Foliage in Molise: i luoghi dove ammirare le foglie d’autunno

Foliage in Molise: i luoghi dove ammirare le foglie d’autunno. Ecco dove andare.

foliage molise
Foliage in Molise: i luoghi dove ammirare le foglie d’autunno (Santuario di Maria Santissima Addolorata, Adobe Stcok)

Fare passeggiate per i boschi, andare alla scoperta delle meraviglie della natura, è l’attività ideale in autunno, soprattutto nelle belle giornate di sole e quando le temperature sono ancora miti. Prima dell’arrivo del grande freddo invernale.

In questa stagione la natura cambia il suo mantello e si tinge di colori caldi, come oro, giallo arancio e rosso. Si va alla scoperta delle primizie d’autunno, tra funghi, tartufi e castagne, mentre le cantine sono al lavoro per produrre il vino nuovo. La nuova stagione si celebra con sagre, fiere, feste di paese ed eventi a tema. Tante iniziative si organizzano nelle campagne, nei borghi e nelle piccole città d’arte italiane, animando centri storici pittoreschi.

Lo spettacolo dei colori della natura che cambiano è chiamato foliage o fall foliage dagli anglosassoni e il termine si riferisce ai colori delle foglie in autunno ma anche all’usanza di andarli a scoprire con visite nella natura.

Vi abbiamo già segnalato i luoghi più belli del foliage nel mondo e in Europa. Vi abbiamo proposto i luoghi del foliage più belli in Italia e i boschi dove fare passeggiate. Poi, abbiamo segnalato i luoghi e gli itinerari del foliage per le singole regioni d’Italia.

Ora vi proponiamo i luoghi dove ammirare i colori d’autunno in Molise, regione piccola ma dal patrimonio paesaggistico e culturale ricchissimo. Ecco i luoghi del foliage da visitare.

Leggi anche –> Foliage in Abruzzo: i luoghi dove ammirare le foglie d’autunno

Foliage in Molise: i luoghi dove ammirare le foglie d’autunno

Soprannominata per scherzo la regione che “non esiste“, per le sue dimensioni molto piccole e purtroppo per la scarsa considerazione che le è stata riservata in troppe occasioni, il Molise in realtà è un piccolo grande patrimonio d’Italia. Ha una storia antichissima, con antichi insediamenti romani e sanninti ancora ben conservati, legata anche ai tratturi della transumanza. Il suo territorio ha una natura affascinante con luoghi ancora selvaggi e non violati dagli uomini. Sulle colline e sulle montagne spuntano borghi incantevoli, chiesette, santuari, castelli, luoghi ricchissimi di storia, arte e tradizioni.

Qui in particolare vogliamo portavi alla scoperta della natura del Molise da vedere in autunno, nella stagione del foliage, quando le foglie si tingono di colori caldi dalle mille sfumature.

Pizzone, Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

foliage molise
Monti delle Mainarde visti dal Molise, Parco Nazionale d’Abruzzo. Lazio e Molise (Adobe Stock)

Nella parte molisana del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise consigliamo di visitare il territorio e le montagne intorno a Pizzone, borgo della provincia d’Isernia con poco più di 300 abitanti. Qui, al confine con Lazio e Abruzzo si stagliano i Monti delle Mainarde e i Monti della Meta, ai loro piedi i boschi di faggi che si tingono di giallo e rosso sui verdi prati. La zona ha un elevato pregio naturalistico e offre numerosi sentieri escursionistici che in questa stagione sono attraversati da gruppi organizzati con guide.

Sopra Pizzone sorge l’altopiano di Valle Fiorita, noto anche con il nome di Pianoro delle forme, sotto la cima del Monte Meta (2.242 metri). Scendendo dal versante opposto, in Abruzzo, troviamo il Lago della Montagna Spaccata e il comune di Alfedena e poco più a nord il Lago di Barrea.

Più a Sud di Pizzone, invece, si trova il borgo di Castel San Vincenzo, affacciato sul Lago omonimo e vicino alla Cascata del Volturno. Nella zona è da vedere anche l’Abbazia di San Vincenzo al Volturno, con il suo complesso monumentale, il borgo medievale di Rocchetta Alta e le sorgenti del fiume Volturno. Sono luoghi antichi, ricchi di storia e meraviglie paesaggistiche, da ammirare con escursioni a piedi.

Leggi anche -> Foliage nel Lazio: i luoghi da non perdere

Riserva regionale di Guardiaregia-Campochiaro


Spostandoci più a Sud, nella provincia di Campobasso, non dovete perdervi le passeggiate ed escursioni d’autunno nella spettacolare Riserva regionale di Guardiaregia-Campochiaro. Si tratta di un’Oasi del WWF istituita nel 1996, nel territorio dei comuni di Guardiaregia e Campochiaro. La Riserva sorge al confine con il Parco regionale del Matese. Da vedere nella zona anche le Gole del Quirino, così come i paesi di Guardiaregia e Campochiaro.

Foliage dei borghi

Capracotta, panorama (lucio musacchio, CC BY 2.0, Wikicomons)

Il territorio collinare e montuoso del Molise è popolato da tanti borghi e paesi che si stagliano sulla cima delle colline o sono arrampicati su costoni rocciosi. Alcuni sono molto famosi, altri meno ma tutti da scoprire, insieme ai loro centri caratteristici e alle tradizioni antiche. Basti citare i nomi di Capracotta, Carovilli, Pietrabbondante e Venafro, in provincia di Isernia; Oratino e Sepino, in quella di Campobasso. Tutti sono circondati da montagne, parti e boschi che in autunno si tingono di colori caldi.

Infine, non vogliamo dimenticare un altro luogo del Molise molto particolare e quasi magico. Castelpetroso, sempre in provincia di Isernia, con l’imponente e suggestivo Santuario di Maria Santissima Addolorata, alle pendici del Monte Patalecchia. Luoghi dove visitare diverse chiese, cappelle e santuari e in cui il misticismo religioso è circondato dallo spettacolo della natura che si colora di giallo, oro, arancio e rosso.

Leggi anche –> Foliage in Umbria: i luoghi più belli delle foglie d’autunno

meteo ottobre sole
Foliage (Adobe Stock)