Perché andare in vacanza in Abruzzo: 10 buoni motivi per partire subito

Cosa vedere e cosa fare in Abruzzo: perché andare in vacanza in Abruzzo. Noi di viagginews.com vi proponiamo 10 motivi irresistibili per partire subito

perché andare in Abruzzo
Il lago di Scanno e il borgo. Uno dei luoghi più incantevoli e uno dei motivi per andare in Abruzzo

Quando si scorre il dito sulla cartina dell’Italia scegliendo la meta della prossima vacanza sull’Abruzzo non ci si ferma quasi mai. Nonostante sia una regione che abbia davvero tantissimo da offrire, con alcune straordinarie unicità, la maggior parte preferisce sempre mete più blasonate per le vacanze. Ma ricordaate: chi va una volta in Abruzzo poi ci torna sempre.

L’Abruzzo è una regione in cui dovreste andare subito: qualsiasi sia la vostra esigenza sarà soddisfatta. Noi di Viagginews vi diamo 10 motivi per andare in vacanza in Abruzzo. Iniziate a fare le valigie.

Perché andare in vacanza in Abruzzo

Forse per scegliere l’Abruzzo come prossima meta delle vostre vacanze vi potrebbe bastare sapere che è una regione in cui annoiarsi è impossibile. Sono così tante le cose da fare e da vedere che se volete avrete sempre i giorni pieni di impegni. E se amate la natura e lo sport, beh allora sarà senz’altro amore a prima vista.

L’Abruzzo è una regione straordinaria in cui trovare un mare da sogno e montagne strepitose, borghi incantevoli, una cucina ottima e una natura incontaminata. Anche la CNN si è occupata di questa regione ed è rimasta così colpita dalla sua straordinaria bellezza tanto da indicarla come meta top per le vacanze in Italia.

Avete ancora qualche dubbio sul perché andare in vacanza in Abruzzo?

Ecco i 10 motivi per andare in Abruzzo

  • E l’unica regione con mare e il picco degli Appennini
  • Per risparmiare: Pineto è la località più bella e low cost d’Italia
  • Mangiare sui trabocchi
  • Andare in bici lungo la costa
  • Mare da sogno e spiagge
  • Paesaggi selvaggi: dalla costa a Rocca Calascio
  • La città con il clima migliore d’Italia
  • La buona tavola: dagli arrosticini ai confetti
  • La Natura: parchi e animali
  • Borghi medievali per un tuffo nel passato

Per vedere il mare e la montagna

motivi per andare in abruzzo
Le spiagge dell’Abruzzo

Sì, è vero molte regioni italiane hanno mare e montagna relativamente vicine. Ma quante altre regioni hanno un mare spettacolare e montagne come il Gran Sasso e la Majella dove svetta la cima più alta degli Appennini? Nessuna!

Andate a Teramo? Benissimo a mezz’ora di auto avete le splendide spiagge di Giulianova, bandiera blu, e a 40 minuti il Parco Nazionale del Gran Sasso. In un’ora vi ritrovate sui Monti della Laga o a vedere i ghiacciai. E magari a scalare il Corno Grande, la cima più alta degli Appennini a 2900 metri di altezza.

Il Corno Grande la cima più elevata degli Appennini

E se siete amanti del mare l’Abruzzo vi offre 130 km di costa ininterrotta. In cui si alternano spiagge di sabbia dotate di tutti i servizi e spiagge più aspre e selvagge pressoché incontaminate. Paesaggi che ricordano la Scozia e che vi lasceranno a bocca aperta.

L’Abruzzo è low cost: una vacanza costa poco

abruzzo spiagge
La spiaggia di Pineto in Abruzzo

Andare in vacanza in Abruzzo costa poco. Molto meno che in Sardegna, Puglia o in Trentino per quel che riguarda la montagna. Eppure avrete lo stesso un mare da sogno e scenari montani che nulla hanno da invidiare a quelli delle Alpi. Ma con il portafoglio che vi ringrazierà parecchio.

Non a caso Pineto, località balneare non distante dalla più nota Roseto degli Abruzzi, è stata eletta meta di mare più low cost d’Italia fra tutte quelle bandiera blu. Insomma costa poco, ma il mare è bellissimo. Una pineta alle spalle, spiaggia soffice e un mare turchese. E prezzi bassi anche in pieno agosto.

Mangiare su un trabocco: ottimo motivo per andare in Abruzzo

cosa fare abruzzo
Trabocco, una dei luoghi tipici della costa abruzzese

Sulla costa abruzzese sono innumerevoli i caratteristici trabocchi dove dovrete obbligatoriamente andare. Sono una particolarità abruzzese, anche se qualcuno si trova pure sul Gargano. Si tratta di palafitte di legno sul mare un tempo utilizzate esclusivamente per la pesca oggi riconvertite in suggestivi ristoranti.

