Dove passare una giornata da sogno in Costiera Amalfitana

Per trascorrere una giornata da sogno in Costiera Amalfitana vi sveliamo due luoghi molto speciali, poco conosciuti dalla massa di turisti ma che vi faranno godere delle vere bellezze di questa terra: Praiano e Conca dei Marini.

Costiera Amalfitana, Praiano e Conca Dei Marini
Dove passare una giornata da sogno in Costiera Amalfitana

La Costiera Amalfitana è uno dei luoghi più esclusivi del nostro Paese: Amalfi e Positano sono solo due delle destinazioni più amate in tutto il mondo. Ma se avete a disposizione una giornata da trascorrere qui, vi consigliamo due posti affascinanti allo stesso modo e, la maggior parte delle volte, poco gettonate come le località più famose.

Stiamo parlando di Praiano e Conca dei Marini, due piccole perle della Costiera, molto vicine l’una all’altra, dove trascorrere una giornata all’insegna del mare limpido, una natura incontaminata e le vere delizie del luogo.

Praiano e Conca dei Marini, l’altra faccia della Costiera Amalfitana

Dimenticate il glamour di Positano, i negozi di lusso e i ristoranti costosi. Se volete davvero trascorrere una giornata da sogno conoscendo la vera Costiera, Praiano e Conca dei Marini sono quello che ci vuole.

In questi due piccoli borghi la vita di paese scorre lenta, con i suoi ritmi placidi ma ben precisi, estremamente adatti per chi vuole vivere un’esperienza in pieno relax. Nonostante questo, però, ci sono molte attrazioni da vedere e visitare, oltre che a bellissimi ristoranti con affaccio sul mare e tipici locali direttamente sulla spiaggia.

In una giornata, è possibile vederli entrambi ma con un itinerario ben preciso. Ecco quello che vi consigliamo di fare per regalarvi 24 ore da sogno!

Conca dei Marini, un angolo di paradiso

Se siete amanti del mare e in estate non vedete l’ora di tuffarvi in un’acqua limpida e cristallina, la giornata deve obbligatoriamente iniziare da Conca dei Marini.

Conca dei Marini in Costiera Amalfitana
Dove passare una giornata da sogno in Costiera Amalfitana: Conca dei Marini

Il borgo è a metà della Costiera Amalfitana, tra Amalfi e Positano, quindi sia che veniate da Salerno che dal lato opposto, ovvero Sorrento, il percorso sarà bene o male lo stesso. Il consiglio è, se possibile, di intraprendere il giro in motorino, così da godere delle bellezze naturali che questa località offre già sul percorso.

Conca dei Marini prende il suo nome dalla formazione a conca della baia, che fin dall’antichità dava rifugio alle imbarcazioni della zona che attraccavano dalla spiaggia. Il paese è un piccolissimo centro, fatto per lo più di case e terrazzamenti con le tipiche piante di limoni, che si uniscono tra loro grazie a piccole scalinate che accompagnano i turisti fino al mare.

Scendendo, quindi, si arriva ai lidi principali del posto, la maggior parte gestiti dai ristoranti che si trovano direttamente sulle spiagge. I più famosi sono La Tonnarella, che offre un servizio di lettini e ombrelloni oltre al ristorante, il Lido di Zeffiro Sereno, che si trova su una spiaggia meravigliosa dove si arriva solo via mare, e il Lido Capo di Conca, che si trova su una piattaforma in mezzo al mare dove si arriva tramite servizio navetta del luogo.

Inoltre, da vedere la Grotta dello Smeraldo, una formazione di origine carsica che venne scoperta nel secolo scorso da un fortunato pescatore e che oggi rimane uno dei luoghi più amati e visitati della Costiera Amalfitana.

Praiano, un piccolo borgo con viste mozzafiato

Dopo aver trascorso una meravigliosa giornata al mare a Conca dei Marini, lo step successivo che consigliamo è una visita a Praiano.

Meno popolare di altri luoghi della Costiera Amalfitana, il borgo di Praiano rappresenta una location a suo modo importante, infatti già nei secoli passati era scelta dai dogi per i loro soggiorni. È molto difficile non innamorarsi di questo paese incastonato tra la scogliera ai piedi del Monte Tre Pizzi e un mare cristallino che si illumina al tramonto.

Praiano in Costiera Amalfitana
Dove passare una giornata da sogno in Costiera Amalfitana: Praiano

Appena arrivati, già dalla bellissima Piazza San Gennaro si vede un panorama mozzafiato, con l’immenso del mare che si staglia di fronte a questo piccolo paesino. Qui respirerete l’aria di un vero borgo di pescatori, con le sue tradizioni e i suoi ritmi di vita, che affascinano alla prima occhiata.

Una cosa molto particolare di Praiano sono i sette itinerari artistici incentrati sulla ceramica e sulle tradizioni popolari. Ne sono protagoniste, infatti, figure mitologiche come le Janare, scene di vita quotidiana di pesca e pietre galleggianti usate per raffigurare le comete nel cosmo. In tutto il paese, ci si può ritrovare di fronte a intere pareti decorate dalle ceramiche, che trasportano chi le guarda nella storia antica di Praiano.

Dopo un bel giro per le piccole vie del paese, tappa necessaria per un aperitivo al tramonto è la terrazza Voc’ e notte, uno splendido lounge bar dal quale potrete bere uno spritz godendo di un panorama stupendo, con Capri che vi fa l’occhiolino.

Vi è piaciuto questo piccolo ma interessante itinerario? Allora non perdete anche il nostro articolo Weekend in Costiera Amalfitana: consigli utili