Le ricette di Antonia Klugmann per un Natale stellato e sostenibile con il WWF

Ricette di Natale 2021 sostenibili e stellate con la chef Antonia Klugmann per aiutare la natura insieme a WWF Italia.

WWF e Antonia Klugmann: le ricette di Natale
Ricette di Natale sostenibili con Antonia Klugmann per il WWF – Fonte Ufficio Stampa

E anche questo Natale 2021 è arrivato. Purtroppo la pandemia da Coronavirus non è terminata, ma per sconfiggere la paura e rinfrancare il cuore e lo spirito un buon pranzo di Natale è sempre la cosa migliore. Per di più se come ricette natalizie abbiamo a disposizione quelle della chef Antonia Klugmann, ex giudice di Masterchef, il gioco è fatto! Quest’anno infatti la chef ha collaborato con il WWF Italia e la campagna Food4Future trovando dei consigli per una cucina stellata, ma che rispetta anche l’ambiente e la natura.

–> Un Natale green e sostenibile a casa, ma anche in viaggio e in vacanza: ecco come fare

L’importanza di ridurre gli sprechi a Natale 2021

Ogni anno, purtroppo, gli sprechi alimentari aumentano. Si parla, secondo Ener2Crowd, di oltre 500mila tonnellate di rifiuti e una grande produzione di CO2. Per questo motivo è importante a Natale cercare di ridurre gli sprechi e avere il più basso impatto sull’ambiente possibile. Il tutto senza rinunciare a piatti di qualità, proprio come ha spiegato la chef Antonia Klugmann, proprietaria del ristorante stellato “L’Argine a Vencò” di Dolegna del Collio, in provincia di Gorizia.

Le ricette sostenibili per il WWF di Antonia Klugmann

Per Natale 2021 quindi la prima ricetta sostenibile della chef ha come protagonista il caco che diventa protagonista in una insolita e pazzesca insalata. Secondo ingrediente che si trova ovunque, è di questo periodo e si può utilizzare tutto, senza scartare niente, è la verza che diventerà il ripieno dei suoi ravioli “zero spreco”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Antonia Klugmann (@antoniaklugmann)

 

Uno degli obiettivi chiave dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, del resto, è proprio dimezzare lo spreco alimentare. E anche noi, con le nostre scelte, giochiamo un ruolo importante in tal senso. Eva Alessi responsabile sostenibilità del WWF Italia, ha spiegato che ogni anno si buttano circa 2 milioni di tonnellate di cibo, nel 2020 gli sprechi sono stati equiparabili a circa 6 miliardi e mezzo di euro. Una cucina sostenibile può e deve essere possibile e non è sinonimo di rinunce, anzi.

Siete pronti allora per un Natale sostenibile e pieno di buon cibo?

(Fonte immagini WWF Italia)