Tutti hanno paura, tranne loro: ecco gli stranieri che vengono in Italia per Capodanno

Mentre tutti cancellano le prenotazioni per Capodanno, c’è una particolare nazione in cui il turismo non si è fermato e la voglia di venire in Italia e in Europa è alle stelle.

Capodanno 2022, i russi in vacanza in Italia
Chi sono i turisti che verranno in Italia a Capodanno? – AdobeStock

L’emergenza Coronavirus non si ferma. L’avanzata della variante Omicron spaventa praticamente tutto il mondo e il settore alberghiero ha avuto un drastico calo di prenotazioni e una valanga di cancellazioni per il periodo di Capodanno. Da parte di tutti, tranne che dei russi. I viaggiatori di questa nazione, infatti, continuano a volare verso l’Italia e gli altri paesi europei senza paura, prenotando anche last minute.

I viaggiatori russi sono inarrestabili

Aviasales – il principale metasearch di viaggio dell’Europa orientale e dell’Asia centrale – ha notato infatti che il turismo russo in uscita in questi ultimi giorni dell’anno è in netta crescita e le cancellazioni sono minime. Il tutto, pare, facendo scalo in Ungheria per evitare problemi con il vaccino Sputnik non riconosciuto in Italia. Analizzando infatti il numero di prenotazioni dei voli è facile rendersi conto di come siano schizzati alle stelle i viaggi verso l’Italia e la Grecia del 730% mentre per la Spagna del 1800%.

Come riporta TTG citando il TravelDailyNews, un portavoce di Aviasales ha spiegato che questi numeri, molto probabilmente, sono da leggere anche nell’ottica di chi sono i viaggiatori. Persone del ceto medio elevato, con molta voglia di viaggiare e infatti la Russia è l’ottavo mercato turistico del mondo con una spesa media in viaggi di 31 miliardi di dollari all’anno.

L’importanza negli spostamenti

Inarrestabili quindi i russi e la loro voglia di viaggiare è impagabile. L’importante, come siamo soliti dichiarare in questo periodo dell’anno, è che vengano rispettate tutte le norme e le leggi in merito al contenimento del contagio da Coronavirus. Ora come ora è fondamentale per sperare che lentamente il Covid-19 diventi endemico e si possa dire addio a questo terribile periodo storico.