Assisi, visite gratuite nei luoghi francescani

Assisi, visite gratuite nei luoghi francescani. Tutte le informazioni utili.

assisi visite gratuite
Assisi, visite gratuite nei luoghi francescani (Foto di Wojtek Hintzke da Pixabay)

Visitare la città di Assisi significa immergersi in un’atmosfera unica di spiritualità e bellezza. La città di San Francesco, con la sua Basilica, le chiese, monasteri, gli edifici in pietra e il paesaggio della campagna umbra, offre uno scenario che sembra uscito da un quadro.

Prima o poi tutti visitano questo luogo che nel 2000 ha ricevuto il prestigioso riconoscimento del Patrimonio Unesco per la Basilica di San Francesco e gli altri luoghi francescani. Proprio per festeggiare questa ricorrenza, la città apre alle visite gratuite nei luoghi francescani. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

Leggi anche –> A Courmayeur musica nella natura con Vivo Verde

Assisi, visite gratuite nei luoghi francescani

La città di Assisi celebra 20 anni di iscrizione dei suoi monumenti e dei luoghi francescani nella lista del Patrimonio mondiale dell’Umanità Unesco con una serie di visite gratuite.

Si tratta di 11 visite guidate nei luoghi simbolo dell’arte, della cultura e del francescanesimo in città che si terranno dal 7 agosto al 19 settembre. I luoghi che si potranno visitare gratuitamente, accompagnati da una guida esperta, sono naturalmente la Basilica Superiore e Inferiore di Assisi, con i celeberrimi affreschi di Giotto, il santuario di San Damiano, la Rocca Maggiore, il Foro Romano, l’Eremo delle Carceri, la Cattedrale di San Rufino, l’Abbazia di San Pietro. Le visite guidate sono curate dall’Associazione Guide turistiche dell’Umbria e CoopCulture, con il coordinamento dell’ufficio comunale del Turismo.

Obiettivo dell’iniziativa è far conoscere da vicino il Patrimonio Unesco di Assisi e sensibilizzare sull’importanza della storia e dell’arte della città di San Francesco. Accanto alle visite guidate sono previsti anche momenti di intrattenimento, con animazioni e musica.

Per ulteriori informazioni e dettagli sul programma di visite guidate: www.visit-assisi.it

Assisi Patrimonio Unesco

La città di Assisi è un esempio unico di città santuario, inserita perfettamente nel suo ambiente naturale. Dalle antiche origini umbro-romane e medievali è giunta fino ai giorni nostri praticamente intatta. Assisi possiede un patrimonio straordinario di tesori d’arte e architettura religiosa, tra i quali la Basilica di San Francesco, un esempio di complesso architettonico che ha influenzato in maniera significativa lo sviluppo dell’arte e dell’architettura stessa.

Il complesso della Basilica si compone di due chiese sovrapposte, l’Inferiore (1228-1230) e la Superiore (1230-1253), oltre ad una cripta, scavata nel 1818, con la tomba del Santo, dove le spoglie di Francesco riposano in un semplice sarcofago poggiato sulla viva roccia.

Fanno parte del sito Patrimonio Mondiale Unesco anche altri importanti monumenti francescani, tra i quali la Chiesa di Santa Chiara (metà del XIII secolo), fondatrice dell’ordine delle Clarisse, il Duomo di San Rufino (facciata del XIII secolo), la Chiesa di San Pietro (XIII secolo), Santa Maria Maggiore, la Chiesa Nuova (1615).

La Basilica Papale di Santa Maria degli Angeli in Porziuncola è una chiesa imponente sorta per proteggere la chiesetta che fu culla del francescanesimo, chiamata Porziuncola, il luogo sacro dove San Francesco morì. Le fonti francescane narrano che proprio alla Porziuncola, il Santo fondò l’Ordine dei Frati Minori, accolse i primi fratelli e fondò l’Ordine delle Clarisse nel 1211.

Assisi rappresenta uno dei centri spirituali più visitati al mondo e il luogo che ospita le principali iniziative dedicate alla pace e al dialogo interreligioso. Un motivo in più per visitarla.

Leggi anche –> Torna Risorgimarche: tutto quello che c’è da sapere sull’edizione 2021

Assisi al tramonto
Assisi al tramonto (iStock)