Una lunga passarella in legno sul mare conduce dalla costa alla palafitta dove si trova la cucina e sono allestiti alcuni tavoli. Alcuni trabocchi sono tuttora in funzione per la pesca e diventano ristoranti solo di sera, altri sono solo per la pesca, altri ancora sono in disuso.

Mangiare su un trabocco è un’esperienza affascinante. Alcuni trabocchi sono curati in ogni dettaglio e si mangia davvero benissimo. Ovviamente il menù è solo a base di pesce!

Andare in bici in Abruzzo

bici abruzzo
La pista ciclabile di Alba Adriatica in Abruzzo

La costa Abruzzese misura 130 km e ben presto saranno tutti percorribili in bici con il Bike to coast, parte della Ciclovia Adriatica. Per il momento però si possono già coprire in bicicletta lunghi tratti che mettono in collegamento diverse città della costa e farlo al sicuro di piste ciclabili.

Le ciclovie in Abruzzo sono sempre più numerose: itinerari a due ruote per scoprire la costa, ma anche l’entroterra tenendosi lontano dalle strade statali e sfruttando il più possibile le piste ciclabili.

Uno dei percorsi a bici più battuti è quello da Pescara a Martinsicuro, parte della Ciclovia Adriatica, che misura 60 km. Lungo questo tragitto si possono vedere luoghi incantevoli come l’Oasi del Fratino, i trabocchi, si corre dentro delle pinete e lungo il mare, si ammira la medievale Torre del Cerrano passando per Silvi e Pineto.

Spiagge e mare da sogno

spiagge abruzzo
Punta Penna in Abruzzo una delle spiagge più belle

Se quello che volete fare è crogiolarvi al sole e tuffarvi in un’acqua cristallina il posto giusto per voi è l’Abruzzo. Qui troverete infatti larghe spiagge di sabbia chiarissima affacciata su un mare azzurro e limpidissimo dove il fondale è basso. Spiagge dotate di ogni servizio perfette per le famiglie con bambini. Da Giulianova a Silvi Marina, da Vasto a Roseto degli Abruzzi ad Alba Adriatica è un susseguirsi di località incantevoli e funzionali.

Tutta la costa sud, detta costa dei Trabocchi, è più aspra, mentre quella Nord, è continuazione di quella marchigiana quindi con lidi sabbiosi. Dunque se volete qualcosa di meno ordinario ci sono spiagge più selvagge e bellissime. Come Punta Aderci, Riserva Naturale dove è di casa il fratino, dove fare escursioni e trekking e rilassarsi sulle spiagge di Punta D’Erce e Punta Penna.

mare abruzzo
Lungomare di Ortona

Leggi anche -> Le spiagge più belle dell’Abruzzo premiate Bandiera Blu <<

Paesaggi selvaggi: dalla ‘Piccola Normandia’ a Rocca Calascio

L’Abruzzo è una regione che per quanto sia pronta a coccolarvi ha un’anima selvaggia e incontaminata che vi ammalierà. In Abruzzo potete trovare dei paesaggi che non troverete da nessun’altra parte in Italia e che vi faranno vivere emozioni uniche.

motivi abruzzo
I paesaggi più selvaggi dell’Abruzzo

Ad esempio la costa dei Trabocchi, in alcuni punti è così selvaggia e aspra che viene definita Piccola Normandia. Rocce a picco sul mare, piccole cale e un verde intensissimo che si staglia contro il blu cobalto del mare.

C’è poi Campo Imperatore, l’altopiano più vasto degli Appennini, a 1800 metri che è detto Piccolo Tibet. Un ambiente spoglio e suggestivo, amatissimo d’inverno per sciare e affascinante in estate.

cosa vedere abruzzo
Rocca Calascio uno dei luoghi magici dell’Abruzzo

Un altro paesaggio fuori dal tempo è quello di Rocca Calascio a 1400 metri in provincia de L’Aquila.

Questo castello risale al 1200 e fu fatto edificare da Ruggero II d’Altavilla quando i Normanni conquistarono questa parte d’Italia. Probabilmente venne costruito su un antica fortezza romana. E’ passato di mano in mano nel corso dei secoli fino a che non fu più utilizzato e progressivamente abbandonato. La rocca e il sottostante borgo diventarono così luoghi disabitati, il castello andò per buona parte in rovina. Sembrava la fine, era invece un nuovo inizio.

Infatti i resti del castello in un paesaggio aspro e montagnoso diventarono la location ideale per moltissimi film. Da Ladyhawke a il Nome della Rosa. Oggi è meta di turismo ed è stato inserito da National Geographic fra i 15 castelli più belli del mondo.

Leggi anche -> Le spiagge più selvagge dell’Abruzzo<<

Clima migliore d’Italia d’estate e d’inverno

In Abruzzo il clima è eccezionale e potreste spostarvi seguendo il ritmo delle stagioni. Ovvero rifugiarvi sui monti quando la calura estiva è insopportabile e andare sulla costa quando è inverno.

