Apertura stabilimenti balneari Emilia Romagna 2021

L’estate è quasi arrivata e anche l’Emilia Romagna si è organizzata per l’apertura degli stabilimenti balneari 2021. Ecco le regole e le date di ritorno sulla Riviera Romagnola.

Riapertura stabilimenti balneari 2021 in Emilia Romagna
Apertura stabilimenti balneari Emilia Romagna 2021. Credits: Wikimedia Commons

Il ritorno al mare per tutti gli italiani è vicino e le regioni si stanno organizzando per far tornare i bagnanti in tutta sicurezza. Già dal 1° maggio molte regioni hanno riaperto i lidi e gli stabilimenti balneari. Anche l’Emilia Romagna è pronta a ospitare i turisti sulle sue coste con l’apertura della stagione balneare.

La Riviera Romagnola con Rimini, Riccione, Cattolica, Igea Marina e poi Cesenatico, Milano Marittima, Misano Adriatico attira migliaia di turisti dall’Europa e dall’Italia. Spiagge enormi ed attrezzate, stabilimenti con tutti i servizi, e poi locali, ristoranti, attrazioni ed eventi. In Romagna non ci si annoia e alcune spiagge vantano anche la Bandiera Blu 2021.

Apertura stabilimenti balneari in Emilia Romagna

La Regione ha dettato le sue regole per la riapertura degli stabilimenti balneari nelle zone interessate, che potranno riaprire in tutta sicurezza questo mese. I ristoranti degli stabilimenti hanno già aperto, mentre per il servizio spiaggia c’è ancora da attendere.

Quando riaprono gli stabilimenti balneari in Emilia Romagna

Già il 1° maggio era possibile riaprire secondo le nuove ordinanze, ma pochissimi sono stati i gestori che hanno deciso di riaprire, attendendo più sicurezza.

Dal 15 maggio in poi potranno aprire tutti, con l’inizio ufficiale della stagione il 29 maggio con l’entrata in servizio dei bagnini di salvataggio. La fine della stagione balneare è stata fissata per il secondo weekend di settembre.

Quali sono le regole per la riapertura

Confermati in spiaggia i protocolli già istituiti l’anno scorso. Mascherina da utilizzare nei luoghi chiusi o quando la distanza di almeno un metro non è rispettabile.

Gli ombrelloni devono avere una superficie occupabile di almeno 12 metri quadri, 18 nelle spiagge grandi come quella di Rimini e 10,5 nelle spiagge più piccole del litorale.

Stop all’uso di plastica monouso in spiaggia dal 15 luglio, per rendere le spiagge plastic free e, inoltre, via libera al delivery in spiaggia e ai pasti serviti sotto l’ombrellone, per evitare assembramenti ai bar e ai ristoranti.

Tutto comunque dipenderà dall’andamento della pandemia in Italia, ma con il proseguirsi dei vaccini, le restrizioni adottate e la bella stagione si spera che gli italiani possano trascorrere ore serene sulle coste dell’Emilia Romagna.