Porrettana Express: il treno storico per visitare l’Appennino Tosco Emiliano

Porrettana Express: a bordo del treno storico per visitare l’Appennino Tosco Emiliano.

porrettana exress appennino
Porrettana Express: il treno storico per visitare l’Appennino Tosco Emiliano (www.porrettanaexpress.it)

Riparte la stagione dei treni turistici: alla scoperta di paesaggi naturali bellissimi, tra boschi e montagne, per ammirare il foliage, partecipare a eventi e sagre.

Vi abbiamo già segnalato il ritorno del treno del foliage, lungo la ferrovia Vigezzina-Centovalli che collega Domodossola e Locarno. Un percorso assolutamente suggestivo, immersi in un paesaggio spettacolare di colori caldi, tra Piemonte e Svizzera.

Qui, invece, vi proponiamo il treno storico della Porrettana Express, alla scoperta dell’Appennino Tosco Emiliano, con partenza da Pistoia. Le corse, in realtà, sono partite già lo scorso luglio, ma è in questa stagione, tra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno che il percorso offre lo spettacolo più bello, ammirando la natura che cambia. Di seguito tutte le informazioni utili.

Leggi anche –> Terme low cost con il treno: l’offerta da prendere subito

Porrettana Express: il treno storico sull’Appennino Tosco Emiliano

Dopo le prime corse di luglio, tornano domenica 12 settembre i treni storici della Porrettana Express, il percorso alla scoperta dell’Appennino Tosco Emiliano su una delle prime tratte ferroviarie del nostro Paese.

La Porrettana Express è un progetto di valorizzazione e promozione della ferrovia transappenninica e del territorio che da Pistoia percorre l’Appennino Tosco Emiliano, a bordo di treni storici tematici. Il viaggio su questi treni è una vera e propria esperienza, perché i partecipanti non solo si trovano a bordo di carrozze d’epoca, alla scoperta delle asperità e delle dolcezze del paesaggio montano, ma durante il percorso sono anche intrattenuti da animazioni a tema, spettacoli, visite guidate e degustazioni enogastronomiche.

Vengono organizzati “treni kids”, con laboratori pensati per famiglie con bambini, viaggi storici alla scoperta della Linea gotica oppure dell’Ecomuseo della Montagna Pistoiese, c’è anche il treno con lo spettacolo teatrale o letterario. Un’offerta ampia rivolta a tutti: adulti, famiglie, scuole.

A bordo dei treni storici della Porrettana Express farete un viaggio d’altri tempi, sulla linea ferroviaria che si snoda lungo l’Appennino a cavallo tra Toscana ed Emilia Romagna, tra piccoli paesini immersi nel verde delle montagne, lunghe gallerie e ponti spettacolari. Un itinerario alla scoperta dei borghi montani di Piteccio, Castagno, Corbezzi, Sammommè e Pracchia, storiche stazioni di fermata della linea Porrettana.

Nelle domeniche tra settembre e ottobre sono in programma 5 itinerari della Porrettana Express. La prima data del 12 settembre è già sold out. Rimangono disponibili una delle due corse del 19 settembre e quelle del 3, 17 e 31 ottobre.

Leggi anche –> Il Treno di Dante da Firenze a Ravenna: quando parte, le date

Programma di settembre e ottobre 2021

Come abbiamo detto, il primo viaggio della Porrettana Express di domenica 12 settembre è sold out. Rimane ancora disponibile uno dei due treni previsti per domenica 19 settembre, il treno kids – Dynamo Camp, mentre quello per il Museo SMI è tutto prenotato.

I treni partono dal Deposito dei rotabili storici di Pistoia la mattina alle 8.30 e rientrano nel pomeriggio, tra le 17.50 e le 18.30, a seconda dell’itinerario.

