Nel 2022 siamo pronti a partire: mete e tipologie di viaggio al top

Quale sarà la tendenza viaggi per il nuovo anno? Quali saranno le mete più gettonate e la tipologia di viaggio e di prenotazione che si farà nel 2022?

Dove vanno gli italiani in vacanza
Trend viaggi 2022 – AdobeStock

La curiosità di sapere come evolverà il settore turistico nel 2022 e quali saranno le mete più quotate e gettonate per il nuovo anno è tanta. Dopo svariati mesi in cui i viaggi sono stati messi da parte e nessuno voleva partire per paura del Coronavirus, ora lentamente si torna alla normalità. Complice la campagna vaccinale e soprattutto una voglia smodata di ripartire, Volgratis.com ha scoperto che la tendenza viaggi per il prossimo anno sarà caratterizzata da viaggi all’estero e prenotazioni last minute.

Prenotare viaggi nel 2022: dove vanno gli italiani

Con l’arrivo delle festività natalizie e del nuovo anno, gli italiani stanno iniziando a pensare a che tipologia di vacanze e viaggi vorrebbero fare nei prossimi mesi. Il 2022 infatti sembra essere caratterizzato da una voglia matta di ripartire e di vistare mete come gli USA che proprio a novembre hanno registrato un boom di prenotazioni. Ma non solo. Il 65% delle persone intercettate da Volagratis.com sta cercando un volo e una sistemazione in Europa. A partire e ad avere questa voglia impellente di vacanze sono gli adulti in coppia o gli amici. Meno interessati, forse per via delle restrizioni o per colpa degli impegni scolastici, sono invece le famiglie con bambini.

Addio ai viaggi su ruota per il nuovo anno?

La tendenza quindi per i viaggi nel nuovo anno sembra accantonare, almeno in parte, l’esigenza dei viaggi su ruota, ossia degli spostamenti il più possibile vicini a casa. Grazie al vaccino e alla campagna vaccinale su scala mondiale i viaggiatori si sentono più sicuri e quindi cedono alla tentazione di godersi la meraviglia dell’inverno a New York, oppure di un viaggio alla scoperta di una capitale europea.

Viaggi nel 2022 dove andare
Le tendenze viaggi nel 2022 – AdobeStock

Il trend dei viaggi vicino a casa resta comunque in auge, soprattutto tra coloro che hanno ancora molte paure nei confronti del Coronavirus e temono nuovi blocchi o restrizioni nei viaggi.