Maradona, il fratello Raul ricoverato in terapia intensiva per Covid

Un’altra tragedia in famiglia per i Maradona: il fratello di Diego Armando è in terapia intensiva dopo aver contratto il Coronavirus.

maradona

La famiglia di Maradona sembra proprio non trovare pace e serenità. Dopo la tragica morte di Diego Armando, deceduto lo scorso novembre all’età di 60 anni e compianto da tutto il mondo, non solo del calcio ma anche dello spettacolo, ora un’altra tragedia si è abbatuta sulla famiglia. Il fratello di Diego, Raul Maradona, infatti, è attualmente ricoverato in terapia intensiva per complicanze dovute al Coronavirus. Dopo la positività al virus, infatti, le condizioni di salute di Raul si sono rapidamente aggravate tanto da finire all’ospedale. Ecco come sta.

Raul Maradona in terapia intensiva per Covid

Raul ha 54 anni e, proprio come suo fratello, ha intrapreso la carriera calcistica giocando per il Granada. Oggi è ricoverato in ospedale a Buenos Aires dopo aver contratto il Covid ed è nel reparto di terapia intensiva. Martin Arevalo, suo amico fidato, ha informato dello stato di salute di Raul e ha chiesto a tutti di pregare Dio affinché guarisca presto. “Spero che i dottori possano dargli il plasma, qualora servisse, così può stare meglio” – ha detto Martin.

Leggi anche–>Maradona, la sorella prediletta sfrattata dai suoi figli: “Era necessario”

Ancora shockato per la morte del fratello, Raul aveva da poco condiviso su Instagram una foto che li ritraeva insieme, in un tenero momento di emozione e ricordo, in un tributo che ha commosso tutti. “Non avrei mai potuto immaginare una tristezza simile” – aveva scritto – “Mi hai preso per mano quando ero piccolo, mi hai insegnato che niente è impossibile. Allora ti dicevo che eri di un altro pianeta e con il tempo lo posso confermare.”

Leggi anche–> Diego Maradona Sinagra: “Menomale che l’arbitro non ha fischiato”

La famiglia Maradona sembra proprio che non trovi serenità e continui ad essere colpita da continue disgrazie e sfortune di ogni tipo. Ora non resta che sperare in altre informazioni sulle condizioni di salute di Raul.