Meteo settimana 29 novembre: nevicate e gelate al Centro Sud

Meteo settimana 29 novembre: nevicate e gelate al Centro Sud. Le previsioni del tempo.

meteo settimana 29 novembre nevicate
Meteo settimana 29 novembre: nevicate e gelate al Centro Sud (Neve in Collina in Toscana. Adobe Stock)

È iniziata la settimana del grande freddo e delle nevicate a bassa quota. La saccatura di aria fredda in arrivo dall’Artico sta portando una ondata di maltempo, soprattutto al Centro Sud, con freddo e precipitazioni. Piogge e rovesci sono in corso lungo le coste, mentre nelle zone interne sta arrivando la neve, anche a quote collinari.

Nevicate anche sulle Alpi di confine e sui rilievi della Sardegna, dove i fiocchi hanno fatto la loro comparsa già a 500 metri di quota. Scopriamo che tempo farà durante la settimana con il meteo della settimana dal 29 novembre. Le previsioni aggiornate.

Leggi anche –> Meteo di fine novembre: arriva la neve, anche in pianura, ecco quando

Meteo settimana 29 novembre: nevicate e gelate al Centro Sud

Il maltempo con piogge, freddo, nevicate e anche grandinate arrivato sull’Italia già dallo scorso weekend, insiste ancora sull’Italia, colpendo soprattutto il Centro Sud. La neve sta cadendo sulle Alpi di confine e ieri è scesa anche sulla Sardegna. Le condizioni meteo sono determinate dal campo di bassa pressione che si è formato al Nord Europa e che negli ultimi giorni ha raggiunto il Mediterraneo centrale e l’Italia. Le precipitazioni sono spinte verso il nostro Paese da venti forti nordoccidentali. Come segnala 3bmeteo.

Avremo un inizio di settimana con forte maltempo, tra piogge, rovesci e temporali anche violenti lungo le coste e nell’immediato entroterra e nevicate già a quote collinari. Una situazione meteorologica che interesserà soprattutto le regioni del Centro Sud. Mentre al Nord e sull’alto Tirreno il tempo sarà più asciutto con maggiori schiarite.

Nella giornata di lunedì 29 novembre, il tempo al Nord Italia sarà caratterizzato da addensamenti nuvolosi con deboli nevicate sulle Alpi di confine centro-occidentali, con discesa della quota neve fino al fondovalle. Sulla Pianura Padana e la Liguria, invece, il tempo sarà più stabile con schiarire, salvo locali piogge sulla Romagna e nevicate sull’Appennino settentrionale già 500 metri di quota. Condizioni meteo più instabili, invece, al Centro Sud, con piogge e rovesci intensi sul versante tirrenico centro-meridionale. I rovesci, anche a carattere temporalesco, saranno più forti sulle regioni tirreniche meridionali, anche con grandinate. Le precipitazioni si attenueranno nel corso della giornata, soprattutto sulle regioni più a Nord.

Maltempo sul versante adriatico, dalle Marche fino all’alta Puglia, con piogge e rovesci, anche intensi. Nevicherà sull’Appennino centro-settentrionale, fino a quota 400-600 metri. Mentre sull’Appennino meridionale e i rilievi della Sicilia la neve cadrà a 700-900 metri di quota.

Il tempo sarà instabile anche sulla Sardegna, con temporali e rovesci che colpiranno soprattutto il versante ovest dell’isola. Mentre sono attese nevicate sui rilievi da 400-500 metri di quota. Le temperature scenderanno bruscamente quasi ovunque, con gelate notturne in pianura al Nord e minime vicino allo zero in molte zone interne del Centro Italia. I venti soffieranno forti da Nord Ovest e Nord Est sull’Adriatico.

Il tempo nei prossimi giorni

Meteo settimana 29 novembre (Foto di Yves Bernardi da Pixabay)

Per la giornata di martedì 30 novembre è prevista una pausa dal maltempo, con cieli sereni e soleggiati quasi ovunque. Ma sarà di breve durata.

La perturbazione che ha investito l’Italia lunedì 29 novembre si sposterà verso i Balcani. Mentre dal Mediterraneo occidentale arriverà un nuovo campo di alta pressione. La mattinata di martedì si aprirà ancora con qualche fenomeno residuo al Sud Italia, ancora con piogge e neve sui rilievi, ma in esaurimento in giornata. Le regioni interessate dalle precipitazioni saranno Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia nordorientale. Altrove sarà bel tempo, con qualche addensamento di nubi sulle Alpi nel prosieguo della giornata. Le temperature minime scenderanno ancora, proprio per i cieli notturni sereni, con valori sotto allo zero nelle pianure del Nord e nelle zone interne del Centro.

Già da mercoledì 1° dicembre, con l’inizio dell’inverno meteorologico, tornerà una nuova ondata di maltempo sull’Italia, ancora con pioggia e neve. Il peggioramento interesserà i primo luogo le regioni del versante tirrenico e quelle alpine, per poi estendersi al resto d’Italia. Sono previste piogge su Lombardia, Triveneto e nevicate sulle Alpi dai 700 metri di quota.

Il tempo sarà nuvoloso con piogge sparse sulle regioni tirreniche e sulla Sardegna. Il tempo sarà più stabile e soleggiato sui versanti adriatico e ionico. Mentre nevicherà sull’Appennino centrale tra i 1200 e 1400 metri di quota.

Verso la fine della settimana, giovedì 2 dicembre, il maltempo si concentrerà sulle regioni del Nord Est e quelle centrali tirreniche. Continuerà a nevicare sulle Alpi, da quota 700-1000 metri, e sull’Appennino centro-settentrionale da 1300-1500 metri. Il tempo sarà migliore sulle regioni adriatiche e all’estremo Sud.

Leggi anche –> Meteo inverno 2021/22: il più freddo dal 2000, Natale con la neve

meteo neve pianura
Meteo di fine novembre: arriva la neve, anche in pianura, ecco quando (Foto di izja da Pixabay)