E’ morta Raffaella Carrà: addio alla signora del Tuca Tuca

E’ morta Raffaella Carrà. Aveva 78 anni. L’annuncio dato dal suo ex compagno Sergio Japino. Cosa aveva e le sue ultime volontà

Raffaella Carrà
Ci ha lasciato Raffaella Carrà, aveva 78 anni

Una diva della tv, un’icona italiana, una cantante, una ballerina, una signora sempre garbata, intelligente e ironica. La morte di Raffaella Carrà, 78 anni, lascia stupiti e amareggiati tutti gli italiani.

L’annuncio è stato dato dal suo ex compagno Sergio Japino. ”Raffaella ci ha lasciati. È andata in un mondo migliore, dove la sua umanità, la sua inconfondibile risata e il suo straordinario talento risplenderanno per sempre”.

La carriera di Raffaella Carrà

Raffaella Carrà aveva festeggiato da poco il suo compleanno circondata dall’affetto dei suoi nipoti. Una carriera lunghissima la sua, costellata di successo e di un affetto profondo che il pubblico nutriva per Raffa. Tutti conquistati da una donna dal forte magnetismo, ma dalla profonda semplicità.

Era nata a Bologna il 18 giugno del 1943 Raffaella e a meno di vent’anni avvenne il suo debutto in tv con Lelio Luttazzi. Il grande successo arriva però negli anni ’70 con Canzonissima. Il suo caschetto biondo diventa da allora icona riconoscibile, le sue movenze, la sua musica conquistano tutti.

Il successo in tv è straordinario con Pronto Raffaella del 1984, poi ci sarà Fantastico e Domenica In. Vola poi in Spagna con Hola Raffaella, e anche qui conquista il pubblico spagnolo. Torna in Italia è il tempo di Carramba, che segna un’epoca. Nel 2006 il programma a lei più caro, Amore, sulle adozioni a distanza.

“Donna fuori dal comune – ricorda oggi Japino nel comunicato affidato all’ANSA – eppure dotata di spiazzante semplicità, non aveva avuto figli ma di figli – diceva sempre lei – ne aveva a migliaia, come i 150mila fatti adottare a distanza grazie ad “Amore”, il programma che più di tutti le era rimasto nel cuore”.

Negli ultimi anni aveva partecipato a The Voice Italy e nel 2019 le interviste con ‘A raccontare comincia tu’.

Un grande vuoto quello lasciato da Raffaella Carrà. Ci mancherà la sua inconfondibile risata. Ciao Raffa!

Previous articleVacanze estive in Friuli-Venezia Giulia: alla scoperta del San Daniele DOP
Next articleRaffaella Carrà, cosa aveva: la malattia e dove saranno i funerali
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.