Pass per viaggiare in Italia: c’è la data, ecco quando arriverà

Pass per viaggiare in Italia: quando arriverà. L’annuncio di Draghi.

pass viaggiare italia
Viaggiare in Italia con il nuovo pass verde (Foto di Christopher Czermak su Unsplash)

Arriva il pass per viaggiare in Italia che agevolerà la ripresa del turismo internazionale. L’annuncio è stato dato martedì 4 maggio dal Presidente del Consiglio Mario Draghi.

In attesa dell’introduzione del passaporto vaccinale europeo, previsto per il 15 giugno, l’Italia introduce il suo pass vaccinale. Un modo per agevolare l’arrivo dei turisti dall’estero, già dalla seconda metà maggio.

Grazie al pass, i turisti stranieri potranno entrare in Italia per le vacanze senza obblighi di quarantena e ulteriori tamponi. Infatti sarà sufficiente essere vaccinati, oppure essere guariti dal Covid o negativi al test per il coronavirus. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

Leggi anche –> Viaggiare all’estero: dove si può andare e a quali condizioni

Pass per viaggiare in Italia: quando arriverà

Al centro del dibattito di questi giorni ci sono i passaporti o pass vaccinali o sanitari, che attestano l’avvenuta vaccinazione dei titolari oppure la guarigione dalla malattia o negatività al virus. Sono degli strumenti che dovrebbero servire ad agevolare viaggi, spostamenti e partecipazione a grandi eventi.

I pass sono stati già introdotti da Israele, dove quasi tutta a popolazione è stata vaccinata. A giugno dovrebbe arrivare quello europeo, per agevolare lo spostamento libero dei cittadini UE tra gli Stati dell’Unione.

Nel frattempo, mentre in Italia ci sono ancora dei problemi con le cosiddette certificazioni verdi, arriva nel nostro Paese il pass per viaggi in Italia, riservato agli stranieri per consentire di spostarsi liberamente sul nostro territorio.

Come funzionerà il pass

L’annuncio sull’introduzione del pass è stato dato dal premier Mario Draghi: “Noi dobbiamo offrire regole chiare, semplici per garantire che i turisti possano venire da noi in sicurezza. A partire dalla seconda metà di giugno sarà pronto il Green pass europeo. Nell’attesa il governo italiano ha introdotto un pass verde nazionale, che entrerà in vigore a partire dalla seconda metà di maggio“. Ha spiegato Draghi.

“Il mondo vuole viaggiare in Italia, la pandemia ci ha costretto a chiuderci ma l’Italia è pronta a ridare il benvenuto al mondo”, ha aggiunto il premier. “Le nostre montagne, le nostre spiagge, le nostre città stanno riaprendo. Alcuni settori sono destinati a restringersi ma altri a crescere e io non ho dubbi che il turismo in Italia tornerà più forte di prima“, Ha continuato Draghi. “Nel frattempo il governo intende offrire un aiuto all’industria turistica che ha avuto tanto danno da questa chiusura così prolungata e naturalmente l’industria turistica è figura prominente del nostro Pnrr”.

Draghi ha spiegato che “grazie al pass italiano i turisti saranno in grado di spostarsi da un Paese all’altro senza quarantena, a patto che possano dimostrare di essere guariti dal Covid, vaccinati o negativi a un tampone”.

Leggi anche –> Spostamenti fra regioni: tamponi obbligatori e certificati, cosa serve

viaggi on the road
Viaggi in Italia