Domenica 19 settembre
Pistoia – Pracchia
Treno Kids “Dynamo Camp”
I viaggiatori saranno accompagnati alla scoperta della storica strada ferrata e della Montagna Pistoiese dagli animatori/accompagnatori che racconteranno la storia dell’ingegnere Protche e della sua amata Selvaggia, seguendo il racconto del volume per bambini “Porrettana Express”. L’animazione per le famiglie sarà svolta prima della partenza, durante il viaggio e nelle soste del treno lungo il percorso. L’arrivo al Dynamo Camp di Limestre, importante realtà del territorio e primo Camp in Italia nella Terapia Ricreativa, darà modo a bambini e genitori di conoscere un luogo in cui “la cura è il sorriso”, grazie alle molteplici attività messe a disposizione degli ospiti che ogni anno possono soggiornarvi.

Domenica 3 ottobre
Pistoia – Porretta Terme
Treno gastronomico della castagna
Un viaggio che vuol fare scoprire una delle peculiarità dell’Appennino cioè la coltivazione e la trasformazione della castagna in tutte le sue declinazioni. Sarà proposta la visita al castagneto didattico di Varano (Granaglione) con seminario sul progetto “Castagni Parlanti”, oltre che una degustazione di prodotti a base del tipico frutto autunnale, con vendita dei prodotti gastronomici della filiera della castagna.

Domenica 17 ottobre
Pistoia – Porretta Terme
Treno alla scoperta di Porretta Terme
Un percorso che vuol unire non solo idealmente Pistoia a Porretta Terme, due importanti centri collegati dalla via ferrata fin dal 1864. I viaggiatori, dopo un suggestivo viaggio tra ponti, gallerie e viadotti attraverso l’Appennino Tosco Emiliano, saranno accompagnati a visitare gli stabilimenti termali e durante la giornata verranno organizzate degustazioni varie di prodotti locali.

Domenica 31 ottobre  
Pistoia – Pracchia
Treno Museo SMI e Linea Gotica
Un viaggio che ripercorre il ruolo della zona montana pistoiese sia nella Prima che nella Seconda Guerra Mondiale. In particolare sarà visitato Campotizzoro, il paese che per tanti anni è stato, grazie allo stabilimento della Società Metallurgica Italiana, il polo industriale di tutta la Montagna Pistoiese, con visite guidate al Museo e ai rifugi sotterranei della SMI.

Il Green pass non è richiesto per viaggiare a bordo dei treni storici ma può essere necessario per accedere ad alcuni luoghi, come il Dynamo Camp e i musei. Necessaria la mascherina.

Il percorso e il progetto

La linea ferroviaria Porrettana è conosciuta anche come “la Transappennina”. Nel 1864 collegò il Nord Italia e il Centro, valicando per la prima volta gli Appennini: collegava Bologna a Pistoia, seguendo la valle del Reno e dell’Ombrone, ma aveva rilevanza internazionale, perché fu una prima via di comunicazione tra Europa e sud Italia.

Il viaggio del Porrettana Express va da Pistoia fino a Porretta Terme (Bologna), inerpicandosi sull’Appennino Tosco Emiliano lungo numerosi viadotti e ben sei gallerie che all’epoca rappresentavano l’avanguardia in fatto di progettazione. Il percorso attraversa i boschi di castagni, mentre dietro le curve spuntano le piccole stazioni, incastonate a metà della montagna.

Leggi anche –> Treni alta velocità e bus per visitare le città d’arte con Freccialink

Il progetto della Porrettana Express è ideato da Transapp e e Giorgio Tesi Editrice, con il patrocinio dei Comuni di Pistoia, San Marcello Piteglio e Alto Reno Terme, da Regione Toscana, da Toscana Promozione Turistica e da Fondazione Caript. Con questa iniziativa si vuole valorizzare la ferrovia storica e il territorio montano che da Pistoia attraversa l’Appennino Tosco Emiliano, con la creazione di un vero e proprio Ecomuseo ferroviario diffuso, collegato da treni storici e pullman.

L’obiettivo è quello di offrire un percorso di accoglienza basato sulla qualità dell’offerta turistica, come volano per lo sviluppo sostenibile dell’ambiente e del territorio. Un angolo d’Italia tutto da scoprire, che nasconde ancora sorprese, sia dal punto di vista naturalistico che culturale ed enogastronomico.

Per ulteriori informazioni: www.porrettanaexpress.it

porrettana exress appennino
Porrettana Express: il treno storico per visitare l’Appennino Tosco Emiliano (www.porrettanaexpress.it)