Meteo settimana 12 aprile: inizio con pioggia, neve e freddo

Meteo settimana 12 aprile: inizio con pioggia, neve e freddo. Le previsioni del tempo.

meteo settimana 12 aprile
Meteo, pioggia e neve (Foto da Pixabay)

Saranno ancora giorni di maltempo e di freddo, in questo aprile anomalo. Dopo il tempo instabile dello scorso weekend, anche l’inizio della nuova settimana sarà ancora segnato dalle piogge, dalle nevicate in montagna e dalle temperature fredde per il periodo.

Abbondanti rovesci stanno interessando la Liguria, il Piemonte orientale e la Lombardia occidentale.

Ecco tutto quello che bisogna sapere sulle previsioni del tempo della settimana da lunedì 12 aprile.

Leggi anche –> Covid e colori Regioni: quasi tutta Italia in arancione, Sardegna in rosso

Meteo settimana 12 aprile: ancora pioggia, neve e freddo

Un vortice di bassa pressione è in formazione sul Mar Ligure, lunedì 12 aprile. Come annuncia 3bmeteo. Il vortice è alimentato da una perturbazione di origine artica che porterà ancora maltempo sull’Italia, a inizio della nuova settimana. Avremo nuove piogge, freddo e neve in montagna.

Le zone più colpite saranno le regioni settentrionali e parte di quelle centrali. I meteorologici prevedono piogge anche forti, con temporali accompagnati da grandinate a carattere locale. Mentre sulle Alpi sono attese abbondanti nevicate. Sui litorali soffieranno venti forti, con mari agitati e burrasche.

Nella giornata di lunedì 12 aprile, il maltempo colpirà soprattutto il Nord-Ovest d’Italia e la Lombarda, dove sono previste piogge, grandinate locali e nevicate abbondanti sulle Alpi da quota 1200-1700 metri. Nel pomeriggio il tempo migliorerà al Nord-Ovest, con qualche schiarita, mentre si sposterà sulle regioni di Nord-Est, con piogge intense e nevicate sulle Alpi da 900-1000 metri di quota, in calo a 500 metri durante la notte.

Il tempo sarà instabile anche al Centro Italia, con piogge, rovesci e temporali soprattutto lungo la costa tirrenica. I fenomeni saranno particolarmente intensi sulla Toscana settentrionale, anche con grandinate. Dal pomeriggio, i fenomeni si concentreranno su Umbria e Lazio, dove sono attesi temporali. Nevicherà sull’Appennino, con quota in discesa fino a 1000-1200 metri dalla sera. Sul versante adriatico sono previste maggiori schiarite e tempo più asciutto. Piogge sparse sulla Sardegna.

Al Sud Italia, invece, le condizioni meteo saranno più stabili, con cieli parzialmente soleggiati o velati. Dal pomeriggio, tuttavia, sono previsti fenomeni a carattere di piovasco tra Campania, Basilicata, Molise e alta Puglia. Le temperature scenderanno alla sera, soprattutto nelle regioni settentrionali. I venti soffieranno forti, mentre i mari saranno molto mossi o agitati, con burrasche sul Tirreno settentrionale e sul Mar Ligure.

La giornata di martedì 13 aprile, inizierà ancora all’insegna dell’instabilità ma con un graduale miglioramento sulle regioni di Nord-Ovest, dove sono previste schiarite. Il maltempo, invece, insisterà ancora su Lombardia orientale, Triveneto ed Emilia Romagna, con piogge e nevicate già dai 600-1000 metri di quota. In serata, il tempo migliorerà su tutto il Nord.

Al Centro, il tempo sarà nuvoloso, con piogge e rovesci locali. Continuerà a nevicare sull’Appennino, già da quota 700-1300 metri. È atteso, comunque, un miglioramento in serata. Al Sud, le condizioni meteo saranno variabili, con maltempo concentrati tra Campania, Basilicata, Molise e Puglia, soprattutto nelle zone interne. Un miglioramento, tuttavia, è atteso nella seconda parte della giornata. Il tempo sarà più soleggiato su Sicilia e Sardegna. Le temperature subiranno ancora un calo generale. I venti soffieranno forti o moderati da Nord con Bora su Trieste. I mari saranno ancora mossi o molto mossi.

Meteo, neve (Foto di M W da Pixabay)

Le previsioni per i giorni seguenti

Nonostante un generale miglioramento del tempo, con schiarite su tutta Italia, mercoledì 14 aprile sarà ancora una giornata fredda per la media stagionale. L’abbassamento delle temperature è dovuto all’afflusso di correnti di aria gelida in arrivo dall’Artico, che già sono presenti sull’Europa centrale e che scenderanno fino al Mediterraneo, e dunque fino all’Italia, senza trovare l’opposizione dell’anticiclone delle Azzorre, che rimarrà confinato all’Atlantico.

Le previsioni del tempo danno cieli prevalentemente soleggiati sull’Italia, da metà settimana, ma con nevicate in montagna, anche sull’Appennino. Il freddo si farà sentire soprattutto durante la notte e sulle regioni del Centro Nord. Si prevedono nuove gelate in pianura al Nord, nelle prime ore del mattino.

Leggi anche –> Temperature di fuoco: le più alte da 60milioni di anni

Pioggia (Foto di Carola68 Die Welt ist bunt…… da Pixabay)