Lutto nel mondo del cinema: morto Lee Aaker, il baby attore di Rin Tin Tin

Lee Aaker, il baby attore di Rin Tin Tin, è deceduto nelle scorse ore: il mondo del cinema e della televisione piange la sua scomparsa.

La scomparsa di Lee Aaker, il bimbo attore che il mondo intero ha conosciuto nel telefilm Rin Tin Tin, ha colpito tutti coloro che con le avventure trasmesse dalla Abc e dalla Rai sono cresciuti. La carriera di Lee è cominciata nel 1952, quando aveva da poco compiuto 9 anni. Il successo del telefilm trasmesso sino al 1959 dall’emittente americana Abc e negli anni ’60 dalla Rai in Italia, ha letteralmente stravolto la vita del bambino, trovatosi ad affrontare un’improvvisa celebrità a cui non è seguita una carriera lunga e remunerativa.

L’ultimo film in cui ha recitato l’attore americano, infatti, risale al 1963 (Ciao Ciao Birdie), quando aveva appena 30 anni. Negli anni successivi le sue quotazioni come attore sono calate e le parti in serie tv e film sono diminuite di conseguenza, finché non si è ritrovato senza lavoro e con tutta la vita lavorativa ancora davanti. Aaker fu costretto a riciclarsi, prima come assistente alla produzione e successivamente ha lavorato come carpentiere e istruttore di sci.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche ->Lutto nel mondo del Cinema: morto Cliff Simon, star di Stargate SG-1

Lee Aaker, il dramma personale prima del decesso

La notizia della morte dell’attore è stata condivisa da Paul Petersen al ‘The Hollywood Reporter‘. L’uomo, che da anni si occupata di tutelare i diritti degli attori bambini (spesso costretti ad una vita di anonimato dopo un improvviso successo), ha spiegato come proprio il drastico cambio di vita dopo il successo da bambino abbia portato Lee a sviluppare una forma di depressione che lo ha spinto all’abuso di droghe e alcol.

Leggi anche ->Lutto nel cinema: morto Joseph Siravo, star della serie cult I Soprano

Lo stesso Petersen ha poi specificato che la morte dell’attore è stata registrata come “Defunto Indigente”. A quanto pare, Aaker aveva un solo parente prossimo, il quale tuttavia non aveva modo di aiutarlo economicamente. Lee è morto da solo nella sua casa di Mesa (Arizona) a 77 anni in seguito ad un ictus improvviso.