Tragedia nel mondo dello sport: calciatore morto impiccato a soli 32 anni

Lee Collins, calciatore dello Yeovil Town Football Club, è stato trovato impiccato nella sua stanza d’albergo: aveva solamente 32 anni

calciatore morto

Lo scorso 31 marzo si è verificata una vera tragedia al Lanes Hotel di West Coker, vicino a Yeovil, in Gran Bretagna. Infatti il corpo del giovane Lee Collins, calciatore e capitano dello Yeovil Town Football Club, è stato trovato senza vita. La polizia ha subito aperto un’inchiesta sulla sua morte ed oggi, 7 aprile, c’è stato un aggiornamento durante un’udienza. “È stato accertato che, quando Lee non ha partecipato all’addestramento il 31 marzo, sono state fatte delle indagini presso l’hotel in cui si trovava, ed è stato trovato nella sua stanza impiccato. […] Il medico legale ha deciso che sarà necessario ottenere ulteriori dichiarazioni e rapporti in merito alle circostanze della morte di Lee e l’inchiesta è stata aggiornata a una revisione interna della gestione del caso entro il 7 luglio 2021“.

Potrebbe interessarti leggere anche –> Morta a 58 anni la mamma di Calcutta: uccisa da un mal di testa

La carriera interrotta di un giovane calciatore

Lee Coolins giovaca come difensore e aveva iniziato la sua carriera con i Wolves, per poi passare ad altre squadre: Hereford, Port Vale, Barnsley, Shrewsbury, Northampton, Mansfield e Forest Green. Si è trasferito dal Forest Green al club della Vanarama National League, lo Yeovil Town, nel 2019 e ha collezionato 35 presenze in campionato, di cui otto in questa stagione. L’ex allenatore di calcio ed ex calciatore inglese, oggi presidente del Mansfield, John Radford ha lavorato con Collins tra il 2015 e il 2017 e lo ha descritto come un “combattente coraggioso” sul campo e un “gentiluomo” fuori.

Potrebbe interessarti leggere anche –> Luca Toni, il dramma della rapina violenta in casa: come è andata a finire

L’ex compagno di squadra ai tempi della Valiants, Tom Pope, ha dichiarato: “Lee era un calciatore forte, in forma, eccellente. Una garanzia per noi, davvero. Era l’organizzatore. Era il cuore pulsante del nostro camerino. Sono assolutamente devastato e il mio cuore va alla famiglia, agli amici e ai compagni di squadra di Lee in questo momento“.

calciatore morto