Apertura Musei aprile 2021: date, prenotazioni, mostre

Con il nuovo Decreto Riaperture è ufficiale l’apertura dei musei ad aprile 2021, ecco tutte le disposizioni, i metodi di prenotazione e le mostre aperte al pubblico dal 26 aprile 2021.

musei in Italia uffizi
Dal 26 aprile 2021 riaprono i musei in Italia: le regole

La cultura finalmente riparte in Italia, dopo il nuovo decreto emanato dal governo Draghi che ufficializza la data di apertura dei musei nelle zone gialle. Via libera, quindi, a musei, gallerie, complessi monumentali, siti e parchi archeologici, biblioteche, ville che si preparano a riaccogliere turisti.

Mancano pochi giorni alla riapertura dei musei in questa primavera, bisogna quindi premunirsi ed essere a conoscenza di tutte le date, le regole per le prenotazioni e quali saranno le mostre aperte nei prossimi mesi in Italia.

Le date dell’apertura dei musei 2021

Come anticipato, la data X per la riapertura nelle zone gialle sarà il 26 aprile 2021, le regioni invece che non cambieranno ancora colore dovranno attendere ancora qualche settimana.

Passano in giallo tutte le regioni ad eccezione di Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e Valle d’Aosta che restano in arancione e Sardegna unica regione in rosso.

A Roma, ad esempio, riaprono i musei già dal prossimo lunedì, o al limite da martedì, visto che il primo giorno della settimana è di solito destinato alla chiusura settimanale.

Apertura Musei Aprile 2021
Musei Vaticani riaperti ad Aprile 2021

Dal 26 aprile, inoltre, entrerà in vigore la certificazione verde, ovvero il pass che consentirà di spostarsi tra regioni di colore diverso. Quindi se desiderate visitare musei fuori da una regione arancione o rossa, potete presentare questo certificato per poter procedere tranquillamente al vostro viaggio.

Le prenotazioni per la riapertura dei musei ad aprile 2021

Rispettando le norme di sicurezza anti Covid-19, per visitare i musei riaperti sarà necessaria la prenotazione del biglietto d’ingresso. L’elenco delle presenze giornaliere rimarrà in archivio per un periodo di 14 giorni nell’ente prescelto.

La prenotazione online dovrà essere favorita in tutti i siti d’arte, per evitare i pagamenti in contanti e le file alla cassa. Inoltre, sembra che il tempo di permanenza nelle sale al chiuso sarà limitata, bisognerà rispettare la distanza di sicurezza e indossare la mascherina FFP2.

Per maggiori informazioni, sarà necessario visitare i siti web istituzionali dei singoli istituti, per capire le modalità scelte da ognuno di loro.

Le mostre da visitare alla riapertura dei musei 2021

Alcune città italiane sono già pronte all’apertura dei musei di questo mese, infatti Roma e Milano hanno già un calendario di mostre pronte da offrire ai propri visitatori.

A Roma si preparano a riaprire dal 26 aprile il Parco archeologico del Colosseo, i Musei Capitolini, il Mausoleo di Augusto, l’Ara Pacis, il MAXXI, il Pantheon, Castel Sant’Angelo e la Galleria d’arte nazionale moderna e contemporanea.

Leggi anche -> Apertura musei Roma, Vaticani e Gallerie: come funziona da aprile

I Musei Vaticani riapriranno al pubblico il 3 maggio, dal lunedì al sabato, con obbligo di prenotazione online.

Con l’arrivo della zona gialla in Lombardia, anche Milano è pronta ad accogliere turisti e amanti dell’arte, con la riapertura ufficiale martedì 27 aprile.

Alcuni siti che si preparano ad aprire sono il Mudec, la Galleria d’arte moderna e le collezioni del Castello Sforzesco, la Casa museo Boschi Di Stefano, il Museo del Novecento con le mostre di Carla Accardi, chiamata “Contesti”, e Franco Guerzoni con “L’immagine sottratta”.

Da giovedì 29 aprile potrebbe riaprire l’Hangar Bicocca, con la mostra di Chen Zeng fino al 6 giugno e quella di Neïl Beloufa fino al 9 gennaio 2022.

Altre mostre molto interessanti saranno anche Van Gogh al Centro Culturale Altinate di Padova, Capolavori degli Uffizi su Dante ai Musei San Domenico di Forlì e Robert Capa ai Musei Reali di Torino.