Tifoso svizzero premiato con una vacanza

Tifoso svizzero premiato con una vacanza. Ecco dove andrà Luca Loutenbach.

tifoso svizzero vacanza
Il tifoso svizzero Luca Loutenbach (Screenshot Twotter)

Una meritata vacanza relax dopo essere diventato l’uomo più famoso del mondo, scalzano per qualche ora la popolarità travolgente di Khaby Lame. È lui, l’ormai celeberrimo tifoso svizzero Luca Loutenbach. Il 28enne del Canton Giura che la sera di lunedì 28 giugno è finito su tutti gli schermi tv, sulle immagini web e le foto condivise sui social durante l’eccezionale partita Francia-Svizzera, per la qualificazione agli ottavi di finale degli Europei di calcio 2020 (che si sono tenuti quest’anno, a causa della pandemia).

In una strabiliante rimonta, la Svizzera perdente ha pareggiato sul finale di partita contro la Francia, andando ai tempi supplementari e poi a rigori, dove a causa di un rigore sbagliato del francese Mbappè è riuscita strappare la qualifica, rimandando a casa i favoriti francesi. Una partita che ha tenuto incollati allo schermo tv milioni di europei, appassionando gli spettatori ben oltre i tifosi svizzeri e francesi.

L’immagine simbolo non solo di quella partita ma possiamo dire, almeno finora, di tutto l’Europeo, è quella di Luca Loutenbach che dalla disperazione per la sua squadra passa in pochi minuti alla più sfrenata esaltazione. Diventato celeberrimo e anche un meme, ora Luca ha ricevuto un premio inaspettato: una vacanza. Ecco dove.

Leggi anche –> Belgio-Italia si gioca nello stadio più bello dell’Europeo: cosa ha di speciale

Tifoso svizzero premiato con una vacanza

Il personaggio che ha catalizzato l’attenzione di tutti agli Europei di Calcio, quasi più degli stessi calciatori, è il tifoso svizzero Luca Loutenbach che con le sue emozioni di disperazione ed esaltazione durante la partita Francia-Svizzera è diventato un vero personaggio.

Hanno fatto il giro del mondo le immagini fotografiche e video di Luca che prima, cappello bianco e maglietta rossa (i colori della Svizzera), si dispera per i gol subiti dalla Francia e poi senza più cappello e a torso nudo celebra come un guerriero la rimonta della Svizzera al 90° minuto.

Un personaggio tanto emblematico e divertente, che gli sponsor si sono subito fiondati su di lui, fiutando l’affare. L’espressività e simpatia di Luca sono state premiate dagli sponsor con una vacanza e un viaggio per la Russia, dove a San Pietroburgo la Svizzera gioca la partita dei quarti di finale contro la Spagna.

Era stato lo stesso Luca a chiedere alla compagnia aerea Swiss International Air Lines un biglietto per San Pietroburgo ed è stato accontentato. La Red Bull gli ha offerto alcune lattine della sua bevanda per il volo. Mentre l’ente Suisse Tourisme gli regalerà una vacanza dopo la finale degli Europei.

Leggi anche –> Dove si svolgerà la Finale degli Euro 2020? La variante Delta spaventa