Quarantena e tampone per chi arriva in Italia dal Regno Unito

Quarantena e tampone per chi arriva in Italia dal Regno Unito. Tutte le informazioni.

quarantena tampone regno unito
Quarantena e tampone per chi arriva in Italia dal Regno Unito (Immagine di repertorio: aeroporto di Roma Fiumicino. Foto di Marco Di Lauro/Getty Images)

Si aggrava la situazione dei contagi di Coronavirus nel Regno Unito a causa della variante Delta (indiana). Così, dopo il rinvio delle riaperture previste per il 21 giugno nel Paese, tornano le limitazioni di viaggio per chi proviene dal Regno Unito.

Oggi, venerdì 18 giugno, il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato un’ordinanza che reintroduce l’obbligo di quarantena per chi arriva in Italia dal Regno Unito. L’ordinanza entra in vigore lunedì 21 giugno. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

Leggi anche –> Green pass italiano: come ottenere il certificato, la procedura

Quarantena e tampone per chi arriva in Italia dal Regno Unito

Nuove misure di viaggio per chi arriva in Italia dall’estero. Il ministro della Salute Roberto Speranza ha annunciato una nuova ordinanza che prevede nuove restrizioni, conferma alcune già in vigore e ne rimuove altre.

La notizia principale riguarda il Regno Unito: da lunedì prossimo, 21 giugno, chi arriva in Italia da questo Paese dovrà sottoporsi a una mini quarantena di 5 giorni e a tampone. L’ordinanza resterà in vigore fino al 30 luglio.

Ho firmato una nuova ordinanza che introduce una quarantena di 5 giorni con obbligo di tampone per chi proviene dalla Gran Bretagna“, ha annunciato su Facebook il ministro.

L’obbligo di tampone negativo e quarantena di 5 giorni si applicava al Regno Unito e agli altri Paesi europei inclusi nell’Elenco C lo scorso mese di maggio. Poi l’obbligo di quarantena era stato rimosso dal 16 maggio, lasciando solo quello di tampone negativo.

Altri Paesi

Riguardo agli altri Paesi, l’ordinanza del ministro della Salute conferma le limitazioni di viaggio per chi arriva in Italia da India, Bangladesh e Sri Lanka.

Ottime notizie, invece, per chi arriva in Italia da Stati Uniti, Canada e Giappone. I viaggiatori provenienti da questi Paesi potranno entrare nel nostro territorio nazionale con le stesse regole previste per quelli dell’Unione Europea con Green pass europeo. Dunque, se statunitensi, canadesi e giapponesi potranno esibire un certificato vaccinale o di guarigione oppure un test negativo al Coronavirus non dovranno più sottoporsi alla quarantena di 10 giorni prevista finora (per i Paesi nell’Elenco D).

L’ordinanza sarà pubblicata a breve sul sito web del Ministero della Salute.

Leggi anche –> Green pass europeo: come funziona e dove richiederlo

regno unito variante delta
Regno Unito: la variante Delta rinvia le riaperture (Militari vaccinano la popolazione a Bolton. Foto di Christopher Furlong/Getty Images)