ATP Cagliari: Sonego batte Hanfmann, chi è il prossimo avversario

Si è concluso il match di tennis che vedeva di fronte Lorenzo Sonego opposto a Yannick Hanfmann all’ATP di Cagliari: azzurro vincente.

(Thomas Kronsteiner/Getty Images)

Due azzurri nei quarti di finale dell’ATP di Cagliari e uno dei due ha già fatto il suo dovere: era atteso il baby talento Lorenzo Musetti, si è riconfermato su grandi livelli l’altro Lorenzo, il 25enne torinese Sonego, che ha vinto un match pazzesco, con un’incredibile rimonta nel secondo set e una serie importante di colpi messi a segno nel terzo set. Andiamo con ordine.

Leggi anche –> Lorenzo Sonego, chi è: età, carriera e vittorie del tennista

Nei quarti, per lui lo sfidante era il tedesco Yannick Hanfmann, che nella mattinata di ieri si era imposto contro il nostro Marco Cecchinato. Il tennista 29enne, di recente scivolato fuori dai primi cento al mondo, ha nel suo score personale due finali di tornei ATP, entrambe sulla terra rossa, in Svizzera a Gstaad nel 2017 – sconfitto da Filippo Fognini – e lo scorso anno a Kitzbühel, in Austria.

Leggi anche –> ATP Cagliari: Musetti batte Evans, chi è il prossimo avversario

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Com’è andata tra Sonego e Hanfmann e il prossimo avversario dell’azzurro

(Thomas Kronsteiner/Getty Images)

L’avversario, insomma, non era da sottovalutare e va detto che ha dato filo da torcere a Lorenzo Sonego, il quale è riuscito a piegare la sua resistenza dopo due ore e trequarti di match. Una sfida infinita, dunque, giocata su tre set: nel primo è il tedesco che sembra scivolare sul velluto e si impone in circa trequarti d’ora, andando così sull’uno a zero. Nel secondo set, non sembra cambiare il copione e il 29enne tedesco potrebbe chiuderla.

Al nono game, infatti, serve per il match, ma subisce il controbreak da parte di Sonego, che poi spinge la partita fino al tie-break. Anche nel game decisivo, Hanfmann parte forte: è subito sopra tre a zero, ma poi si schianta e perde 8-6. Decisivo dunque il terzo set, in cui Lorenzo Sonego – tennista davvero molto regolare – piazza il break al primo e nono game, chiudendo la pratica per sei a tre.

In semifinale domani per lui c’è la sfida contro il numero due del tabellone, ovvero il giovane statunitense Taylor Fritz. Il 23enne, tra i primi trenta al mondo, ha raggiunto la posizione numero 24 della classifica mondiale come miglior piazzamento. “Abituato” alle finali, per cinque volte è arrivato fino in fondo in tornei ATP, ma è riuscito a piazzare il colpo una sola volta, nel 2019 a Eastbourne, sull’erba, contro il connazionale Sam Querrey.