Dove è stata girata Anna di Ammaniti: la serie di Sky e Now

Le location della fiction tv ‘Anna’ di Niccolò Ammaniti. La serie in sei puntate dal 23 aprile 2021

anna serie tv
I luoghi dove è stata girata la fiction Anna di Ammaniti

E’ uno degli scrittori più apprezzati in Italia, premio Strega nel 2007 per ‘Come Dio Comanda’, Niccolò Ammaniti ha messo per il momento da parte penna e carta per dedicarsi alla tv. Dopo Il Miracolo torna su Sky con una nuova attesissima serie, ‘Anna‘, un racconto distopico ambientato in Sicilia.

La fiction in sei puntate in onda dal 23 aprile 2021 su Sky e in streaming su Now è basata sull’omonimo romanzo di Ammaniti del 2015, ma con alcune differenze come lo stesso autore ha spiegato. “La serie è fedele al libro nella sua essenza – ha detto Ammaniti – ma se ne discosta nei fatti. Il messaggio centrale è la speranza e per parlare di attualità”.

La trama di Anna e dove è ambientata

La serie Anna, scritta da Ammaniti con Francesca Manieri, è quanto mai attuale come ha detto lo stesso autore e sceneggiatore. Narra infatti di una pandemia causata da un virus, detto la Rossa, proveniente dal Belgio che ha ucciso tutti gli adulti: solo i bambini ne sono immuni.

Anna la protagonista vive in Sicilia con il suo fratellino Astor e dopo la morte della madre è lei a prendersene cura. Lo tiene isolato in casa ed è lei ad uscire per procacciarsi le provviste. Un giorno però Astor viene rapito da una gang di bambini.

Per salvarlo Anna si mette in viaggio. Un viaggio di speranza che la porterà ad incontrare  Pietro, un ragazzino in fuga come lei, e il cane Coccolone.

Il gruppetto insieme passerà attraverso una Sicilia distrutta con l’obiettivo di recuperare Astor e arrivare allo Stretto di Messina. Attraversare lo stretto e vedere se al di là dell’isola gli adulti sono ancora vivi e se c’è una cura.

Leggi anche -> Mick Jagger in Sicilia da ottobre 2020: cosa ha visitato e dove sta <<

Dove è stata girata Anna: tutte le location

La fiction Anna è stata girata per buona parte in Sicilia, mentre alcune scene sono state girate in Toscana a Pitigliano. Il piccolo paese in provincia di Siena, molto caro ad Ammaniti, è stato la location delle scene apocalittiche della serie, quelle di Anna che passa fra le rovine di una Sicilia distrutta dove la natura si riprende il suo spazio.

Il resto della serie Anna è stato girato in Sicilia. La troupe ha percorso in lungo e largo l’isola cercando quei posti adatti a raccontare la bellezza della natura e il silenzio.

Le location della serie Anna sono:

  • Bagheria, in provincia di Palermo;
  • Messina e il comune di Santa Teresa di Riva;
  • Gibellina, Santa Ninfa e Salemi, in provincia di Trapani.

Gibellina, il paese fantasma

gibellina
Il Creto di Burri, l’opera di Land Art a Gibellina

Gibellina fu distrutta dal sisma del Belice del 1968 e venne definitivamente abbandonata negli anni ’80 diventando poi un’opera di Land Art dell’artista Burri.

Dopo il terremoto l’opera di ricostruzione degli edifici avvenne in un territorio più a valle, a una decina di km di distanza da Gibellina. Gli abitanti si trasferirono dunque nella Gibellina nuova lasciandosi alle spalle il paese distrutto.

Numerosi artisti accorsero dunque in quel centro distrutto trasformandolo in un laboratorio. Sorse così il celebre Creto di Burri. Quest’opera che appare come un terreno cicatrizzato si trova sopra le macerie a rappresentare la memoria storica di quanto successo.

Salemi, il borgo più bello 

Salemi, poco distante da Gibellina, è un paese che si trova nel pieno della valle di Mazara ed è uno dei borghi più belli d’Italia. Ed ha vinto anche la competizione di Borgo più bello d’Italia. Fu uno dei primi a lanciare le case a 1 euro, il progetto per ripopolare i paesini.

salemi
Il castello normanno di Salemi

Arroccato sul Monte delle Rose, conserva il suo impianto medioevale con il grande castello in stile Normanno da cui ammirare un panorama eccezionale in cui la vista si estende fino al mare.

Salemi fu tra l’altro il paese dove arrivò Garibaldi dopo lo sbarco dei Mille a Marsala.

Santa Teresa di Riva, il mare da sogno

Santa Teresa di Riva è invece un cittadina affacciata sul mar ionico a una decina di km da Taormina. Ha numerose chiese e monumenti di interesse come la torre saracena, palazzi liberty e vanta un bel lungomare. Per la bellezza del suo mare e delle sue spiagge è stata insignita della Bandiera Blu.

Bagheria, la città delle ville

Bagheria popolosa cittadina vicino Palermo è detta anche ‘città delle ville’. Questo soprannome è dovuto al gran numero di ville e palazzi storici che si trovano nel suo comune.

Villa Palagonia a Bagheria
Villa Palagonia a Bagheria, set di Anna

La maggior parte sono in stile barocco e risalgono al XVIII secolo ed erano per lo più le residenze estive delle ricche famiglie palermitane dell’epoca. Alcune versano purtroppo in stato di abbandono, altre invece sono state restaurate e sono visitabili. Tra le più importanti Villa Butera che ospitò anche Re Luigi XIV e Villa Palagonia di cui si narra sia stata costruita secondo principi alchemici.

Previous articleOfferte easyJet sui voli per l’estate 2021 da prendere subito
Next articleCasi di Coronavirus in Italia: qual è la regione peggiore oggi?
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.