Allerta venti forti, raffiche fino ai 70 km/h: le regioni più colpite

Weekend di freddo e venti forti su tutta Italia: quando finirà e quali sono le regioni più colpite?

Meteo: quanto dura il vento?
Maestrale in azione su tutta Italia: quanto durerà

Bisogna essere onesti e dare voce ad un pensiero che abbiamo avuto tutti. L’anno scorso, mentre eravamo in pieno lockdown, chiusi in casa, il meteo era pazzesco. Sole e temperature quasi estive. Quest’anno, precisamente in questo periodo in cui vediamo i contagi leggermente calare e ci farebbe piacere fare anche qualche passeggiata all’aperto, ovviamente in sicurezza, rispettando le regole e le normative anti Covid-19, sembra che l’inverno si sia aggrappato a noi e non ci voglia lasciare. Temperature fresche, sotto la media stagionale e per questo weekend anche vento forte con raffiche fino ai 70 km/h.

Se volete sapere le previsioni meteo per tutto il fine settimana le trovate cliccando qui.

Per quanto durerà questo vento forte?

Entrando nello specifico di queste forti raffiche di vento che stanno colpendo tutta l’Italia, grazie agli esperti di 3bMeteo sappiamo che queste correnti gelide arrivano direttamente dal nord-est. Le raffiche di vento più forti stanno interessando soprattutto le regioni del Sud Italia. Qui, infatti, si sfiorano anche i 70 chilometri orari. Una situazione che però dovrebbe rimanere così pesante solo per oggi, sabato 17 aprile. Nei prossimi giorni invece i modelli meteorologici parlano di una attenuazione delle raffiche di vento che andrà via via ad esaurirsi nel corso della settimana in arrivo.

Quanto dura il vento forte?
Vento forte su tutta Italia

Vento anche domenica e lunedì al centro-sud

Se per oggi, sabato 17 aprile, dobbiamo quindi rassegnarci a questo vento un po’ fastidioso, nella giornata di domenica il maestrale diventerà ancora più insistente, ma sulle isole maggiori. Qui ci si aspettano raffiche anche fino agli 80 km/h mentre nel resto d’Italia la ventilazione sarà moderata. Situazione che resta uguale anche per la giornata di lunedì 20 aprile. Il maestrale continuerà a farla da padrone soprattutto al centro e al sud Italia dove ci si aspettano anche onde superiori ai 2 metri tra la Sicilia e lo Ionio.

(Fonte Immagini Pixabay)