In realtà lungo la costa abruzzese il clima è sempre gradevole. Anche quando è piena estate e l’Alta Pressione africana manda aria bollente sull’Italia sulle spiagge abruzzesi si sta benissimo. E se si vuole un po’ di fresco in più basta andare nelle pinete come quella Dannunziana di Pescara.

perché andare in abruzzo
Pescara, la città con il clima migliore d’Italia dopo Imperia

E proprio Pescara vanta il titolo di seconda città in Italia con il clima migliore in assoluto. Inverni miti ed estati fresche. Un luogo in cui si sta bene tutto l’anno. Perfetto per una vacanza e per viverci!

Mangiare bene: uno dei motivi per andare in vacanza in Abruzzo

In Italia si mangia bene ovunque e questo lo sappiamo. Ogni regione ha i suoi piatti tipici e tradizionali, i suoi prodotti enogastronomici e le sue specialità. L’Abruzzo ovviamente non fa eccezione e andare in vacanza in Abruzzo vuol dire sedersi a tavola e mangiare benissimo.

mangiare in abruzzo
Gli arrosticini: sono tipici dell’Abruzzo

Gli arrosticini di pecora sono uno dei piatti golosi caratteristici dell’Abruzzo, li troverete anche come street food e conditi in ogni modo. Poi ci sono primi piatti, selvaggina e ovviamente molto pesce sulla costa.

Ma una delle dolci specialità abruzzesi, fiore all’occhiello dell’Italia nel mondo, sono i confetti. Vengono prodotti a Sulmona e ne troverete di ogni tipo e gusto. Impossibile tornare a casa senza qualche sacchetto di confetti.

La spettacolare natura dell’Abruzzo

Abruzzo vuol dire natura. E’ la regione che vanta il maggior numero di aree protette e parchi naturalistici: ben 30 riserve naturali, 3 parchi nazionali, un parco regionale e un’area marina protetta. Numeri che la rendono la regione con la più grande area naturalistica non solo d’Italia, ma d’Europa.

montagna abruzzo
L’Abruzzo è la regine più verde d’Europa

I parchi Nazionali sono quello del Sirente-Velino, della Maiella e il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, il più antico d’Italia. Qui potrete ammirare paesaggi spettacolari, il Corno Grande che è la cima più alta dell’Appennino; seguire percorsi escursionistici; vedere animali come il lupo, l’orso bruno marsicano, il camoscio, la lince, la lontra, l’aquila; ammirare laghi di montagna incantevoli come il lago di Barrea e il lago di Scanno.

natura abruzzo
Lago di Scanno una delle meraviglie di Abruzzo

In Abruzzo si trova poi l’unico ghiacciaio degli Appennini, il ghiacciaio del Calderone, nel Gran Sasso – il massiccio montuoso più alto di tutti gli Appenini – a circa 2700 metri di altitudine nel comune di Pietracamela.

cosa fare in abruzzo
Vedere gli animali in Abruzzo uno dei motivi per andarci in vacanza

Da vedere poi le Grotte di Stiffe, in provincia de L’Aquila, un fenomeno carsico magnificente.

Vedere i borghi dell’Abruzzo

Quando si parla di borghi si pensa subito alla Toscana e all’Umbria ed è indubbio che queste due regioni hanno innumerevoli borghi bellissimi. Infatti sono sempre affollati di turisti. Molti di meno ne incontrerete nei borghi abruzzesi nonostante siano luoghi incantevoli.

Quello che rende unici molti dei borghi abruzzesi è la loro posizione, spesso impervia, a picco sulle vallate o arroccati sui monti. Una particolarità che dona ulteriore fascino a questi piccoli paesini.

Fra i borghi più belli ci sono Santo Stefano di Sessanio, interamente costruito in pietra bianca; Scanno detto il borgo dei fotografi perché è uno dei prediletti dai fotografi;
Civitella del Tronto con la sua abbazia; Penne in provincia di Pescara con tutti i suoi edifici costruiti in mattone e porta d’ingresso per i Monti della Laga;

E ancora: Pretoro, sulla Majella con il suo castello e immerso nella Riserva Naturale; Navelli famoso per la produzione dello zafferano e l’incantevole Pacentro con il suo bel castello.

cosa vedere in Abruzzo
Pacentro uno dei borghi più belli da vedere in Abruzzo

Questi sono 10 motivi per andare in vacanza in Abruzzo, ma una volta che sarete lì ne troverete molti altri. E’ quello che è certo è che dopo che ci sarete stati troverete sicuramente moltissimi motivi per ritornarci.

 

 

 

 

 

 

Previous articleRicordate Kateryna Gryniukh di Masterchef? Ecco dove lavora oggi
Next articleDove andare in Grecia a settembre
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.