Dove andare in vacanza a settembre a contatto con la natura

Per chi non ama la folla ma adora immergersi nella natura più pura, ecco qualche destinazione interessante per andare in vacanza a settembre, ma lontano dai luoghi più gettonati d’Italia vivendo esperienze uniche.

Vacanza a settembre tra la natura
Dove andare in vacanza a settembre a contatto con la natura. Credits: Flickr

Se siete amanti della natura e avete l’opportunità di andare in vacanza a settembre, ci sono tantissimi luoghi in Italia dove poter trascorrere qualche giorno immersi nel verde e tra le bellezze della nostra terra.

Con alcuni degli scenari e dei paesaggi più affascinanti del mondo, sparsi nelle sue numerose regioni e territori, dalla Sicilia alla Sardegna e dalla Calabria alla Toscana, l’Italia è piena di meraviglie naturali che ti lasceranno senza parole. Abbiamo scelto alcuni luoghi da visitare a settembre, senza il caos dell’estate ma godendo ancora di un clima mite.

Leggi anche: I posti più isolati dove andare in vacanza

In vacanza a settembre a contatto con la natura

L’Italia è uno dei paesi più belli d’Europa, nonché per secoli uno dei più potenti e ricchi, il che spiega la bellezza delle sue tante città, come Roma, Milano e Firenze. Tanta bellezza, però, non è solo opera di mecenati e artisti, ma soprattutto di Madre Natura che ha regalato al nostro Paese alcuni dei paesaggi più belli d’Europa.

Dalle acque termali di Saturnia alla Scala dei Turchi ad Agrigento, all’Etna e alle Dolomiti, le meraviglie naturali d’Italia sono davvero tante e ce ne sono alcune un po’ più selvagge dove poter trascorrere una vacanza a settembre a stretto contatto con la natura.

Ne abbiamo scelto cinque da consigliarvi, perfette per giorni di relax e avventura.

Lago di Braies, Sud Tirolo

Incastonato tra le montagne dell’Alto Adige italiano si trova il Lago di Braies, un luogo quasi magico e perfetto per chi ama tanto la natura.

Dove andare in vacanza a settembre tra la natura
Dove andare in vacanza a settembre a contatto con la natura: Lago di Braies. Credits: Wikimedia Commons

Le acque del lago alpino sono cristalline, nelle vicinanze ci sono sentieri escursionistici superbi, ma relativamente facili attraverso le pinete intorno al lago o per i più avventurosi camminatori, l’Alta Via 1, che è accessibile anche dal Lago di Braies. Da non perdere le piccole baie con spiagge appartate lungo la costa del lago, che aspettano solo di essere scoperte.

Un angolo d’Italia poco conosciuto, ma dove tutti quei magici elementi naturali si combinano insieme, creando qualcosa di unico e speciale. Montagne, lago, pinete e spiagge si fondono in una perfezione naturale semplicemente incomparabile.

Parco Nazionale del Gran Paradiso, sulle Alpi Graie

Il Parco Nazionale del Gran Paradiso è uno dei luoghi dove poter esplorare la bellezza naturale dell’Italia al suo meglio, in Valle d’Aosta.

Vacanza a settembre a contatto con la natura
Dove andare in vacanza a settembre a contatto con la natura: Parco Nazionale del Gran Paradiso. Credits: Wikimedia Commons

Il paesaggio selvaggio del parco, che copre poco meno di trecento miglia quadrate, incorpora maestose montagne, laghi e un’incredibile fauna e flora tipiche della regione. Il Parco Nazionale del Gran Paradiso è il luogo perfetto per una vacanza a settembre in pace e relax, soprattutto per gli escursionisti che potranno addentrarsi tra i tantissimi sentieri che attraversano le valli del parco.

Visitare il Parco Nazionale del Gran Paradiso e stare a contatto con la natura non ha prezzo, soprattutto passeggiare con gli stambecchi e con i tantissimi animali che si possono incontrare in questa zona.

Le Langhe, in Piemonte

Un’altra zona meravigliosa dove godere di bellezze naturali a settembre sono le Langhe, una regione collinare che si trova in Piemonte.

La regione collinare delle Langhe piemontesi è tra le regioni gastronomiche più apprezzate d’Italia: le colline delle Langhe sono famose per i corposi vini rossi, i saporiti formaggi e i profumati tartufi, oltre che per la loro naturale bellezza.

Luogo di nascita dei vini Barolo, Barbaresco e Nebbiolo, qui è obbligatorio brindare alle sue dolci colline, ai borghi medievali e ai vigneti accuratamente curati, integrando perfettamente le strutture artificiali nel paesaggio naturale.

Questi luoghi in autunno danno il meglio di sé, grazie all’inizio della vendemmia e ai colori e ai sapori inimitabili in qualsiasi altro periodo dell’anno. Inoltre, un’altra attrazione bella da vedere nelle Langhe sono i suoi castelli medievali, tra cui il Castello di Barolo, che ospita il Museo del vino, il Castello di Govone, il Castello di Magliano Alfieri e il Castello di Costigliole d’Asti.

Val D’Orcia, Toscana

La Val d’Orcia, che si trova in Toscana, è il cuore rurale dell’Italia. Qui, infatti, è come tornare indietro nel tempo nell’epoca rurale, una vista panoramica rimasta immutata per secoli che ora è patrimonio mondiale dell’UNESCO.

A settembre visitare questa zona è davvero incredibile. Perché? Un road trip in Val d’Orcia in autunno è come attraversare un caleidoscopio vivente. Con l’inizio della stagione, il fogliame si trasforma in una gamma di colori che vanno dal bronzo al ruggine al malva, uno spettacolo incredibile che attira artisti e fotografi da tutto il mondo.

Inoltre, qui è possibile assaggiare il fantastico vino e olio d’oliva della regione, motivo di vanto per la Toscana e prodotti conosciuti in tutto il mondo.

Le cascate delle Marmore, Umbria

L’ultimo luogo da visitare a settembre che vi consigliamo sono le Cascate delle Marmore, una bellezza unica del nostro Paese che non si può non vedere almeno una volta nella vita.

Le Cascate delle Marmore sono state opera del console romano Manlio Curio Dentato nel 271 a.C. che diede l’ordina di realizzare lo scavo del canale, da cui hanno avuto origine le cascate.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Francesco Abaterusso (@franceaba)

Questo intervento ha modificato l’intero ecosistema della Valle di Rieti. L’intero territorio è un patrimonio unico, caratterizzato non solo da alta qualità ambientale e paesaggistica ma anche da risorse culturali, siti archeologici di grande pregio, con borghi interessanti e arte in tutte le sue forme, è un luogo perfetto per l’acqua e gli sport, dall’escursionismo alla bicicletta e allo sci in inverno.