifica delle città migliori dove trasferirsi dopo la pensione

Il momento tanto sognato da tutti è l’arrivo della pensione: c’è un posto preferibile dove godersela? Assolutamente sì, ecco la classifica

Dove trasferirsi dopo la pensione
La classifica delle città migliori dove trasferirsi dopo la pensione. Credits Pixabay

Il ritiro solenne che tutti sperano di toccare prima o poi: la tanto agognata pensione. È un momento che non segna soltanto la conclusione del percorso professionale ma apre l’ormai ex lavoratore al periodo della meritata vacanza dal mondo del lavoro.
È un momento importante nella vita di una persona, motivo per il quale è bene fare una scelta oculata per quanto riguarda il luogo dove vivere il periodo che viene subito dopo.

La pensione è arrivata: questi sono i luoghi ideali dove trasferirsi

Non è più tempo per posticipare intenzioni e desideri, il momento di agire è proprio ora. Per questo è oro conoscere l’Indice annuale di pensionamento globale 2022, ci permetterà di capire quale possa essere la soluzione su misura per il nostro singolo caso. Scopriamo insieme la classifica dei posti migliori dove trasferirsi dopo la pensione.

  • Ecuador
  • Colombia
  • Portogallo
  • Messico
  • Costa Rica
  • Panama
Dove andare dopo la pensione
La classifica delle città migliori dove trasferirsi dopo la pensione. Credits Pixabay

Ecuador, appena arrivati è subito casa

Alla sesta posizione troviamo una destinazione che probabilmente non ci saremmo aspettati: l’Ecuador è una di quelle terre che non è di certo molto popolare ma che ha decisamente moltissimo da offrire. Oltre che a comodità inerenti alla vita di tutti giorni come alta velocità, valuta del dollaro americano, clima mite, buoni mezzi di trasporto pubblici, assistenza sanitaria e alloggi a prezzi abbordabili. Il punto forte di questo paese sono gli abitanti, non troverete un’accoglienza più calorosa, cosa che rende il clima in questo paese già familiare sin dal primo momento.

Colombia: il personale paradiso che ci meritiamo

Cerchiamo dopo tanti anni immersi nella vita urbana una meta che sia almeno vicina al nostro ideale di paradiso? È il minimo per chi vuole trascorrere gli anni della meritata pensione, qui il costo della vita di tutti i giorni è uno dei più bassi di tutta l’America meridionale, per quanto riguarda l’assistenza sanitaria è buonissima e inoltre c’è anche una strategica vicinanza ai gloriosi Stati Uniti e al meraviglioso Canada, per non parlare del clima davvero invidiabile.

Portogallo, servizi incredibili e pieno relax

In questo stato potrete trovare tutto il fascino della cara Europa, città come Lisbona, Porto, Beja, Evora sono solo alcune da segnalare. La sabbia dorata per chilometri e chilometri e le colline verdeggianti sono solo dei piccoli sprazzi che incorniciano questo Paese. Per quanto riguarda i servizi, qui la sanità è una tra le più efficienti a livello internazionale, la vita è a bassissimo costo e la sicurezza è ottima. Il ritmo in questa terra rallenta e per questo è perfetta per il periodo che precede il pensionamento. Poi, per quello che riguarda le condizioni climatiche, l’inverno è piuttosto mite, mentre le estati sono calde ma secche.

Messico: un crocevia di possibilità

Poniamo immediatamente l’attenzione sui servizi del Messico: l’assistenza sanitaria è di assoluta qualità ed è anche a basso costo, le temperature sono incredibili su entrambe le coste e in generale servizi, infrastrutture sono all’insegna della modernità. Internet è veloce, le autostrade sono buone. Dando uno sguardo alle meraviglie naturalistiche, c’è solo l’imbarazzo della opere archeologiche, località balneari, villaggi di campagna, città coloniali ed zone più urbane. Ce n’è per tutti i gusti e necessità.

Costa Rica: tra sogno e realtà

Alla posizione numero due, troviamo un paese dal clima tropicale che può vantare un costo della vita molto basso, oltre che ad una calorosità degli abitanti che non può passare in sordina. Le cure mediche hanno dei prezzi abbordabili e rientra in uno dei sistemi sanitari migliori dell’America Latina in generale.
C’è un ventaglio ricco di possibilità a livello immobiliare e non dimentichiamoci del punto forte del Costa Rica: la natura. Ebbene sì, non diamolo per scontato: la bellezza naturale di questa terra non ha quasi bisogno di presentazioni, ma non si può non accennarla.

Panama: il paradiso dei pensionati

Siamo al primo posto: ed eccoci qua, troviamo Panama sulla vetta del podio, solamente 3 ore rispetto alla famosissima e soleggiata Miami, è collocata perfettamente tra il Nord e il Sud America. Precisamente in uno stretto tra il Pacifico e i Caraibi. Da segnalare Baia di Panama e le caratteristiche montagne come ad esempio Cerro Azul, Sorá ed El Valle.

È una delle mete che più amano i pensionati. Dovete sapere che è un Paese che vanta una politica fiscale decisamente amichevole. Non vengono pagate tasse per i redditi ottenuti al di fuori del territorio panamense, motivo per il quale qualsiasi cosa il pensionato produca con investimenti o attività in luoghi che non sono Panama, di fatto non sarà sottoposto a tasse.
Inoltre il visto per pensionati offre tantissimi sconti come 50% nei cinema, concerti, eventi sportivi, soggiorni in hotel. Mentre per i mezzi di trasporto troviamo un bel 30% da venerdì a domenica, invece per i biglietti aerei, ristoranti e bollette gli sgravi sono del 25%. Inoltre con il visto di pensionato, la persona sarà sollevata dal dover pagare tasse se importerà un veicolo ogni 2 anni.

Come abbiamo visto, dopo la pensione non dobbiamo immediatamente rilassarci, la cosa migliore per rendere davvero il nostro meritato riposo incredibile è prendere finalmente i nostri desideri in mano, fare un biglietto e partire.